Google lancia i videogiochi in streaming con Project Stream

Apre le danze Assassin's Creed Odyssey.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-10-2018]

google project stream assassins creed odyssey

È sempre più difficile definire Google come un semplice motore di ricerca, quando i servizi che offre continuano ad aumentare e oggi si espandono nel campo dei videogiochi.

È stato infatti annunciato ufficialmente Project Stream, un servizio il cui obiettivo è permettere di videogiocare in streaming attraverso il browser Chrome.

In questo campo, Google non si muove da sola. Ha già stretto un accordo con Ubisoft per portare su Chrome Assassin's Creed Odyssey, il prossimo titolo della fortunata serie, che sarà accessibile ad alcuni partecipanti selezionati durante la fase di prova.

Il lancio di Project Stream procederà infatti in fasi successive: la prima durerà dal 5 ottobre a gennaio, e sarà gratuita ma limitata ai residenti negli Stati Uniti che abbiano più di 17 anni.

Indispensabili sono inoltre un account Google (com'era prevedibile) e una connessione a Internet ad almeno 25 Mbit/s.

Se tutto, durante questa fase, andrà per il meglio e le difficoltà tecniche non si riveleranno insormontabili forse assisteremo alla nascita di quella nuova era dei videogiochi su cui tanti - a partire da Microsoft, passando per Twitch - puntano: abbandonare l'epoca della necessità di hardware adeguato (console o Pc) e spostare tutta l'elaborazione sui server.

Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (768 voti)
Leggi i commenti (5)

Ugualmente, è facile prevedere che in un simile scenario a vincere sarò il modello su abbonamento: è possibile che, quando il gioco in streaming sarà l'alternativa più diffuso (o l'unica) nessuno potrà dire di aver acquistato un gioco; per giocare bisognerà sottoscrivere un canone periodico, secondo un modello che le aziende di gran lunga preferiscono.

Qui sotto, il video di presentazione di Project Stream.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Stadia, il ''netflix dei videogiochi'' targato Google
Project xCloud, il gioco in streaming secondo Microsoft
Yeti, la console di Google per giocare in streaming
Prime Video, streaming, videogiochi e non solo
Realtà virtuale per tutti e videogiochi in streaming
I giochi per PlayStation 3 arrivano sui PC
I televisori Samsung saranno compatibili coi giochi per Playstation
Videogiocatore quindicenne manda veri SWAT ad altro giocatore
Amazon compra Twitch, servizio di streaming videogiochi

Commenti all'articolo (2)

Finchè andranno i vecchi videogiochi stand alone e i vecchi PC che ho continuerò anche a giocare ogni tanto poi... fine.
5-10-2018 18:29

{caliucioid}
E via, anche la pseudo-proprietà e il reale possesso del gioco spariscono. Un altro pezzo di autonomia sparisce, sotto gli occhi degli inebetiti utenti che vedono solo il vantaggio del momento e non sono in grado di vedere le conseguenze future. Tipico comportamento emotivamente infantile, purtroppo ormai pandemico. E i... Leggi tutto
3-10-2018 18:51

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Un sito Internet richiede che la password sia più complicata. Cosa fai per ricordarla?
La scrivo su un foglio di carta
Faccio di tutto per memorizzarla
La salvo sul browser e utilizzo il Completamento automatico
La salvo sullo smartphone
La salvo come nota sul computer
Impiego una utility specifica per l'immagazzinamento password

Mostra i risultati (2892 voti)
Dicembre 2021
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 9 dicembre


web metrics