Ouya, la console low cost con Android

Va a ruba la piccola rivale di Xbox e PlayStation che punta sulla creatività più che sulla potenza.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-06-2013]

ouya

Ouya è una piccola console per videogiochi nata con un obiettivo ambizioso: sfidare i grandi del settore e riportare "con i piedi per terra" l'intero mondo dei videogame.

Le sue origini risalgono a circa un anno fa, quando su Kickstarter partì una raccolta fondi destinata a realizzare una console basata su Android.

Da oggi Ouya è in vendita, per ora soltanto negli USA e nel Regno Unito o tramite il sito ufficiale, a 99 dollari.

A un prezzo così contenuto si acquista un piccolo cubo dagli spigoli arrotondati al cui interno c'è un processore nVidia Tegra 3 a 1,5 GHz con GPU GeForce ULP a 520 MHz e 1 Gbyte di RAM, mentre la memoria interna ammonta a 8 Gbyte.

La console dispone di connettività HDMI, Ethernet, Wi-Fi e Bluetooth 3.0 oltre che naturalmente di un controller con tasti e touchpad integrato. Il sistema operativo deputato a gestire il tutto, come accennavamo, è Android 4.1.

Ouya dispone già di 170 giochi sviluppati da produttori indipendenti ma anche da nomi noti del settore, quali Sega o Square Enix; ovviamente anche i giochi disponibili per Android si possono utilizzare su questa console.

Sondaggio
Secondo te, quale delle nuove console conquisterà gli utenti surclassando le altre?
Nintendo Wii U
Microsoft Xbox One
Sony PlayStation 4
Un'altra console (specificare nei commenti)
Nessuna: il tempo delle console è finito

Mostra i risultati (801 voti)
Leggi i commenti

Rispetto alle grandi protagoniste - la Wii U, la Xbox One, la PlayStation 4 - Ouya non offre certo un hardware di ultima generazione, ma il punto sta proprio qui: per i suoi ideatori il mercato dei videogiochi è al momento ostaggio di pochi grandi nomi che pretendono dagli sviluppatori un mucchio di denaro per avere accesso agli strumenti necessari a realizzare i giochi.

Ciò esclude automaticamente tutti i piccoli produttori che magari hanno idee originali e creative ma non hanno modo di metterle in pratica.

Ouya nasce con l'obiettivo di riportare al centro dell'esperienza il gioco e il divertimento, anche se ciò avviene a discapito della grafica o della potenza di elaborazione: tutto ciò si basa sul presupposto che i giocatori preferiscano l'originalità all'estetica.

Stando ai primi dati di vendita, gli ideatori di Ouya hanno ragione: in entrambi i mercati in cui è uscita la console è andata a ruba, tanto che Amazon e GameStop hanno esaurito le scorte.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Ouya, la console low cost che sfidò i giganti chiude i battenti
Da Archos una console portatile con Android
Una console con Android da Google
Leisure Suit Larry, arriva il remake
Nintendo: pirateria e mercato dell'usato ci spaventano
Sony svela la PlayStation 4, inizia la lotta con Microsoft
La micro-console portatile con Android
Xbox One, Microsoft presenta la nuova regina del salotto

Commenti all'articolo (2)


Complimenti ed auguri ad Ouya. :ciao:
27-6-2013 23:16

Vedo sul sito (bruttissimo, pare di un ospedale) che ci sono solo 126 giochi disponibili! Ok molti molto belli come "Final fantasy 3" , ma ancora pochini. Bella la possibilità per sviluppare i giochi dato che ti danno tutto il SDK (qui ODK) per poterlo fare, più un portale apposito per gli sviluppatori! (17.000 sviluppatori... Leggi tutto
27-6-2013 04:17

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2310 voti)
Aprile 2020
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Tutti gli Arretrati


web metrics