Meltdown e Spectre, nuova variante exploit che sfrutta falle nei processori

Siamo già alla Variant 4, e la patch ancora non c'è.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-05-2018]

meltdown spectre variant 4

Il conto è arrivato a quattro: con l'ultima scoperta, tante sono infatti le varianti degli exploit derivate dai famigerati Spectre e Meltdown, che interessano i processori di Intel e non solo. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quanto spam ricevi in media ogni giorno?
Uno o due messaggi
Meno di dieci messaggi
Tra i dieci e i venti messaggi
Tra i venti e i cinquanta messaggi
Tra i cinquanta e i cento messaggi
Tra i cento e i cinquecento messaggi
Oltre cinquecento messaggi

Mostra i risultati (3599 voti)
Leggi i commenti (13)
I dettagli della Variant 4 sono già stati pubblicati da Intel sul sito ufficiale, con una dimostrazione che fa l'uso del nuovo exploit usando come bersaglio i motori JavaScript dei browser.

La buona notizia è duplice: da un lato non è stato rilevato alcuno sfruttamento su larga scala di questo nuovo vettore d'attacco, e dall'altro le contromisure prese per prevenire la Variant 1 sono efficaci anche per rendere più difficile l'esecuzione della Variant 4.

Tuttavia, anche la cattiva notizia è duplice: al momento ancora un patch definitiva non c'è (sebbene Intel stia lavorando con i partner per elaborare una correzione e alcune contromisure siano già state rilasciate) e comunque, quando arriverà, avrà un impatto negativo sulle prestazioni dei Pc sui quali verrà installata.

Il calo delle prestazioni è valutato essere tra il 2% e l'8%, e i singoli produttori decideranno, una volta che la correzione sarà realizzata, se distribuirlo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Otto nuove falle come Spectre nei processori Intel. E la patch ancora non c'è
Meltdown e Spectre, la conferma: niente patch per i processori più vecchi
Falla Meltdown mina la sicurezza di Windows 7: il rimedio è peggiore del male
Intel riprogetta i Core di ottava generazione per chiudere la partita con Meltdown e Spectre
13 nuove falle nei processori Amd. Ma forse i ricercatori non la raccontano giusta
Intel rilascia una nuova patch per Meltdown e Spectre, questa volta senza errori
Meltdown e Spectre, arrivano i primi malware che sfruttano le falle nelle Cpu
Intel: ''Non installate le patch per Meltdown e Spectre''
Meltdown e Spectre, arrivano le patch: ecco quanto rallenterà il Pc
Linus Torvalds insulta Intel per il bug nelle Cpu
Falla nei processori, colpiti anche gli smartphone (e i Pc con Amd)

Commenti all'articolo (1)

Se Intel non cambia le su idee in merito alla disponibilità della patch in funzione del parco installato di processori, la cattiva notizia direi sia triplice poiché si aggiunge il fatto che, comunque, la retro applicabilità della patch stessa sarà assai limitata nel tempo e come modelli di processore.
27-5-2018 11:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (400 voti)
Aprile 2021
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Robot assassini crescono
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Recupero IVA: oltre il 50% non viene rivendicata
Quiz: sei in una zona senza copertura cellulare
Bitcoin, un dilemma etico
Hackerate 150mila videocamere di sorveglianza, tra cui quelle di Tesla
Personal killer robot
La “truffa alla nigeriana” è un classico. Del sedicesimo secolo
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 11 aprile


web metrics