L'iPhone 6S sarà a prova di bendgate

Tutte le indiscrezioni sul nuovo smartphone di Apple, in arrivo a settembre.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-08-2015]

iphone6s

Mancano ormai poche settimane al lancio dell'iPhone 6S, il nuovo modello di smartphone che Apple presenterà nel mese di settembre, e com'è normale le indiscrezioni continuano ad accumularsi.

Una in particolare ricorda l'imbarazzo provato dall'azienda di Cupertino l'anno scorso quando si scoprì che l'iPhone 6 rischiava di piegarsi se tenuto in tasca.

Stando alle voci di corridoio, l'aspetto del prossimo modello sarà molto simile a quello della versione attuale, ma questa volta Apple vuole evitare di trovarsi nuovamente alle prese con un bendgate e, per questo, ha preso degli accorgimenti costruttivi.

In sostanza, ha irrobustito la scocca: ciò si traduce in un leggerissimo aumento dello spessore del telefonino le cui misure, secondo le informazioni pubblicate da Engadget Japan, saranno di 138 x 67 x 7,1 millimetri; l'iPhone 6 è spesso 6,9 millimetri.

D'altra parte l'aumento delle dimensioni non sarebbe da imputare esclusivamente al rischio di piegatura: pare infatti che l'Apple 6S adotti la tecnologia ForceTouch, già vista in azione sull'Apple Watch e sui MacBook, che supporta diversi livelli di pressione del tocco sullo schermo.

Oltre alle innovazioni estetiche, l'iPhone 6S porterà naturalmente anche dei miglioramenti nell'hardware interno: sempre stando alle indiscrezioni, il processore sarà un quad core Apple A9 a 64 bit, la RAM arriverà a 3 Gbyte, la fotocamera anteriore avrà un sensore da 5 megapixel e quella posteriore da 12 o 16 megapixel.

Sondaggio
Che rapporto hai con il backup? Con che frequenza lo fai?
Ogni giorno
Ogni settimana
Solo una volta al mese
Quando mi ricordo
Praticamente mai

Mostra i risultati (1840 voti)
Leggi i commenti (22)

Infine, le ultimissime voci affermano che, oltre ai previsti modelli iPhone 6S e iPhone 6S Plus (con schermi rispettivamente da 4,7 e 5,5 pollici), Apple intenda presentare già a settembre l'iPhone 6C, originariamente atteso per il 2016.

Nonostante l'iPhone 5C non abbia particolarmente brillato nelle vendite, l'azienda di Cupertino avrebbe deciso di riprovarci lanciando una versione a (relativamente) basso costo del proprio smartphone, probabilmente adottando anche in questo caso una scocca in policarbonato anziché in metallo.

Ad affermalo è Evan Blass, altrimenti noto come evleaks, su Twitter, mentre ovviamente da Apple non è giunta alcuna conferma o smentita.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
iPad Pro piegati, Apple risponde: ''Non è un difetto''
Apple sapeva che gli iPhone 6 tenuti in tasca si sarebbero piegati
La nuova Apple TV è anche una console
L'iPhone 6S nei negozi già a settembre, anche in rosa
L'iPhone 6 si piega in tasca
iPhone 5s e iPhone 5c, potenti e colorati ma non low cost

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3485 voti)
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Alternative a WhatsApp
Un'opera da fantascienza costruita a tempo di record per scopi militari
Ho-mobile ammette la violazione dei dati dei clienti
Dicembre 2020
Il sito che svela quali tracce lasci quando navighi nel web
Zoom, arrivano l'email e il calendario
Spid creepshow, la sospensione
Windows 10, Cpu al 100 per cento e molti problemi dopo l'ultimo update
Pirati che usano satelliti militari per comunicare e come ascoltarli
Google, i disservizi mostrano tutta la fragilità della tecnologia
CentOS, c'è un successore
La gabbia per il router che elimina le radiazioni elettromagnetiche
Tutti gli Arretrati


web metrics