Milioni di zanzare geneticamente modificate alle isole Cayman

Ma sono amiche dell'uomo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-05-2016]

zanzare ogm

Le Isole Cayman sono famose per essere considerate un paradiso fiscale ma presto diventeranno un vero inferno per le zanzare.

La diffusione di malattie pericolose - come il virus Zika, da qualche tempo presente nelle cronache - a opera di questi insetti ha spinto l'Unità di Ricerca e Controllo delle Zanzare (MRCU) ad allearsi con la britannica Oxitec per attuare una strategia volta a eliminare questa piaga.

Lo strumento prescelto è un'invasione di milioni di zanzare geneticamente modificate. Per la precisione si tratta di maschi, che non pungono né trasmettono malattie ma si accoppiano con le femmine della specie Aedes Aegypti, note per trasmettere diverse malattie.

Le modifiche genetiche apportate dalla Oxytec ai maschi fanno sì che i loro discendenti abbiano una vita brevissima: così muoiono presto, senza che ci sia alcun impatto negativo sull'ambiente.

Anzi, secondo il sito dell'azienda questa soluzione addirittura serve a proteggere l'ambiente perché per l'eliminazione non si usano insetticidi o pesticidi.

Sondaggio
Durante un lungo viaggio in treno o in aereo, che cosa preferisci fare?
Ascoltare la musica
Chiacchierare coi vicini
Dormire
Giocare (con il notebook, il tablet, lo smartphone ecc.)
Guardare un film o una serie Tv
Guardare il panorama... o le hostess
Lavorare al computer
Leggere un libro, o un ebook
Navigare su Internet (vale solo in treno)
Telefonare (vale solo in treno)

Mostra i risultati (2537 voti)
Leggi i commenti (6)

L'accordo tra le Isole Cayman e la Oxitec ha l'obiettivo di ridurre la popolazione di zanzare Aedes Aegypti del 96%, una percentuale indicata come raggiungibile dai test condotti dall'azienda britannica.

Il rilascio delle zanzare geneticamente modificate avverrà per gradi: all'inizio degli esemplari verranno liberati in una sola area, abitata da 1.800 persone. Poi si confronteranno i dati sulla popolazione delle zanzare in quell'area dopo l'immissione dei maschi modificati con quelli riferiti a un'area dove i maschi non sono stati immessi. Se tutto andrà come sperato e se le autorità daranno il loro benestare, si procederà verso altre aree.

«Da molto tempo vogliamo rimuovere questi insetti dannosi, ma finora è stato molto difficile riuscirci con i mezzi a disposizione. Così abbiamo deciso di cercare nuovi metodi» spiega il direttore del MRCU, il dottor Bill Petrie. «Crediamo che questo strumento ecocompatibile possa ridurre enormemente la popolazione di Aedes Aegypti e che abbia il potenziale di eliminare completamente quelle zanzare dalla Grand Cayman».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il televisore che tiene lontane le zanzare
La zanzara che vaccina quando punge
La zanzara geneticamente modificata non punge più
Le zanzare si uccidono col laser
Bill Gates libera uno sciame di zanzare durante una conferenza

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Giocare sul DNA degli esseri viventi sia che siano pecore o zanzare come degli apprendisti stregoni potrebbe sempre portare ad esiti imprevisti anche pur avendo cercato di valutare tutti i possibili impatti. Speriamo bene...
21-5-2016 14:25

:lol: :lol: :lol: Leggi tutto
21-5-2016 14:22

e se una zanzara dal ciclo di vita ridotto punge un uomo e glielo passa ... il ciclo di vita ridotto ? :roll:
16-5-2016 20:53

[img:39e8764c1c]http://i64.tinypic.com/35lghav.jpg[/img:39e8764c1c]
13-5-2016 20:52

{ice}
a quanto pare queste zanzare hanno semplicemente un ciclo di vita ridotto. Questo non dovrebbe creare modfiche ai patogeni. Il problema delle zanzare è che sono vettori di patogeni pericolosi per l'uomo . Un paio di anni fa si era parlato di zanzare geneticamente modificate i cui discendendi avevano un apparato digerente... Leggi tutto
13-5-2016 19:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali sono i rischi maggiori del cloud computing?
Distributed Denial of Service (DDoS): cresce l'impatto dei tempi di indisponibilità di un sito web, che possono costare perdite di milioni di euro in termini di introiti, produttività e immagine aziendale.
Frode: perpetrata da malintenzionati con l'obiettivo di trafugare i dati di un sito e creare storefront illegittimi, o da truffatori che intendono impadronirsi di numeri di carte di credito, la frode tende a colpire - prima o poi - tutte le aziende.
Violazione dei dati: le aziende tendono a consolidare i dati nelle applicazioni web (dati delle carte di credito ma anche di intellectual property, ad esempio); gli attacchi informatici bersagliano i siti e le infrastrutture che le supportano.
Malware del desktop: un malintenzionato riesce ad accedere a un desktop aziendale, approfittandone per attaccare i fornitori o le risorse interne o per visualizzare dati protetti. Come il trojan Zeus, che prende il controllo del browser dell'utente.
Tecnologie dirompenti: pur non essendo minacce nel senso stretto del termine, tecnologie come le applicazioni mobile e il trend del BYOD (bring-your-own-device) stanno cambiando le regole a cui le aziende si sono attenute sino a oggi.

Mostra i risultati (1266 voti)
Gennaio 2021
Il disastro tragicomico di Parler
Fregare Big Pharma con il vaccino
Alternative a WhatsApp
Un'opera da fantascienza costruita a tempo di record per scopi militari
Ho-mobile ammette la violazione dei dati dei clienti
Dicembre 2020
Il sito che svela quali tracce lasci quando navighi nel web
Zoom, arrivano l'email e il calendario
Spid creepshow, la sospensione
Windows 10, Cpu al 100% e molti problemi dopo l'ultimo update
Pirati che usano satelliti militari per comunicare e come ascoltarli
Google, i disservizi mostrano tutta la fragilità della tecnologia
CentOS, c'è un successore
La gabbia per il router che elimina le radiazioni elettromagnetiche
Falla spettacolare negli iPhone
La storia segreta di un gioiello scientifico
Tutti gli Arretrati


web metrics