Twitter potrà rimuovere le fotografie dei defunti

La decisione è stata presa per rispettare il dolore dei familiari.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-08-2014]

robin williams e zelda

Twitter ha annunciato un giro di vite per le foto più violente o macabre che alcuni utenti pubblicano.

«Al fine di rispettare i desideri dei loro cari, Twitter rimuoverà le immagini di persone decedute in determinate circostanze» ha fatto sapere il social network con un comunicato ufficiale.

Le «determinate circostanze», nella pratica, riguardano «quando si verificano infortuni critici nei momenti che precedono o seguono la morte»: in questi casi, Twitter agirà rimuovendo le immagini su segnalazione da parte di «membri della famiglia [del defunto] o altre persone autorizzate».

La decisione è nata a seguito delle polemiche nate a seguito dei fatti verificatisi dopo due morti che hanno avuto risonanza internazionale: il suicidio di Robin Williams e la decapitazione del giornalista James Foley.

Dopo la morte di Robin Williams, la figlia Zelda ha dovuto lasciare Twitter (e Instagram): aveva iniziato a ricevere foto ritoccate che sostenevano di ritrarre il corpo del padre subito dopo la morte; lo shock causato dalle immagini raccapriccianti l'ha spinta a decidere di abbandonare il social network.

Sondaggio
Completa la frase con quella che ritieni più opportuna, oppure aggiungi una risposta nei commenti. Secondo te, il networking online attraverso i siti social...
Serve a costruirsi un'efficiente rete professionale.
E' particolarmente utile per cercare opportunità di lavoro.
Serve a comunicare la qualità di saper lavorare in team.
E' un'opportunità che sfruttano soprattutto i più giovani.
Elimina le barriere geografiche.
Accorcia le distanze tra amici e famigliari.
Serve a tenersi sempre aggiornati.
Permette di stabilire relazioni rilevanti.
E' lo strumento per eccellenza per creare solide relazioni professionali.
Consente di comunicare i propri successi lavorativi.
E' utile per chiedere una raccomandazione.

Mostra i risultati (930 voti)
Leggi i commenti (13)

Per quanto riguarda James Foley, le foto del suo omicidio sono state riprese e ripetute su diversi account, con le conseguenze che si possono immaginare sui suoi famigliari, già provati.

Così, pur affermando che valuterà l'eventuale necessità di preservare le immagini evidentemente di pubblico interesse, Twitter ha deciso di porre un freno alle fotografie eccessivamente urtanti, o che possono arrecare un danno emotivo ai familiari delle vittime.

Già ora un'apposita procedura permette ai familiari di una persona defunta di chiudere l'account Twitter di quest'ultima, a patto di fornire prove certe della morte del titolare (il certificato di morte), un documento d'identità e l'attestazione del legame col defunto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Sei opportunità per un aldilà più verde
Google lancia il testamento digitale
Musica digitale, a chi appartiene dopo la morte dell'acquirente?
La morte di Gheddafi alimenta lo spam
Robin Williams fa il testimonial per Zelda
L'esame del sangue che predice la data di morte
Come inviare email dopo la morte
La morte di Tom Cruise è solo "spazzatura di Internet"
Comunicare dopo la morte? Si fa via email

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei mai stato escluso da una bacheca Facebook di un amico?
No, mai.
Sì, da un mio ex partner.
Sì, da una donna o da un uomo che ho corteggiato insistentemente.
Sì, per le mie idee in politica.
Sì, per un commento relativo al calcio.
Sì, per una critica.
Sì, senza un motivo apparente.
Non uso Facebook.

Mostra i risultati (1903 voti)
Maggio 2022
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Lapsus$, arrestati due hacker: sono adolescenti
Registro delle Opposizioni e cellulari, la norma è in Gazzetta Ufficiale
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 maggio


web metrics