Bug critico in Linux, da nove anni

Qualsiasi utente può ottenere i privilegi di root in pochi secondi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-10-2016]

linux bug 9 anni

È stato nascosto nel kernel di Linux per nove anni, e adesso che la sua esistenza è diventata di dominio pubblico è anche iniziato il suo sfruttamento massiccio.

Stiamo parlando del bug catalogato come CVE-2016-5195 e soprannominato Dirty Cow; una vulnerabilità che permette di ottenere i privilegi di root.

Questo bug si trova praticamente in ogni versione di Linux in circolazione e, stando a quanto affermano i ricercatori, non è difficile scrivere un exploit che lo sfrutti.

«Si tratta probabilmente della più seria privilege escalation locale mai accaduta a Linux» afferma Dan Rosenberg, di Azimuth Security. «Questa vulnerabilità è stata presente per nove anni, un periodo di tempo estremamente lungo».

Phil Oester, uno degli sviluppatori di Linux, afferma sulla pagina dedicata alla vulnerabilità che già diversi attacchi basati su tale falla sono in corso.

Sondaggio
Il file di cui hai bisogno si trova su di un sito di file-sharing. Quando clicchi per scaricarlo, hai l'opzione di effettuare il download a velocità normale o di provare gratis il download ad alta velocità. Quale opzione scegli?
Utilizzo l'opzione velocità normale
Perché aspettare? Vado per l'opzione ad alta velocità
Scarico il file da un'altra fonte
Non uso questo genere di siti Internet

Mostra i risultati (1970 voti)
Leggi i commenti (4)

«Ogni utente» - spiega Oester - «può diventare root in meno di 5 secondi, secondo i miei test. È roba che fa paura».

Fortunatamente, gli sviluppatori del kernel hanno già rilasciato una patch e le varie distribuzioni stanno realizzando i pacchetti per farla arrivare agli utenti.

L'importante, quindi, è che i vari amministratori di sistema applichino le correzioni al più presto.

A impensierire davvero sono però tutti quei dispositivi che usano Linux come sistema operativo e che verosimilmente i produttori non si preoccuperanno di aggiornare, specialmente se non recentissimi: la categoria comprende apparecchi come i router ma anche dispositivi più diffusi come gli smartphone con Android.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)


Linus Torvalds ha postato un commento su una mailing list per spiegare che in realtà lui in persona ben 11 anni fa propose una patch a questa falla; la patch però non risolveva completamente il problema a causa di questioni architetturali dei computer dell'epoca (in particolare, l'IBM s390). Ora che quelle questioni sono state risolte, è... Leggi tutto
23-10-2016 18:38

{umby}
Debian lenny: link non funge. O meglio l'exploit non exploita! Raspberry-pi, non aggiornato da oltre un anno, stesso exploit. Dopo 10 minuti (e cpu calda) non ne esce. Probabile che non exploiti. Interrotto con control-C prima di fonderlo!
22-10-2016 13:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (6116 voti)
Aprile 2024
L'algoritmo di ricarica che raddoppia la vita utile delle batterie
Hype e Banca Sella, disservizi a profusione
Falla nei NAS D-Link, ma la patch non arriverà mai
La navigazione in incognito non è in incognito
Le tre stimmate della posta elettronica
Amazon abbandona i negozi coi cassieri a distanza
Marzo 2024
Buone azioni e serrature ridicole
Il piano Merlyn, ovvero la liquidazione di Tim
Falla nelle serrature elettroniche, milioni di stanze d'hotel a rischio
L'antenato di ChatGPT in un foglio Excel
La valle inquietante
La crisi di Tim e la divisione sindacale
La fine del mondo, virtuale
WhatsApp e Messenger aprono agli altri servizi di chat
Permainformatica
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 20 aprile


web metrics