Linus Torvalds insulta Intel per il bug nelle Cpu

Il creatore di Linux è furibondo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-01-2018]

torvalds intel

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Falla critica nei processori Intel, la patch rallenterà tutti i Pc

Conoscendone il carattere impetuoso, non sorprende che Linus Torvalds, l'ideatore di Linux, non abbia recepito bene la notizia del bug nei processori Intel.

A far adirare Torvalds in maniera particolare è il fatto che ogni correzione software alle falle Meltdown e Spectre causerà un certo decadimento nelle prestazioni dei Pc (più o meno marcato a seconda delle applicazioni usate).

Lo stesso Torvalds afferma che non è facile prevedere quanto sarà pesante il rallentamento. «Non si può indicare un numero preciso» ha dichiarato. «Dipenderà dall'hardware e dal carico di lavoro. Io penso che un 5% per un carico che si appoggia intensamente a un componente del kernel (per esempio un database) sia, a spanne, una stima corretta».

È pur vero che «un certo numero di processi passa quasi tutto il proprio tempo nello spazio utente, e perciò non subirà quasi nessuna conseguenza» a causa delle patch. Ma ogni macchina sarà un caso a sé.

A ciò bisogna poi aggiungere la considerazione secondo la quale, come riporta ZDNet, per sistemare Meltdown è necessario riprogettare completamente alcune parti del kernel di Linux.

Si capisce quindi come mai Torvalds, che è noto per non essere avaro di espressioni colorite quando ce l'ha con qualcuno - per esempio Nvidia, qualche anno fa - abbia deciso di sfogarsi su Intel.

Sondaggio
Qual è tra questi il motivo più importante per connetterti e utilizzare una rete Wi-Fi pubblica?
Per poter usare Google Maps o altri servizi di Gps.
Nel caso in cui qualcuno debba mettersi in contatto urgentemente con me.
Per non consumare il mio piano dati.
Per poter utilizzare un social network come Facebook, Instagram, Snapchat o altri.
Per rimanere in contatto con i miei contatti di lavoro (il capo, i clienti, i colleghi ecc.).
Per utilizzare i servizi di streaming come Netflix, Google Music e simili.
Per consultare il mio conto corrente online / carte di credito / informazioni finanziarie.
Per rimanere in contatto con i miei figli / parenti.
Per usare o aggiornare le mie app di dating online.

Mostra i risultati (773 voti)
Leggi i commenti (2)

«Io credo che qualcuno, all'interno di Intel, debba dare una bella occhiata alle proprie CPU e ammettere sul serio che ci sono dei problemi invece di scrivere pistolotti da PR che dicono che tutto funziona così come progettato» ha scritto il creatore di Linux nella mailing list degli sviluppatori.

«O forse» - ha proseguito Linux Torvalds, scaldandosi - «Intel sostanzialmente sta dicendo "Siamo impegnatissimi a vendervi m**da all'infinito, e a non sistemare mai niente"? Perché se le cose stanno così, forse dovremmo considerare di più quelli di Arm64».

Per quanto riguarda il lavoro sul kernel di Linux, Torvalds ha già integrato alcune patch preliminari nella versione 4.14.11, rilasciata il 3 gennaio, e in Linux 4.15, versione attesa nelle prossime settimane. Tutte le correzioni verranno inoltre implementate anche nei kernel precedenti ancora supportati.

Intel, dal canto proprio, ha iniziato a rilasciare le patch e ha promesso che entro la prossima settimana quasi il 90% dei dispositivi rilasciati negli ultimi cinque anni riceverà le correzioni.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Meltdown e Spectre, le cose da sapere e da fare (senza panico)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
I consigli di Linus Torvalds per gli hacker
Pericolosa vulnerabilità del kernel Linux, vecchia di 7 anni
25 anni di Linux
NSA chiese a Torvalds di mettere backdoor su Linux
Linus Torvalds spara a zero su nVidia

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 76)


Cioè quando progettano i chip/firmware/driver/patch/etc. prevedono quanti riavvii dovrà fare il sistema? :o Leggi tutto
24-1-2018 13:44

Un avviso per tutta l'utenza Microsoft, prima che disabilitino gli aggiornamenti fino alla fine dei tempi, queste patch riguardano il microcodice, che Windows update non scarica in automatico. Queste patch si scaricano dal sito di Intel, o dei produttori hardware (Asus, HP, ecc), sono aggiornamenti del bios. Linus Torvald si è incazzato... Leggi tutto
24-1-2018 11:30

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come preferisci seguire gli aggiornamenti di Zeus News?
Apro Zeus News nel browser e vedo se ci sono novità
Sono iscritto alla newsletter
Sono abbonato ai feed RSS
Seguo le novità dal Forum dell'Olimpo Informatico
Seguo le novità da Twitter
Seguo le novità da Facebook
Tramite un altro sito che aggrega le notizie
In altro modo (suggeriscilo nei commenti!)

Mostra i risultati (5865 voti)
Febbraio 2018
Google elimina il pulsante Vedi Immagine per compiacere i signori del copyright
Fbi, Cia e Nsa: Non usate gli smartphone di Huawei e Zte
È arrivato LibreOffice 6.0 (ora 6.0.1)
Alla ricerca dei futuri signori dell'acqua
Telemarketing e registro delle opposizioni, le novità in arrivo
Schede video, le criptovalute fanno schizzare il prezzo alle stelle
Tim, lo scorporo della rete è imminente ma minaccia la trattativa per gli esuberi
Per il ''dilemma'' delle password esiste una terza opzione
La lavatrice che fa il bucato in cinque minuti netti, senza elettricità
Office 2019 sarà l'ultima versione e non funzionerà su Windows 7 e 8.1
Sorveglianza approfondita e non consensuale
L'app per il fitness svela le basi militari segrete in tutto il mondo
Gennaio 2018
Meno del 10% degli utenti Gmail usa l'antifurto gratuito offerto da Google
Windows 10 diventa Polaris: modulare e leggerissimo, ma non retro compatibile
''L'iPhone X è un flop e Apple lo cancellerà entro l'estate''
Tutti gli Arretrati


web metrics