Ouya, la console low cost con Android

Va a ruba la piccola rivale di Xbox e PlayStation che punta sulla creatività più che sulla potenza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-06-2013]

ouya

Ouya è una piccola console per videogiochi nata con un obiettivo ambizioso: sfidare i grandi del settore e riportare "con i piedi per terra" l'intero mondo dei videogame.

Le sue origini risalgono a circa un anno fa, quando su Kickstarter partì una raccolta fondi destinata a realizzare una console basata su Android.

Da oggi Ouya è in vendita, per ora soltanto negli USA e nel Regno Unito o tramite il sito ufficiale, a 99 dollari.

A un prezzo così contenuto si acquista un piccolo cubo dagli spigoli arrotondati al cui interno c'è un processore nVidia Tegra 3 a 1,5 GHz con GPU GeForce ULP a 520 MHz e 1 Gbyte di RAM, mentre la memoria interna ammonta a 8 Gbyte.

La console dispone di connettività HDMI, Ethernet, Wi-Fi e Bluetooth 3.0 oltre che naturalmente di un controller con tasti e touchpad integrato. Il sistema operativo deputato a gestire il tutto, come accennavamo, è Android 4.1.

Ouya dispone già di 170 giochi sviluppati da produttori indipendenti ma anche da nomi noti del settore, quali Sega o Square Enix; ovviamente anche i giochi disponibili per Android si possono utilizzare su questa console.

Sondaggio
Secondo te, quale delle nuove console conquisterà gli utenti surclassando le altre?
Nintendo Wii U
Microsoft Xbox One
Sony PlayStation 4
Un'altra console (specificare nei commenti)
Nessuna: il tempo delle console è finito

Mostra i risultati (799 voti)
Leggi i commenti

Rispetto alle grandi protagoniste - la Wii U, la Xbox One, la PlayStation 4 - Ouya non offre certo un hardware di ultima generazione, ma il punto sta proprio qui: per i suoi ideatori il mercato dei videogiochi è al momento ostaggio di pochi grandi nomi che pretendono dagli sviluppatori un mucchio di denaro per avere accesso agli strumenti necessari a realizzare i giochi.

Ciò esclude automaticamente tutti i piccoli produttori che magari hanno idee originali e creative ma non hanno modo di metterle in pratica.

Ouya nasce con l'obiettivo di riportare al centro dell'esperienza il gioco e il divertimento, anche se ciò avviene a discapito della grafica o della potenza di elaborazione: tutto ciò si basa sul presupposto che i giocatori preferiscano l'originalità all'estetica.

Stando ai primi dati di vendita, gli ideatori di Ouya hanno ragione: in entrambi i mercati in cui è uscita la console è andata a ruba, tanto che Amazon e GameStop hanno esaurito le scorte.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Ouya, la console low cost che sfidò i giganti chiude i battenti
Da Archos una console portatile con Android
Una console con Android da Google
Leisure Suit Larry, arriva il remake
Nintendo: pirateria e mercato dell'usato ci spaventano
Sony svela la PlayStation 4, inizia la lotta con Microsoft
La micro-console portatile con Android
Xbox One, Microsoft presenta la nuova regina del salotto

Commenti all'articolo (2)


Complimenti ed auguri ad Ouya. :ciao:
27-6-2013 23:16

Vedo sul sito (bruttissimo, pare di un ospedale) che ci sono solo 126 giochi disponibili! Ok molti molto belli come "Final fantasy 3" , ma ancora pochini. Bella la possibilità per sviluppare i giochi dato che ti danno tutto il SDK (qui ODK) per poterlo fare, più un portale apposito per gli sviluppatori! (17.000 sviluppatori... Leggi tutto
27-6-2013 04:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3437 voti)
Febbraio 2020
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Tutti gli Arretrati


web metrics