Intel: processori senza falle a 10 nanometri entro la fine dell'anno

E Microsoft rilascia la contro-patch per Spectre.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-01-2018]

Cannon Lake

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Falla critica nei processori Intel, la patch rallenterà tutti i Pc

Senza troppo clamore, domenica 28 gennaio Microsoft ha rilasciato una contro-patch che disattiva la precedente patch distribuita per risolvere la vulnerabilità Spectre scoperta nei processori Intel (e non solo).

L'idea di una contro-patch può apparire balzana, ma è in realtà frutto delle raccomandazioni di Intel, la quale ha notato che le correzioni in distribuzione fino a ieri facevano più male che bene ai Pc sui quali venivano installate.

Microsoft ha confermato gli avvertimenti di Intel, rilevando che diversi sistemi sui quali era stata installata la patch avevano iniziato a comportarsi in maniera erratica, causando anche perdite di dati e riavvii improvvisi.

In un prossimo futuro verrà quindi rilasciata una nuova patch dedicata alla correzione di Spectre, ma al momento non è possibile sapere quanto tempo ci vorrà: bisogna infatti aspettare che Intel completi i test attualmente in corso sul microcodice.

Intanto Brian Krzanich, Ceo di Intel, ha fatto sapere che le Cpu che verranno distribuite nel corso di quest'anno conterranno una correzione hardware per Meltdown e Spectre, anche se non è chiaro se il gigante dei chip abbia intenzione di distribuire nuove revisioni dei processori con architettura Kaby Lake, Coffee Lake e Skylake o se invece si concentrerà soltanto sui nuovi Cannon Lake a 10 nanometri.

Nemmeno circa i dettagli tecnici sulla correzione hardware ci sono informazioni: a quanto pare il passaggio ai 10 nanometri sta impegnando Intel più del previsto, e la necessità di una contestuale sistemazione delle falle non facilita certo il lavoro degli ingegneri.

Ovviamente si spera che tutto ciò si traduca in modifiche sostanziali alle funzioni di esecuzione speculativa del processore, che pongano fine una volta per tutte alle minacce.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Meltdown e Spectre, arrivano i primi malware che sfruttano le falle nelle Cpu

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Intel riprogetta i Core di ottava generazione per chiudere la partita con Meltdown e Spectre

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 81)

7 e 8.1 sono correntemente ancora supportati
12-3-2018 10:23

{Paolo Del Bene}
Ho appena trovato questa notizia: "INTEL AMD GOOGLE RESPOND GOVERNMENT MELTDOWN SPECTRE link
25-2-2018 10:07

{Paolo Del Bene}
Stavo leggendo link[/url] quando ho trovato questa notizia di un amico: The Intel Management Engine: an attack on computer users' freedom [url=http://forum.zeusnews.com/link/525020]link Saluti
24-2-2018 05:49

Cioè quando progettano i chip/firmware/driver/patch/etc. prevedono quanti riavvii dovrà fare il sistema? :o Leggi tutto
24-1-2018 13:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è tra questi il motivo più importante per connetterti e utilizzare una rete Wi-Fi pubblica?
Per poter usare Google Maps o altri servizi di Gps.
Nel caso in cui qualcuno debba mettersi in contatto urgentemente con me.
Per non consumare il mio piano dati.
Per poter utilizzare un social network come Facebook, Instagram, Snapchat o altri.
Per rimanere in contatto con i miei contatti di lavoro (il capo, i clienti, i colleghi ecc.).
Per utilizzare i servizi di streaming come Netflix, Google Music e simili.
Per consultare il mio conto corrente online / carte di credito / informazioni finanziarie.
Per rimanere in contatto con i miei figli / parenti.
Per usare o aggiornare le mie app di dating online.

Mostra i risultati (1059 voti)
Luglio 2019
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Tutti gli Arretrati


web metrics