Windows 10, un quarto dei Pc ancora non ha nemmeno il Creators Update

Eppure sarebbe già il momento di installare il Fall Creators Update.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-10-2017]

windows 10 fall creators update

Sulla carta, la strategia di Microsoft è semplice ed efficace.

Windows 10 riceve due aggiornamenti l'anno, rilasciati a sei mesi di distanza l'uno dall'altro: in questo modo, al momento della pubblicazione del secondo tutti gli utenti avranno avuto il tempo di installare il primo.

Quando però si passa dalla teoria alla pratica, le cose vanno diversamente.

Gli ultimi dati pubblicati a AdDuplex, a una settimana dal rilascio del Fall Creators Update, sono tutto sommato consolanti per l'aggiornamento autunnale: in sette giorni ha già conquistato il 5,3% di tutti i Pc con Windows 10.

Allo stesso tempo però mostrano uno scenario contraddittorio: il restante 94,7% non è composto da Pc che montano tutti il Creators Update, rilasciato in primavera, e che attendono soltanto il momento buono per fare l'ultimo salto.

Sondaggio
Di quale generazione fai parte?
Generazione silenziosa: i nati tra gli anni '20 e gli anni '40 del XX secolo
Baby boomers: i nati tra gli anni '40 e l'inizio degli anni '60 del XX secolo
Generazione X: i nati tra gli anni '60 e l'inizio degli anni '80 del XX secolo
Generazione Y (o Millennials): i nati tra gli anni '80 del XX secolo e il 2000
Generazione Z: i nati dal 2000
Generazione Alpha (o Screenagers): i nati dal 2010

Mostra i risultati (1134 voti)
Leggi i commenti (4)

Invece, il Creators Update equipaggia soltanto il 74,6% di Pc. Il resto è diviso tra la versione originale di Windows 10 (0,7%), il November Update (1,9%), l'Anniversary Update (17,3%) e la Redstone 4 (0,3%), versione - quest'ultima - disponibile soltanto per gli iscritti al programma Windows Insider e che offre in anteprima le funzionalità del prossimo update primaverile.

Al di là dei numeri, ciò significa che un quarto di tutti i Pc con Windows 10 non ha ancora installato il Creators Update nel momento in cui dovrebbe prepararsi a installare il successore di questo: la strategia di Microsoft forse presenta qualche punto debole.

AdDuplex così commenta la situazione: «Un fatto interessante è che l'Anniversary Update è arrivato a oltre il 92% entro il rilascio del Creators Update. Il Creators Update invece è arrivato soltanto a quasi il 75%. Soltanto il tempo ci dirà se l'Anniversary Update vedrà calare la propria quota abbastanza in fretta da mantenere l'ecosistema di Windows nello stato di N + N-1 versioni, rispettando il progetto originario».

Restare aggiornati all'ultima versione di Windows 10, o quantomeno alla penultima, è importante non tanto perché in questo modo si hanno a disposizione tutte le novità più recenti, ma perché a mano a mano che il tempo passa le versioni più vecchie perdono il supporto e, di conseguenza, non ricevono più gli aggiornamenti di sicurezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Come far risorgere le app cancellate dal Fall Creators Update
Fall Creators Update di Windows 10, tutte le novità
Windows 10, termina il supporto per alcune versioni
Windows 7 è ancora il re dei sistemi operativi

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 24)

Beh, devo dire che il primo aggiornamento alla 1709 non è andato a buon fine neanche a me. Ho l'abitudine, dopo circa mezz'ora che uso il pc, di aprire Windows Update e controllare cosa fa...e vedevo che stava scaricando proprio la 1709...una volta finito, vedevo la scritta "inizializzazione in corso", l'ho vista per un bel... Leggi tutto
13-11-2017 22:35

Il comando winver mi dice che ho la 1703, quindi CU ma non FCU. Qualche giorno fa mi ha scaricato un fracco di aggiornamenti in un momento di calma e ho immaginato che stesse per passare alla 1709, e in effetti così pareva, ma alla fine ha riscontrato qualche problema e ha ripristinato tutto alla precedente versione senza dir nulla. Ho... Leggi tutto
13-11-2017 19:53

@FrancescoMartini Gli aggiornamenti massicci sono una scelta di Microsoft che ha deciso di avere un prodotto solo, ma aggiornato costantemente, con nuove funzionalità, W10 difatti sarà l'ultimo OS Microsoft, non ci sarà nessun W11. Per disattivare gli aggiornamenti completamente è sufficiente trasformare la connessione "a... Leggi tutto
13-11-2017 16:31

A me sinceramente mi sembra strano che rilascino sempre questi aggiornamenti pesanti sul sistema operativo, per di più non esiste la possibilità di disattivare gli aggiornamenti automatici mentre lavori se non forzando qualcosa a livello di os
13-11-2017 14:38

@Francescodue In questo caso è buona norma farsi un immagine di sistema e tenerla aggiornata (lo so, è noioso e porta via tempo e spazio sui dischi), non si può escludere nulla, nemmeno quello che è capitato a te. E poi bisognerebbe capire se gli aggiornamenti c'entrano davvero, metti che le 2 stampanti abbiano conflittato fra loro, con... Leggi tutto
13-11-2017 09:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se fossi il passeggero in un'auto il cui conducente sta leggendo o inviando un Sms, protesteresti?
Sì, ma solo se sono in confidenza con l'autista. E comunque non mi sentirei molto tranquillo.
Sì, per la sicurezza di tutti.
No, se lo fa in un rettilineo o comunque in condizioni di sicurezza.
No, se il conducente è attento: non c'è motivo di protestare.
No, se sta solo leggendo. Sì, se sta inviando un messaggio.

Mostra i risultati (1814 voti)
Novembre 2017
iPhone X paralizzato dal freddo: lo schermo smette di funzionare
In prova: Amazon Fire Tv Stick - Basic Edition
iPhone X, campione di fragilità
Licenziato per aver detto la verità
Arriva il DVB-T2, dovremo cambiare il televisore: come scegliere quello giusto
Windows 10 non sarà più gratuito
Ottobre 2017
Youtuber svela l'iPhone X in anteprima e fa licenziare il padre da Apple
Amazon Key dà al corriere le chiavi di casa
Come far risorgere le app cancellate dal Fall Creators Update
Malware per violare i bancomat in vendita nel dark web
Ceo di GitHub: i programmatori sono condannati all'estinzione
Il ransomware per Android che blocca lo smartphone due volte
Il falso Adblock che ha ingannato decine di migliaia di utenti
Windows Media Player sparisce da Windows 10
Disqus violato, rubati i dati di 17,5 milioni di utenti
Tutti gli Arretrati


web metrics