WhatsApp, così le immagini imbarazzanti resteranno fuori dalla galleria

Comodo per chi si dà al sexting.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-06-2018]

whatsapp nascondere immagini singoli contatti

La comodità di WhatsApp, una delle app di chat più usate al mondo, sta nel poter inviare pressoché ogni tipo di contenuto.

Naturalmente le immagini la fanno da padrone, e queste immagini poi finiscono tutte nella galleria dello smartphone, da dove sono visibili anche senza dover andare a ripescare il messaggio originario o il mittente.

Tutto ciò è molto comodo ma può anche essere imbarazzante: se pensiamo alla diffusione del sexting e in generale all'invio di immagini compromettenti, si capisce subito come far finire immediatamente ogni foto nella galleria possa non essere sempre desiderabile.

Gli sviluppatori di WhatsApp lo sanno e nell'ultima beta (versione 2.18.195) hanno introdotto una funzione che permette di nascondere, per ogni singolo contatto, i contenuti multimediali ricevuti.

Già in passato era stato ideato un sistema che permetta di non far apparire nella galleria i contenuti ricevuti: è sufficiente creare un file chiamato .nomedia (con il punto iniziale) nella directory in cui WhatsApp li salva.

Perciò, volendo nascondere le fotografie, il file .nomedia va creato - tramite un qualsiasi File Manager - nella posizione WhatsApp/Media/WhatsApp Images/. Però in questo modo si nascondono tutte le foto, senza eccezioni.

Sondaggio
Se fossi costretto a scegliere: un mese senza sesso o un mese senza smartphone, cosa sceglieresti?
Il problema non si pone: non faccio sesso.
Il problema non si pone: non ho uno smartphone.
Rinuncerei più volentieri al sesso piuttosto che separarmi dallo smartphone.
Rinuncerei più volentieri allo smartphone piuttosto che fare a meno del sesso.

Mostra i risultati (3291 voti)
Leggi i commenti (34)

La funzione introdotta nella versione beta permette invece un controllo più fine: si possono nascondere soltanto le immagini ricevute da quella specifica persona, lasciando visibili le altre. Pratico per chi qualche segreto da nascondere ma non vuole dare nell'occhio.

Al momento non è possibile sapere quando la nuova funzionalità passerà dalle beta alla versione stabile di WhatsApp, ma i tempi di solito non sono molto lunghi.

whatsapp beta nascondi immagini

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
La dipendenza da smartphone altera il cervello
Smartphone come cocaina per i bambini, il sexting è normale per le ragazzine
La cornice digitale che censura i nudi
Ragazza austriaca fa causa ai genitori: postano sue foto imbarazzanti su Facebook
Snapchat, tornano le foto e i video cancellati: basta pagare
Sexting e minori, facile finire nei guai
Miniguida contro il sexting e le sue estorsioni
Il sito a luci rosse che non lascia tracce nell'estratto conto

Commenti all'articolo (1)

Beh, Telegram la possibilità di non far apparire nella galleria i contenuti ricevuti ce l'ha già da tempo ed è impostata di default, non ha la possibilità selettiva descritta qui ma, francamente, non ne sento il bisogno.
30-6-2018 15:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (336 voti)
Febbraio 2019
Chiavette USB per rilevare eventuali cyberattacchi
Microsoft chiede agli utenti di non usare Internet Explorer
Cassandra Crossing/ Colore viola addio
Microsoft: Non comprate Office 2019
Storia di un attacco informatico a una banca
Lasciate Facebook per un mese: vi farà bene
Windows Update irraggiungibile, ma torna a funzionare cambiando i DNS
Prosecco italiano sotto accusa: distrugge le colline da cui nasce
Gennaio 2019
Cassandra Crossing/ Truffati o indotti in errore?
La lavastoviglie compatta che lava i piatti in 10 minuti
Microsoft azzoppa Windows Media Player in Windows 7
Facebook vuole unificare Instagram, Messenger e WhatsApp
Windows Lite farà piazza pulita delle ''piastrelle'' nel menu Start
I dipendenti del social network sanno tutto. E se la ridono
Il sito Torrent distribuito e impossibile da censurare
Tutti gli Arretrati


web metrics