Gli aquiloni giganti di Google produrranno energia eolica

Riescono a produrre il 50% di energia in più rispetto alle tradizionali turbine.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-05-2015]

google aquiloni eolici

Una turbina eolica non deve necessariamente assomigliare a un enorme ventilatore. Google, per esempio, sta lavorando a una turbina nata dall'incrocio tra un aereo e un aquilone.

Il progetto, chiamato Energy Kite, nasce dall'acquisizione di Makani Power da parte dell'azienda di Mountain View, avvenuta un paio d'anni fa.

Makani stava sviluppando una tecnologia basata su degli apparecchi simili a piccoli aerei, o droni, con un'apertura alare di circa 8 metri, collegati da un robusto cavo a una stazione a terra.

Questi droni, volando a circa 450 metri dal suolo, si trovano all'altitudine ideale per volare in circolo e in tal modo poter catturare l'energia del vento, trasformarla in elettricità (proprio come fanno le tradizionali turbine eoliche, ma con un'efficienza maggiore rispetto a esse) e inviarla alla stazione di terra tramite lo stesso cavo che li tiene ancorati e li fa assomigliare a degli aquiloni molto particolari.

Google ha preso quel progetto, in grado di sviluppare una potenza di 600 kW, e ha deciso di pensare in grande. In questi mesi sta testando dei droni-aquiloni con un'apertura alare di ben 25 metri e per condurre le prove ha scelto una delle zone più ventose dell'America settentrionale, dove in appena un secondo la velocità del vento può cambiare di 30 km all'ora e la direzione può mutare di novanta gradi: Pigeon Point a Pescadero, in California.

Sondaggio
Secondo te quale di questi è il progetto (realizzabile) che cambierà di più le nostre vite?
L'accesso a Internet in tutto il mondo, tramite dirigibili o mongolfiere
Gli smartwatch
Le lenti a contatto con sensori e microcamera
L'hoverboard
L'auto che si guida da sola, senza pilota
Calico, contro l'invecchiamento o addirittura la morte
L'ascensore spaziale
I Google Glass
L'accesso a Internet in fibra ottica
Ara, lo smartphone modulare

Mostra i risultati (2063 voti)
Leggi i commenti (15)

Gli aquiloni di Google promettono di essere più economici delle turbine usate attualmente, dato che per realizzare un Energy Kite serve appena il 10% del materiale necessario per costruire una turbina; inoltre, sempre secondo Google, grazie alla forma aerodinamica e alla capacità di volare ad altitudini più elevate rispetto a quelle a cui sono posizionate le turbine, sono in grado di produrre il 50% in più di energia.

L'annuncio di questo progetto è stato dato da Astro Teller in persona, ossia il capo della divisione denominata Google X, dove vengono sviluppati i progetti più strani dell'azienda.

Teller ha anche spiegato che Larry Page, uno dei fondatori di Google, sta seguendo da vicino il progetto e gli ha dato un solo consiglio: «assicuratevi di far schiantare almeno cinque di queste versioni di test». Questo perché, per usare le parole di Teller, «se non distruggi l'attrezzatura sperimentale, almeno ogni tanto, vuol dire che potresti imparare più velocemente».

Purtroppo, i test finora sono stati da questo punto di vista poco soddisfacenti. «Non siamo riusciti a non riuscirci. Non li abbiamo fatti schiantare nemmeno una volta» ha confessato Astro Teller.

Qui sotto, il video del test di alcuni dei modelli più piccoli.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'energia eolica costa meno del gas o del nucleare
L'albero che produce energia eolica
La turbina eolica portatile che sta in uno zaino
Pale eoliche come in un alveare
Il più grande parco eolico al mondo
Google investe 200 milioni in un parco eolico

Commenti all'articolo (3)

In effetti i dubbi di zero mi sembrano piuttosto condivisibili, per produrre energia in modo conveniente e abbondante ce ne vogliono parecchi di questi campi di aquiloni con tutti i problemi di traffico e usabilità degli spazi aerei che ne possono conseguire...
17-5-2015 11:23

Finche' si tratta di prove va tutto bene. Ma produrre energia in quantita' significativa con migliaia o milioni di "oggetti volanti" mi sembra improponibile. Ci ritroveremo con i cieli pieni (strapieni) di oggetti. Pensiamo ad un elicottero del soccorso, o dell'antincendio. Come farebbe ad atterrare? Gimcana tra aquiloni? ... Leggi tutto
13-5-2015 16:30

a proposito ci sarebbe anche il progetto italiano Kite Wind Generator
13-5-2015 11:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1577 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Il nuovo, vecchio e doppio laptop di Cassandra
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 gennaio


web metrics