Il super-studio che conferma i benefici della marijuana

Ma restano comunque anche i rischi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-01-2017]

studio marijuana

È lungo ben 400 pagine il meta-studio pubblicato dalla statunitense National Academy of Science, Engineering and Medicine sui benefici e i danni causati dal consumo di cannabis e cannabinoidi.

Analizzando oltre 10.000 studi clinici, l'Accademia ha provato a trarre conclusioni definitive sugli effetti dell'utilizzo della cannabis e sulla sua utilità in campo medico, arrivando a definire alcune caratteristiche ma lasciando aperte anche alcune domande.

La prima conclusione, sulla quale i ricercatori si sono trovati d'accordo, è che la cannabis e i cannabinoidi hanno un'efficacia provata nel trattamento del dolore cronico, in special modo quello legato alla sclerosi multipla.

Un effetto positivo è stato trovato anche nel trattamento della nausea e del vomito sofferti dai pazienti sottoposti a chemioterapia.

Ci sono poi alcuni indizi che paiono testimoniare un effetto anti-infiammatorio della cannabis, sebbene gli autori dello studio riconoscano che sarebbero necessarie più ricerche per arrivare a definire l'influsso della cannabis e dei suoi derivati sul sistema immunitario.

La ricerca afferma inoltre che l'uso di cannabis non è legato all'insorgere di tumori ai polmoni e al collo, sebbene riconosca che fumare marijuana possa accrescere i problemi respiratori, se se ne fa un uso regolare.

Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro è un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (4290 voti)
Leggi i commenti (5)

Se poi si continua a fumare marijuana durante la gravidanza è possibile che il bambino nasca sottopeso, mentre ancora non è chiaro se ci siano conseguenze a lungo termine.

I ricercatori non hanno saputo trarre conclusioni definitive - poiché non sono state ancora fatte abbastanza ricerche in questo senso - sull'ipotizzato legame tra l'uso di marijuana e l'insorgenza di infarto o diabete, sebbene alcune prove indichino che fumare erba possa causare un attacco cardiaco.

Un effetto negativo provato è l'immediato calo delle capacità di apprendimento, di memorizzazione e di attenzione quando si fuma marijuana. Gli studi sembrano inoltre indicare che questi effetti permangano anche quando si smette di fumare e che ciò abbia un effetto sulla carriera scolastica e lavorativa, ma anche in questo caso sarebbe necessario approfondire la ricerca.

Gli studiosi hanno inoltre rilevato una possibile correlazione tra l'uso di marijuana e il rischio di sviluppare patologie mentali come la schizofrenia, l'ansia e la depressione.

Ci sono infine alcune prove che indicano come il consumo di cannabis apra la porta all'utilizzo di altre sostanze, tra le quali la più utilizzata è il tabacco. Gli autori dello studio hanno trovato un collegamento evidente tra l'uso di marijuana e la tendenza a sviluppare la dipendenza da altre sostanze.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft si lancia nel business della marijuana legale
Quando l'uso di alcol e droghe è un segnale positivo
L'azienda che ti consegna la marijuana col taxi
La cannabis meglio del grafene
L'app per comprare online (legalmente) la marijuana
I malviventi che usano i droni per rubare la marijuana
Lo Steve Jobs segreto, tra marijuana e Lsd
Piantagioni di marijuana in Giappone, assorbiranno le radiazioni
Un ettaro di cannabis per rifarsi la casa ecosostenibile
Scoperta una coltivazione di marijuana grazie a Google Earth
Curare l'Alzheimer con la marijuana
Le email fanno più danni della marijuana

Commenti all'articolo (4)

{kampo}
L'uso delle dorghe è sempre stato associato all'evoluzione spirituale dei praticanti, come dimostrano studi pluridecennali di diversi autori (il più conosciuto dei quali è Stanislav Grof). Nella nostra società, dove tutto è materializzato e svuotato di contenuti, le droghe vengono usate per... Leggi tutto
16-1-2017 20:55

{utente anonimo}
I cannabinoidi possono avere effetti positivi sui sintomi di determinate patologie? e vabbé, si realizzino farmaci ad hoc e li si vendano dietro prescrizione medica. Ma da qui a dire che "fa bene quindi dovrebbero legalizzarla"... Gli effetti collaterali ci sono, la possibilità che la marijuana diventi... Leggi tutto
16-1-2017 09:13

mi piacerebbe che si facessero studi che contemplassero l'assunzione di THC senza doverla ricondurre necessariamente all'atto del fumare, nocivo di per sé e quindi assolutamente distorsivo di qualunque ricerca nel merito. La marijuana o, se vogliamo, il THC, la si può vaporizzare, ingerire, ecc. e non sono nemmeno attività ormai così... Leggi tutto
16-1-2017 09:11

{Paolo Del Bene}
vorrei ricordare che nel 1964 il Professor Raphael Mechoulam scoprì il THC vedasi link[/url] inoltre sottopongo alla Vostra attenzione il libro: Cannabinoids As Therapeutics by Raphael Mechoulam vedasi [url=http://forum.zeusnews.com/link/382994]link saluti Paolo Del Bene
16-1-2017 00:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Che cos'è più rivoluzionario, tra questi... qualcosa-book?
Chromebook
Ebook
Facebook
Macbook
Netbook
Notebook
Playbook
Ultrabook

Mostra i risultati (2274 voti)
Aprile 2021
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 13 aprile


web metrics