I poliziotti potranno abbattere i droni a colpi di pistola

Proposta una legge nello Utah (USA).



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-03-2016]

utah polizia spara drone

Il diffondersi dei droni pone nuovi problemi ai legislatori, che si trovano a dover gestire una materia finora sconosciuta.

Per regolamentare eventuali incidenti e problemi che possono sorgere dall'impiego dei droni, lo Stato americano dello Utah esaminerà una legge che non solo pone dei nuovi limiti all'utilizzo dei droni, ma dà alla polizia la facoltà di abbatterli.

La proposta di legge SB0210 introduce il reato di violazione di spazio aereo privato, che si verifica quando con un drone si invade una proprietà privata altrui.

Inoltre vieta ai droni di avvicinarsi a meno di 500 piedi (poco più di 150 metri) dalle carceri e di avvicinarsi a meno di tre miglia (4,8 km) dagli incendi incontrollati.

La parte più interessante è però quella che autorizza le forze dell'ordine a «porre fine al volo di un velivolo senza pilota (i) disabilitando o danneggiando il velivolo; (ii) intervenendo su qualsiasi parte del sistema del velivolo senza pilota associato con il velivolo; o (iii) prendendo il controllo in qualsiasi altro modo del velivolo o del sistema associato con il velivolo».

La proposta ha causato perplessità in diverse persone, a partire dalla liceità di quanto si pensa di introdurre. «Non sono sicuro del motivo per cui lo Utah pensi di avere l'autorità necessaria per permettere alle forze dell'ordine locali di "neutralizzare" una tecnologia che la FAA identifica come un aeromobile» commenta il professore di legge Ryan Calo, dell'Università di Washington.

Sondaggio
Foto e video occupano troppo spazio sul tuo hard disk ma non vuoi cancellarli. Cosa fai?
Copio tutto su una USB o su un hard disk esterno
Cripto la cartella con le foto e i video e poi la salvo su un hard disk esterno
Sposto i file in un servizio di immagazzinamento su cloud
Cripto i file e li sposto su cloud
Non ho poi così tante foto

Mostra i risultati (1902 voti)
Leggi i commenti (16)

La FAA stessa, per bocca del proprio portavoce Les Dorr, ha espresso preoccupazione per la possibilità che la polizia si metta a sparare contro i droni in violazione, definendola «un serio rischio per la sicurezza».

«Un drone colpito da un proiettile può schiantarsi, causando danni a persone o proprietà sul terreno, oppure può entrare in collisione con altri oggetti in volo» spiega Dorr. Inoltre, sparare a un drone farebbe incorrere in una sanzione civile da parte della FAA ed è possibile che le leggi sulla proprietà privata puniscano l'autore dello sparo.

C'è poi un ulteriore problema, sollevato del professor Calo. «Sono preoccupato del fatto che la possibilità di abbattere un drone - per esempio, un drone gestito da un giornalista - costituisca una minaccia per la libertà di parola. Molti tribunali hanno interpretato il Primo Emendamento come una norma che protegge il diritto a registrare la polizia. Potrebbe mai un agente "neutralizzare" la vostra macchina fotografica? E perché?».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Come dirottare qualsiasi drone in volo
Un radar anticollisione per i droni
I droni per contrabbandare droga e armi dentro le carceri
Il drone che lancia palle infuocate per spegnere gli incendi
L'artista del gatto morto trasformato in drone supera se stesso
Il drone per pizzicare gli studenti che copiano agli esami
India, droni con spray irritante per disperdere le folle
Il drone che combatte la siccità inseminando le nuvole
Drone si schianta nel parcheggio di un supermercato, trasportava droga
Il drone contadino che rivoluziona l'agricoltura

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 20)

@Maary Ci duro da un bel po di anni in una zona dove d'inverno c'è nebbia fredda ed umidità solitamente fra il 70 ed il 95 % e d'estate afa e umidità fra 80 e 99 %... Ci sono nato e penso ci morirò anche. :old:
9-3-2016 18:46

E ma non sono mica tutte uguali, non so quanto ci dureresti qui, tra nebbia, afa e umidità estiva...al mare mi ci vedrei strabene!! :D Leggi tutto
9-3-2016 11:17

Io non lo avevo scritto perché mi sembrava politicamente scorretto ma ora che lo proponi tu non posso che quotare... :wink: Leggi tutto
8-3-2016 19:16

Per la cronaca io abiterei proprio in quella che viene comunemente definita "zona residenziale tranquilla di periferia" e nonostante questo... :roll: Leggi tutto
8-3-2016 19:15

Alle gambe? :shock: Sprecare 2 pallottole, con quello che costano??? E non guadagnarci nulla perchè poi dalla sedia a rotelle continuerà lo stesso a telecomandare i "drompiglioni"!!! (Già mi vedo un replay su ampi spazi di un famoso film di Hitchcock, all'epoca ambientato in un cortile... :roll: ) Spara direttamente in... Leggi tutto
8-3-2016 16:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (354 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics