Crea il tuo assistente virtuale personalizzato con l'open source Microsoft



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-11-2018]

microsoft assistente virtuale open source

Da quando è diventata padrona di GitHub, Microsoft ha cercato di dimostrare tutto il proprio entusiasmo per le soluzioni open source, offrendo diverse tecnologie tramite la nota piattaforma.

L'ultima novità in questo campo si chiama Virtual Assistant Solution e, in breve, consente a chiunque di creare il proprio assistente virtuale partendo dal modello messo a disposizione.

L'opportunità è rivolta innanzitutto alle aziende, che possono così creare un proprio assistente personalizzato.

«Forniamo agli sviluppatori» - spiega Microsoft - «degli esempi iniziali di abilità di conversazione riutilizzabili. Tali abilità possono venir aggiunte in un'applicazione conversazionale per dar vita a una specifica esperienza, come la ricerca di un punto di interesse, l'interazione con un calendario, l'invio di email e altro ancora che seguirà».

«Le abilità» - prosegue Microsoft - «sono completamente personalizzabili e consistono di modelli di linguaggio per diverse lingue, dialoghi e codici».

Sondaggio
Qual Ŕ il tuo linguaggio di programmazione preferito?
C
Java
PHP
JavaScript
C#
Visual Basic .NET
C++
Perl
Python
Ruby

Mostra i risultati (2738 voti)
Leggi i commenti (18)

Questa tecnologia si basa sulla versione 4.1 del Bot Framework SDK and Tools, che offre soluzioni integrate per sviluppare con relativa facilità dei bot in grado di conversare con gli utenti: è possibile per esempio integrarli nei siti web offrendo ai visitatori la possibilità di chattare con l'assistente virtuale.

Lo sviluppo di questa particolare branca dell'intelligenza artificiale in Microsoft prevede inoltre ulteriori passi in avanti grazie all'acquisizione di Xoxco, azienda che si occupa proprio di «IA conversazionali» e dello sviluppo di bot.

microsoft virtual assistant

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Cortana, è l'ora del makeup: nuova interfaccia e nuove funzioni
Microsoft compra GitHub e i programmatori scappano
Un'iniezione di intelligenza artificiale per Cortana e Office 365
Se il testimone cruciale di un omicidio è la casa ''smart''
M, l'assistente virtuale secondo Facebook

Commenti all'articolo (2)

A me sembra volta ad un accerchiamento completo con conseguente controllo totale dell'utente/cliente e successiva imposizione di prodotti e modalitÓ di fruizione.
18-11-2018 13:33

{utente anonimo}
La strategia di Microsoft mi è ben chiara, nelle sue linee generali e posso riassumerla così: parlate bene, parlate male, basta che parliate di me.
16-11-2018 21:20

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual Ŕ il maggior svantaggio? (vedi anche i vantaggi)
L'auto di Google Ŕ veramente brutta! Pi¨ che un auto Ŕ un'ovovia.
Ci toglierÓ il piacere di guidare e la nostra vita sarÓ un po' pi¨ triste.
AvrÓ un costo non sostenibile per la maggior parte degli utenti.
Ci sarÓ maggior traffico: con un'auto senza pilota il trasporto privato verrebbe incentivato rispetto al trasporto pubblico.
Il Gps incorporato potrebbe non essere efficiente, costringendoci a fare percorsi pi¨ lunghi o pi¨ lenti o addirittura non portandoci mai a destinazione.
Ho timori soprattutto per la privacy: le auto di Google potranno collezionare dati su come mi sposto e quando.
In caso di incidente con nessuno al volante, non Ŕ chiaro di chi sarÓ la responsabilitÓ civile. E a chi tocca pagare l'assicurazione? All'utente o a Google? O allo Stato?
SarÓ esposta ad attacchi hacker o terroristici: di fatto avremo minore sicurezza sulle strade.
Se il sistema prevede un urto inevitabile, potrebbe trovarsi di fronte a scelte etiche insormontabili. Uccidere un anziano o un bambino? Due uomini o un bambino? Un uomo o una donna? Uscire di strada o urtare altri veicoli o pedoni? Andare addosso a un SUV o a un'utilitaria?
Rispetto alle auto tradizionali impiegheranno troppo tempo ad arrivare a destinazione, non potendo superare i limiti di velocitÓ o fare manovre azzardate.
I tassisti non esisteranno pi¨: giÓ immagino le loro legittime proteste.

Mostra i risultati (2019 voti)
Settembre 2021
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 26 settembre


web metrics