Il super-studio che conferma i benefici della marijuana

Ma restano comunque anche i rischi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-01-2017]

studio marijuana

È lungo ben 400 pagine il meta-studio pubblicato dalla statunitense National Academy of Science, Engineering and Medicine sui benefici e i danni causati dal consumo di cannabis e cannabinoidi.

Analizzando oltre 10.000 studi clinici, l'Accademia ha provato a trarre conclusioni definitive sugli effetti dell'utilizzo della cannabis e sulla sua utilità in campo medico, arrivando a definire alcune caratteristiche ma lasciando aperte anche alcune domande.

La prima conclusione, sulla quale i ricercatori si sono trovati d'accordo, è che la cannabis e i cannabinoidi hanno un'efficacia provata nel trattamento del dolore cronico, in special modo quello legato alla sclerosi multipla.

Un effetto positivo è stato trovato anche nel trattamento della nausea e del vomito sofferti dai pazienti sottoposti a chemioterapia.

Ci sono poi alcuni indizi che paiono testimoniare un effetto anti-infiammatorio della cannabis, sebbene gli autori dello studio riconoscano che sarebbero necessarie più ricerche per arrivare a definire l'influsso della cannabis e dei suoi derivati sul sistema immunitario.

La ricerca afferma inoltre che l'uso di cannabis non è legato all'insorgere di tumori ai polmoni e al collo, sebbene riconosca che fumare marijuana possa accrescere i problemi respiratori, se se ne fa un uso regolare.

Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro è un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (4162 voti)
Leggi i commenti (5)

Se poi si continua a fumare marijuana durante la gravidanza è possibile che il bambino nasca sottopeso, mentre ancora non è chiaro se ci siano conseguenze a lungo termine.

I ricercatori non hanno saputo trarre conclusioni definitive - poiché non sono state ancora fatte abbastanza ricerche in questo senso - sull'ipotizzato legame tra l'uso di marijuana e l'insorgenza di infarto o diabete, sebbene alcune prove indichino che fumare erba possa causare un attacco cardiaco.

Un effetto negativo provato è l'immediato calo delle capacità di apprendimento, di memorizzazione e di attenzione quando si fuma marijuana. Gli studi sembrano inoltre indicare che questi effetti permangano anche quando si smette di fumare e che ciò abbia un effetto sulla carriera scolastica e lavorativa, ma anche in questo caso sarebbe necessario approfondire la ricerca.

Gli studiosi hanno inoltre rilevato una possibile correlazione tra l'uso di marijuana e il rischio di sviluppare patologie mentali come la schizofrenia, l'ansia e la depressione.

Ci sono infine alcune prove che indicano come il consumo di cannabis apra la porta all'utilizzo di altre sostanze, tra le quali la più utilizzata è il tabacco. Gli autori dello studio hanno trovato un collegamento evidente tra l'uso di marijuana e la tendenza a sviluppare la dipendenza da altre sostanze.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft si lancia nel business della marijuana legale
Quando l'uso di alcol e droghe è un segnale positivo
L'azienda che ti consegna la marijuana col taxi
La cannabis meglio del grafene
L'app per comprare online (legalmente) la marijuana
I malviventi che usano i droni per rubare la marijuana
Lo Steve Jobs segreto, tra marijuana e Lsd
Piantagioni di marijuana in Giappone, assorbiranno le radiazioni
Un ettaro di cannabis per rifarsi la casa ecosostenibile
Scoperta una coltivazione di marijuana grazie a Google Earth
Curare l'Alzheimer con la marijuana
Le email fanno più danni della marijuana

Commenti all'articolo (4)

{kampo}
L'uso delle dorghe è sempre stato associato all'evoluzione spirituale dei praticanti, come dimostrano studi pluridecennali di diversi autori (il più conosciuto dei quali è Stanislav Grof). Nella nostra società, dove tutto è materializzato e svuotato di contenuti, le droghe vengono usate per... Leggi tutto
16-1-2017 20:55

{utente anonimo}
I cannabinoidi possono avere effetti positivi sui sintomi di determinate patologie? e vabbé, si realizzino farmaci ad hoc e li si vendano dietro prescrizione medica. Ma da qui a dire che "fa bene quindi dovrebbero legalizzarla"... Gli effetti collaterali ci sono, la possibilità che la marijuana diventi... Leggi tutto
16-1-2017 09:13

mi piacerebbe che si facessero studi che contemplassero l'assunzione di THC senza doverla ricondurre necessariamente all'atto del fumare, nocivo di per sé e quindi assolutamente distorsivo di qualunque ricerca nel merito. La marijuana o, se vogliamo, il THC, la si può vaporizzare, ingerire, ecc. e non sono nemmeno attività ormai così... Leggi tutto
16-1-2017 09:11

{Paolo Del Bene}
vorrei ricordare che nel 1964 il Professor Raphael Mechoulam scoprì il THC vedasi link[/url] inoltre sottopongo alla Vostra attenzione il libro: Cannabinoids As Therapeutics by Raphael Mechoulam vedasi [url=http://forum.zeusnews.com/link/382994]link saluti Paolo Del Bene
16-1-2017 00:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5040 voti)
Dicembre 2019
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Quattordicenne risolve il problema dei punti ciechi nelle auto
Ottobre 2019
Il grande database della cacca cerca volontari
Google, i domini .new diventano scorciatoie
Wind Tre, con l'anno nuovo aumentano le bollette
Tutti gli Arretrati


web metrics