Google brevetta lenti a contatto con videocamera incorporata

Possono aiutare i ciechi a vedere.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-04-2014]

google lenti contatto

I Google Glass potranno anche essere un'invenzione che lascia a bocca aperta, ma l'azienda di Mountain View guarda già oltre.

Ha infatti di recente richiesto un brevetto per delle lenti a contatto "intelligenti", che incorporano delle minuscole videocamere, come illustra il sito PatentBolt.

Google non è nuova alle incursioni nel mondo delle lenti a contatto: qualche tempo fa ne aveva studiato un modello in grado di analizzare le lacrime per stabilire il livello di glucosio.

L'invenzione odierna è però ancora più avanzata e potrebbe addirittura essere usata per aiutare a "vedere" le persone cieche o con difficoltà di vista: i dati delle videocamere permetterebbero di riconoscere gli ostacoli e le caratteristiche delle strade.

«Per esempio» - scrive PatentBolt - «una persona cieca che indossi le lenti a contatto di Google potrebbe camminare su un marciapiede e avvicinarsi a un incrocio. Il componente deputato all'analisi può esaminare i dati relativi alle immagini per capire se c'è un'auto che si avvicina».

Sondaggio
Secondo te il Codice della Strada dovrebbe proibire di indossare i Google Glass mentre si guida?
Sì, perché rappresentano una distrazione peggiore degli SMS, e quindi un pericolo.
No, perché come tutte le cose possono essere utilizzati bene o male. Altrimenti dovremmo vietare anche i navigatori GPS.
Ho un'altra opinione (la illustro nei commenti qui sotto)

Mostra i risultati (926 voti)
Leggi i commenti (28)

Grazie a una connessione wireless, poi, le lenti si potrebbero connettere a uno smartphone, che fornirebbe la potenza necessaria a elaborare i dati raccolti dai sensori.

Il sistema - afferma Google - sarebbe anche in grado di riconoscere i volti.

Tra le caratteristiche più curiose elencate nel brevetto c'è il sistema di controllo: non sarebbe basato sulla voce, si affiderebbe a «schemi unici del battito delle palpebre».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Google, lenti a contatto al posto delle password
Le lenti a contatto con lo zoom integrato
Google conquista i dispositivi indossabili con Android Wear
Il galateo per i Google Glass
Le lenti a contatto che misurano il glucosio delle lacrime

Commenti all'articolo (1)

Sarebbe certamente utile, anche se in realtà non aiuta a "vedere" ma si comporta come una sorta di radar ottico, un sesto senso che avverte gli ostacoli o riconosce i volti e comunica cosa sono e a che distanza. Per quanto, con la miniaturizzazione sempre più spinta ed il procedere delle tecniche chirurgiche non è impensabile... Leggi tutto
17-4-2014 19:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2257 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics