L'app antisociale per evitare di incontrare gli amici

Mostra dove si trovano i contatti e fa scattare l'allarme se si avvicinano troppo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-03-2014]

download zeusnews

La diffusione dei social network e degli smartphone sta influendo sempre più sulle abitudini sociali.

Il mondo è diventato più piccolo e tutti fanno a gara per esserci, per mostrarsi sui vari servizi, per far sapere dove vanno e dove sono stati grazie ai servizi di geolocalizzazione.

Cloak è un'app esclusiva per iOS che utilizza queste possibilità per ottenere l'effetto esattamente opposto: non a caso, il suo motto è «Modalità Incognito per la Vita Reale».

Utilizzando i dati di servizi come Instagram e Foursquare consente di conoscere la posizione dei contatti all'unico scopo di evitare di incontrarli.

La mappa mostra dove si trovano al momento le persone conosciute (o, più precisamente, dove hanno fatto il check-in per l'ultima volta con una delle due app citate) cosicché l'utente di Cloak possa tenersene alla larga.

Sondaggio
Completa la frase con quella che ritieni pi¨ opportuna, oppure aggiungi una risposta nei commenti. Secondo te, il networking online attraverso i siti social...
Serve a costruirsi un'efficiente rete professionale.
E' particolarmente utile per cercare opportunitÓ di lavoro.
Serve a comunicare la qualitÓ di saper lavorare in team.
E' un'opportunitÓ che sfruttano soprattutto i pi¨ giovani.
Elimina le barriere geografiche.
Accorcia le distanze tra amici e famigliari.
Serve a tenersi sempre aggiornati.
Permette di stabilire relazioni rilevanti.
E' lo strumento per eccellenza per creare solide relazioni professionali.
Consente di comunicare i propri successi lavorativi.
E' utile per chiedere una raccomandazione.

Mostra i risultati (848 voti)
Leggi i commenti (13)

Inoltre è anche possibile visualizzare i contatti in ordine di distanza ed effettuare ricerche all'interno della propria lista.

C'è persino una speciale funzione di allarme che avvisa quando un contatto indesiderato si avvicina troppo, entro un raggio che l'utente può stabilire arbitrariamente.

Cloak progetta di espandere il proprio supporto al di là di Instagram e Foursquare; versioni per Android e Windows Phone al momento non sono in programma.

Cloak
Produttore Cloak, Inc.
Categoria Social Network
Versione 1.0.1
Piattaforma iOS
Sistema operativo iOS 7 o superiori
Prezzo Gratuito
cloak incognito mode

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La visita oculistica? Si fa con lo smartphone
Armi da fuoco in vendita su Instagram
L'alienazione da cellulare diventa un video su YouTube
Italiani, popolo di fotografi e condivisori
Instagram, microfilmati per fare concorrenza a Vine
Il cartello stradale col Wi-Fi e che si può interrogare
Gli smartphone? Non servono per telefonare

Commenti all'articolo (2)

Fino ad oggi si era giunti all'assurdo di gestire le relazioni sociali quasi solo tramite social network e simili, ora siamo giunti ad inventare anche l'anti-social fisico... :roll: Ci stiamo forse trasformando in un coacervo di misogini impenitenti? :twisted:
29-3-2014 11:59

ChissÓ quanti mariti/mogli fedifraghi si acquisteranno l'Icoso per poter fare i loro comodi evitando sguardi indiscreti! :lol: :lol:
27-3-2014 14:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I provider che filtrano il peer to peer
consentono a tutti gli utenti di usufruire della banda larga
ledono i diritti degli utenti che hanno acquistato un abbonamento a banda piena

Mostra i risultati (6009 voti)
Gennaio 2020
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Apple al lavoro sull'iPhone satellitare
Il water inclinato che impedisce ai dipendenti di stare troppo in bagno
Se i poliziotti vendono nel dark web l'accesso alle telecamere di sicurezza
Il preservativo per i dispositivi USB
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Tutti gli Arretrati


web metrics