In arrivo i notebook con 20 ore di autonomia

Con Windows 10 per Arm inizia l'era degli Always Connected Devices, Pc che offono l'esperienza d'uso degli smartphone.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-12-2017]

win10arm

Quando tentò di portare Windows sui processori Arm, e così partorì Windows Rt, Microsoft andò incontro a un sostanziale e fragoroso flop.

Avendo sperabilmente imparato dagli errori del passato, il gigante di Redmond ora ci riprova: nonostante il malumore di Intel, Microsoft ha ufficialmente svelato Windows 10 per Arm.

Per l'utente comune, ciò significa che è in arrivo tutta una serie di Pc portatili basati sugli stessi componenti che si trovano in uno smartphone o in un tablet, e che per questo dovrebbero per esempio offrire i vantaggi più desiderati a chi deve lavorare in mobilità: un'ampia autonomia e un'accensione istantanea.

A differenza di Windows Rt, Windows 10 per Arm è dichiaratamente compatibile con tutte le normali applicazioni per Windows e in generale con tutte le periferiche moderne: per ottenere questo risultato e non penalizzare troppo le prestazioni, questa versione di Windows utilizza librerie di sistema compilate nativamente per Arm ma dispone anche di un emulatore che traduce al volo il codice x86 delle applicazioni non native in codice Arm64.

Sondaggio
Quale fra questi consigli è davvero irrinunciabile per avere un Pc sempre in ottima forma? Rispondi al sondaggio e discutine con noi.
Cancellare i file non necessari.
Evitare le temperature eccessive.
Installare e aggiornare il software antivirus.
Interrompere o limitare l'uso di funzioni non essenziali.
Mantenere il computer ottimizzato e costantemente aggiornato.
Mantenere puliti display e tastiere.
Mettere il portatile in modalità "sleep" o "ibernazione" quando si effettua una pausa.
Non lasciare che il notebook si surriscaldi.
Utilizzare una borsa porta PC.

Mostra i risultati (2660 voti)
Leggi i commenti (31)

Tutto ciò significa che le applicazioni già note dovrebbero funzionare senza particolari rallentamenti dovuti all'emulazione, dato che molte delle app per Windows tendono a usare le Api di sistema (che sono state, come dicevamo, ricompilate per Arm).

Inoltre Microsoft ha affermato che prossimamente saranno disponibili anche versioni delle app realizzate per l'architettura Arm.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Hp Envy x2 e Asus NovaGo, 20 ore di carica

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows 10 su Arm? Intel non ci sta
Microsoft e Qualcomm portano Windows 10 su ARM
Windows 8 è considerato il nuovo Vista
Windows RT, prezzo in ribasso per favorire vendite tablet
Niente macro e VBA per Office RT

Commenti all'articolo (1)


Se questa nuova piattaforma garantisce 20 ore di lavoro senza ricarica - tutto da dimostrare ovviamente - il video mi sembra quantomeno ottimistico dal momento che, dalla domenica, il dispositivo viene ricaricato solo il sabato successivo. Oppure il suo utilizzatore lo usa solo 3/4 ore al giorno.
23-12-2017 19:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (719 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics