L'emulatore che converte i vecchi giochi per NES in widescreen

I classici Nintendo si aggiornano ai display di oggi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-09-2018]

widenes

I vecchi giochi hanno schiere di appassionati che attraverso di essi rivivono la loro infanzia e la loro giovinezza, facendo in tal modo la fortuna delle aziende che ripropongono vecchie glorie e degli autori di emulatori.

Tra questi ultimi ce ne sono alcuni che non si limitano a voler ricreare in maniera identica le sensazioni dell'originale, riproducendo aspetto e suoni con la massima fedeltà: si impegnano invece per apportare miglioramenti che non snaturano, ma fanno apprezzare di più, quei titoli oggi considerati classici.

Un esempio particolarmente degno di nota è WideNES. Al tempo dell'originale console a 8 bit Nintendo, i televisori avevano un rapporto d'aspetto pari a 4:3, e la risoluzione dei giochi era bassa, rispetto agli standard di oggi: 256x240 pixel.

WideNES riesce ad "allargare lo schermo" utilizzando i dati adoperati in background per costruire la mappa di gioco e controllando le funzioni che operano lo scorrimento dello schermo: in tal modo - secondo la procedura descritta dettagliatamente nel post che presenta il progetto - «sempre più mappa viene rivelata».

Non solo: la mappa svelata viene anche registrata. Così, se si perde una vita giocando a Super Mario Bros. 3, quando si ritenta il medesimo livello si può dare una sbirciatina alle parti della mappa a questo giro non ancora rivelate ma già percorse durante la sfortunata prova precedente.

Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (691 voti)
Leggi i commenti (5)

WideNES funziona con l'emulatore ANESE, realizzato dallo stesso sviluppatore che ha scritto proprio WideNES, anche se il lavoro è tutt'altro che concluso e «molto, molto lontano dal rilascio in produzione».

Chi fosse interessato ai dettagli tecnici o volesse contribuire può, oltre a consultare il post già citato, documentarsi sulla pagina GitHub del progetto.

Nell'immagine animata qui sotto, una dimostrazione di come funziona WideNES.

wideNES smb1aa

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Sega torna nel mercato delle console con il Mega Drive Mini
Il ritorno del Game Boy
Nintendo Switch nasconde un vecchio gioco per Nes
Nintendo ci riprova con lo Snes Classic Mini
Il ritorno del Sega Mega Drive
Il NES torna nei negozi in versione mini
Il Nintendo compie 25 anni

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Telecom Italia ha scelto il marchio TIM per tutta la sua offerta commerciale di telefonia fissa, mobile e Internet, cambiando il logo. Cosa pensi del nuovo logo? Scegli un'opzione tra le seguenti e commenta nel forum.
Mi piace.
Non mi piace.
Preferivo il precedente.
Non mi interessa.
Sempre di più si dà troppa importanza all'immagine e poca alla sostanza.

Mostra i risultati (1964 voti)
Luglio 2019
WhatsApp, la truffa passa attraverso i file multimediali
Galileo fuori uso da quattro giorni, forse è colpa di un guasto in Italia
Lo pneumatico senz'aria di Michelin e GM
Track This inganna gli algoritmi pubblicitari (aprendo 100 schede!)
L'app che spoglia nude le donne in pochi secondi
Giugno 2019
Quattordicenne crea malware che rende inutilizzabili i dispositivi IoT
Fusione TIM e Open Fiber, un'operazione senza alternative
Apple richiama i MacBook Pro: rischiano di prendere fuoco
Falla zero-day in Firefox, gli hacker la stanno già sfruttando
Libra, la criptovaluta di Facebook, ufficialmente al via con il wallet Calibra
Se anche Sky usa i sottotitoli pirata
Il CERN lascia Microsoft e passa all'open source
VLC, corrette 33 falle grazie alle ricompense UE
EmuParadise violato, rubati i dati di 1,1 milioni di utenti
Google cambia la ricerca: i siti non appariranno più di due volte
Tutti gli Arretrati


web metrics