Torrent su tablet o smartphone? Facile con Streamza

Permette di cercare, scaricare e vedere i torrent in streaming con una semplicità che sinora non esisteva.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-10-2013]

streamza

Sebbene il successo di BitTorrent sia pressoché indiscutibile, ancora pare non esserci un vero servizio che permetta di scaricare un file e gustarselo in streaming su ogni dispositivo.

Si tratta di una mancanza che era particolarmente sentita da Michal Frackowiak, CEO di Wikidot, il quale ha così deciso di sviluppare da sé la soluzione.

«Guardare i film sul laptop mentre si sta sul divano è terribile» ha raccontato Frackowiak. «Così ho creato un piccolo script usando EC2 e S3 per scaricare e codificare i torrent per poterli vedere su tutti i miei dispositivi. Poi l'ho mostrato ai miei amici e scoperto che volevano la stessa cosa. Quindi un pensiero mi ha colpito: perché non scrivere una web app che faccia esattamente questo?».

È così che è nato Streamza, il servizio che si occupa di tutti i passaggi di cui parlavamo, permettendo di dire addio a cavi, chiavette e conversioni quando si tratta di voler vedere un film scaricato col PC sul televisore.

Stremza scarica i torrent e supporta lo streaming su computer laptop, desktop, dispositivi con iOS e Apple TV; supporta una lunga lista di caratteristiche, come lo streaming multi-bitrate HLS o i sottotitoli.

Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (6008 voti)
Leggi i commenti (10)

In futuro espanderà il numero delle piattaforme supportate includendo i dispositivi Android, Roku, Chromecast e XBMC e rilasciando delle API per lo sviluppo di applicazioni di terze parti.

Inoltre integra un motore di ricerca per torrent e si può utilizzare anche gratuitamente: l'account base, a costo zero, consente di utilizzare uno slot di download e di gestire file con una dimensione massima di 1 Gbyte.

Frackowiak afferma che una delle preoccupazioni principale di Streamza sarà sempre la semplicità: «Voglio far sì che Streamza offra la miglior esperienza di sempre, cosicché persino mia madre possa utilizzarlo. È l'obiettivo principale. Deve funzionare e farvi esclamare "wow"».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Governo australiano finanzia serie Tv distribuita via Torrent
Arrestati al cinema, piratavano Gravity
Non nominare i siti di streaming invano
Se acquisti un CD Amazon ti regala gli MP3
La prima vittima di Hadopi: disconnesso dopo i tre schiaffi
Ecco i siti che minacciano l'industria della musica
Da BitTorrent a YouTube, i responsabili del traffico Internet mondiale

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1706 voti)
Gennaio 2020
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Tutti gli Arretrati


web metrics