Il purificatore d'aria con la pianta dentro

Andrea Air Purifier è dieci volte più efficiente di un purificatore tradizionale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-08-2014]

Andrea Purifier Video 4

Molte persone tengono in casa delle piante: al di là dell'estetica, sono un buon aiuto per migliorare l'aria dell'ambiente.

Andrea Purifier porta al massimo questo concetto: si tratta di un purificatore d'aria che include una pianta per sfruttarne le caratteristiche e potenziarle ulteriormente.

Andrea è figlio di un esperimento che risale al 2007 ed è arrivato nei negozi dell'America settentrionale nel 2010, ma da noi è ancora poco conosciuto. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Che rapporto d'aspetto ha il tuo monitor?
4:3
16:9
16:10

Mostra i risultati (1928 voti)
Leggi i commenti (11)
I suoi creatori, il designer francese Mathieu Lehanneur e il professore di Harvard David Edwards, affermano che è in grado di amplificare le capacità di purificare l'aria possedute dalla pianta interna addirittura del 1.000%.

Tale risultato è ottenuto grazie a una semplice ventola che fa passare l'aria tra le foglie, il suolo, le radici e un vassoio pieno d'acqua, che raccoglie le tossine.

Il metabolismo della pianta permette di eliminare gli agenti inquinanti, che quindi non vengono semplicemente "raccolti", ma trasformati. L'articolo continua dop il video.

«Oggi le persone comprano dei purificatori d'aria e poi escono di nuovo per comprare una pianta in vaso» ha raccontato di recente Tom Hadfield, dell'azienda che produce Andrea, a Inhabitat. «Noi crediamo che il futuro della purificazione dell'aria casalinga possa trovarsi a metà strada».

Andrea Air Purifier è in vendita in USA, Francia, Regno Unito, Irlanda e Svizzera, come mostrato sulla pagina ufficiale; si trova anche su Amazon a 199 dollari.

Andrea Purifier Video 1
Andrea Purifier Video 2
Andrea Purifier Video 3
andrea4

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

{dbp}
ovviamente non avete mai sentito parlare della: CANAPA; CANNABIS; ERBA; GANJA; HEMP; MARIA; MARIAGIOVANNA; MARIHUANA; MARIJUANA. intanto vi invito a guardare come filmato, per avere delle basi: "La Grande Truffa della Marijuana" link[/url] [url=http://forum.zeusnews.com/link/148717]link/ una pianta per definizione non può... Leggi tutto
15-8-2014 15:55

{Zanac}
Leggendo i commenti su Amazon sembra che dopo un anno tutti hanno problemi con la ventola (o si rompe, o diventa rumorosa, o perde efficienza). Peccato, lo avrei comprato, ma letti i commenti mi sono scoraggiato! :(
14-8-2014 09:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (2376 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 29 novembre


web metrics