Torrent su tablet o smartphone? Facile con Streamza

Permette di cercare, scaricare e vedere i torrent in streaming con una semplicità che sinora non esisteva.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-10-2013]

streamza

Sebbene il successo di BitTorrent sia pressoché indiscutibile, ancora pare non esserci un vero servizio che permetta di scaricare un file e gustarselo in streaming su ogni dispositivo.

Si tratta di una mancanza che era particolarmente sentita da Michal Frackowiak, CEO di Wikidot, il quale ha così deciso di sviluppare da sé la soluzione.

«Guardare i film sul laptop mentre si sta sul divano è terribile» ha raccontato Frackowiak. «Così ho creato un piccolo script usando EC2 e S3 per scaricare e codificare i torrent per poterli vedere su tutti i miei dispositivi. Poi l'ho mostrato ai miei amici e scoperto che volevano la stessa cosa. Quindi un pensiero mi ha colpito: perché non scrivere una web app che faccia esattamente questo?».

È così che è nato Streamza, il servizio che si occupa di tutti i passaggi di cui parlavamo, permettendo di dire addio a cavi, chiavette e conversioni quando si tratta di voler vedere un film scaricato col PC sul televisore.

Stremza scarica i torrent e supporta lo streaming su computer laptop, desktop, dispositivi con iOS e Apple TV; supporta una lunga lista di caratteristiche, come lo streaming multi-bitrate HLS o i sottotitoli.

Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (6036 voti)
Leggi i commenti (10)

In futuro espanderà il numero delle piattaforme supportate includendo i dispositivi Android, Roku, Chromecast e XBMC e rilasciando delle API per lo sviluppo di applicazioni di terze parti.

Inoltre integra un motore di ricerca per torrent e si può utilizzare anche gratuitamente: l'account base, a costo zero, consente di utilizzare uno slot di download e di gestire file con una dimensione massima di 1 Gbyte.

Frackowiak afferma che una delle preoccupazioni principale di Streamza sarà sempre la semplicità: «Voglio far sì che Streamza offra la miglior esperienza di sempre, cosicché persino mia madre possa utilizzarlo. È l'obiettivo principale. Deve funzionare e farvi esclamare "wow"».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Governo australiano finanzia serie Tv distribuita via Torrent
Arrestati al cinema, piratavano Gravity
Non nominare i siti di streaming invano
Se acquisti un CD Amazon ti regala gli MP3
La prima vittima di Hadopi: disconnesso dopo i tre schiaffi
Ecco i siti che minacciano l'industria della musica
Da BitTorrent a YouTube, i responsabili del traffico Internet mondiale

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Pensi che il carpool dinamico (passaggi a utenti che fanno lo stesso percorso organizzandosi via web o smartphone) sia una buona soluzione per diminuire il traffico e abbassare i costi?
E' una buona idea, a patto che sia sicuro, il costo sia basso e non si debba essere legati ad alcun utente.
Non credo che funzionerà in Italia.
Non ne sono sicuro, ma potrebbe funzionare.
Controllerei le referenze dell'autista designato prima di salire sulla sua auto. Ma utilizzerei il servizio.
Parteciperei volentieri perché è un'ottima idea!
Potrei usufruirne, anche per ridurre l'inquinamento, anche se ho la mia auto. Qualche volta potrei fungere da autista.

Mostra i risultati (1589 voti)
Luglio 2020
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Tutti gli Arretrati


web metrics