Highway Hi-Fi, il mangiadischi per l'autoradio

Una tecnologia del passato che non ha mai sfondato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-04-2016]

Muhammad Ali Highway Hi Fi

Nel 1956 gli ingegneri di Chrysler e Columbia Records fecero una specie di miracolo: inventarono il primo giradischi da auto, in grado di regalare ben 90 minuti di musica con un solo disco: l'Highway Hi-Fi.

Highway Hi-Fi usava dei particolari dischi in vinile che ruotavano a 16,66 giri al minuto: dimezzando in tal modo la velocità dei 33 giri, gli inventori riuscirono a portare la durata di un disco a un'ora e mezza. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Ora che la musica è soprattutto digitale, che cosa farai dei vecchi CD audio che non ascolti più?
Li butto via
Li vendo
Li regalo
Li "rippo" sul Pc
Li metto sul lunotto dell'auto per evitare gli autovelox
Ci tappezzo la stanza o ne faccio sottobicchieri

Mostra i risultati (2275 voti)
Leggi i commenti (43)
Sembrava davvero una rivoluzione: le autoradio esistevano già, ma costringevano a sottostare alle scelte musicali dei vari DJ. Con l'Highway Hi-Fi, invece, ognuno poteva scegliere da sé la propria musica. Insomma, la strada per il successo pareva spianata.

Dodici mesi dopo le vendite erano già calate praticamente a zero e l'Highway Hi-Fi venne ritirato dal mercato nel 1959, diventando un flop commerciale nonostante avesse nel frattempo ottenuto il supporto di testimonial celebri come George Harrison e Muhammad Ali.

Che cos'era successo? Alcune scelte poco lungimiranti ne avevano decretato la morte, proprio come succederà in seguito ad altri formati brillanti ma malamente diffuso (come il Betamax).

I dischi progettati per il sistema Highway Hi-Fi erano robusti per resistere all'utilizzo in auto e di alta qualità, ma portavano il peso di un limite commerciale e non tecnico: in quel formato si trovavano soltanto i brani della CBS (Columbia Records), per cui le scelte erano limitate.

Beatle HFH
George Harrison (1964)

Inoltre, il lettore era presente soltanto sulle Chrysler e poteva venir installato e riparato unicamente nelle fabbriche della casa automobilistica: non era quindi possibile rivolgersi al proprio meccanico di fiducia né per l'installazione né per le eventuali riparazioni.

Così, una tecnologia sulla carta vincente riuscì a vivere meno di un anno. La RCA, nel 1960, tentò di affrontare i problemi che avevano causato l'insuccesso dell'Highway Hi-Fi, lanciando un lettore da auto che poteva suonare i normali 45 giri.

Anche questo tentativo non ebbe però successo. Innanzitutto, i 45 giri duravano dai due ai quattro minuti, costringendo quindi a cambiare frequentemente il disco.

Poi, la pesante puntina di lettura, progettata per resistere agli scossoni del viaggio senza far "saltare" il disco, aveva l'effetto collaterale di rovinare prematuramente il supporto in vinile. Così anche la soluzione di RCA visse il proprio momento di gloria all'incirca appena un anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Sorpresa, il vinile vende più degli MP3
Suonare i cerchi di un tronco d'albero sul giradischi
La musicassetta compie cinquant'anni
Nel giradischi metti il disco di legno
Stamparsi i propri dischi su vinile? Ora si può
Dal vinile al bit, musica e libertà digitale
Il declino del CD
VHS e DVD a confronto

Commenti all'articolo (2)

E Alì ne aveva 14... Forse le foto ed il riferimento al fatto che Harrison ed Alì siano stati testimonial va riferito alla versione successiva dell'Highway Hi-Fi nata all'inizio degli anni '60 che ha però avuto praticamente lo stesso scarso successo della prima versione.
10-4-2016 11:30

{utente anonimo}
nel '56 George Harrison aveva 13 anni
7-4-2016 16:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di questi consigli ritieni più importante per una vacanza all'insegna della sicurezza?
Aggiornare il sistema operativo, i programmi installati e le applicazioni, eliminando così eventuali falle di sicurezza già scoperte.
Evitare di usare WLAN pubbliche (in hotel, Internet Café, aeroporto...): solitamente sono protette in maniera inadeguata e i dati possono essere spiati. Meglio utilizzare una connessione mobile UMTS.
Evitare di fare online banking in vacanza e non scaricare o salvare dati personali e sensibili su Pc pubblici.
Creare un indirizzo ad hoc per inviare cartoline elettroniche via email, da disattivare al rientro qualora venisse compromesso.
Impostare una password all'accensione su smartphone e tablet e un PIN per lo sblocco della tastiera.
Fare il backup del notebook o del netbook che si porta in vacanza, crittografando i dati per limitare i danni in caso di furto.

Mostra i risultati (1800 voti)
Gennaio 2022
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 23 gennaio


web metrics