Il purificatore d'aria con la pianta dentro

Andrea Air Purifier è dieci volte più efficiente di un purificatore tradizionale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-08-2014]

Andrea Purifier Video 4

Molte persone tengono in casa delle piante: al di là dell'estetica, sono un buon aiuto per migliorare l'aria dell'ambiente.

Andrea Purifier porta al massimo questo concetto: si tratta di un purificatore d'aria che include una pianta per sfruttarne le caratteristiche e potenziarle ulteriormente.

Andrea è figlio di un esperimento che risale al 2007 ed è arrivato nei negozi dell'America settentrionale nel 2010, ma da noi è ancora poco conosciuto. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Che rapporto d'aspetto ha il tuo monitor?
4:3
16:9
16:10

Mostra i risultati (1730 voti)
Leggi i commenti (11)
I suoi creatori, il designer francese Mathieu Lehanneur e il professore di Harvard David Edwards, affermano che è in grado di amplificare le capacità di purificare l'aria possedute dalla pianta interna addirittura del 1.000%.

Tale risultato è ottenuto grazie a una semplice ventola che fa passare l'aria tra le foglie, il suolo, le radici e un vassoio pieno d'acqua, che raccoglie le tossine.

Il metabolismo della pianta permette di eliminare gli agenti inquinanti, che quindi non vengono semplicemente "raccolti", ma trasformati. L'articolo continua dop il video.

«Oggi le persone comprano dei purificatori d'aria e poi escono di nuovo per comprare una pianta in vaso» ha raccontato di recente Tom Hadfield, dell'azienda che produce Andrea, a Inhabitat. «Noi crediamo che il futuro della purificazione dell'aria casalinga possa trovarsi a metà strada».

Andrea Air Purifier è in vendita in USA, Francia, Regno Unito, Irlanda e Svizzera, come mostrato sulla pagina ufficiale; si trova anche su Amazon a 199 dollari.

Andrea Purifier Video 1
Andrea Purifier Video 2
Andrea Purifier Video 3
andrea4

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
PlantLink ti dice quando innaffiare le piante
La pianta bioluminosa
(Zio Paperone e) l'auto alla clorofilla
La pianta resuscitata dopo 30.000 anni
Così le piante sopravvivono sott'acqua
Il robot contadino che pianta i semi da solo

Commenti all'articolo (2)

{dbp}
ovviamente non avete mai sentito parlare della: CANAPA; CANNABIS; ERBA; GANJA; HEMP; MARIA; MARIAGIOVANNA; MARIHUANA; MARIJUANA. intanto vi invito a guardare come filmato, per avere delle basi: "La Grande Truffa della Marijuana" link[/url] [url=http://forum.zeusnews.com/link/148717]link/ una pianta per definizione non può... Leggi tutto
15-8-2014 15:55

{Zanac}
Leggendo i commenti su Amazon sembra che dopo un anno tutti hanno problemi con la ventola (o si rompe, o diventa rumorosa, o perde efficienza). Peccato, lo avrei comprato, ma letti i commenti mi sono scoraggiato! :(
14-8-2014 09:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1587 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics