Le nuove icone di Microsoft Office sono una professione di fede nel cloud computing



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-12-2018]

office nuove icone 01

Si potrebbe essere tentati di etichettare come un semplice cambiamento estetico il debutto delle nuove icone che Microsoft ha elaborato per le varie applicazioni che compongono la suite Office.

Dopotutto, le icone non sembrerebbero particolarmente importanti: l'utente vi clicca sopra per avviare il software di cui ha bisogno e poi se ne dimentica.

In realtà, però, l'icona è il biglietto da visita del programma che avvia: il modo in cui si presenta dice molto anche su ciò che lo sviluppatore ha messo in quel software, e che cosa ci si può aspettare da esso.

Ogni icona oggi segue una forma specifica - un cerchio per PowerPoint, un rettangolo per Word e via di seguito - che ne indica il ruolo: per esempio, sia l'icona di Word che quella di Excel usano il rettangolo come forma base, ma in Excel il richiamo alle celle di un foglio di calcolo è evidente.

Che cosa è cambiato rispetto al passato? Si è persa - volontariamente - l'idea dell'apertura di un documento, implicita nelle icone di Office 2016 e precedenti, e ciò a causa di un preciso intento di Microsoft: oggi l'attenzione si sposta dai documenti del Pc al più immateriale mondo del cloud.

Non è infatti un mistero il fatto che Microsoft stia spingendo con forza l'edizione online di Office (Office 365), pur mantenendo per i tradizionalisti anche il pacchetto di applicazioni installabile in locale.

La situazione nel suo complesso, però, vede Office non più ancorato soltanto al mondo desktop ma proiettato verso l'uso su più dispositivi, spesso in mobilità.

«Sappiamo tutti» - dicono i progettisti delle icone - «che la vita moderna è più veloce e più connessa: ci viviamo. Office supporta questa concezione rendendo semplice e veloce l'espressione delle idee, la collaborazione con gli altri e la capacità di restare concentrati e all'interno del flusso degli eventi».

Sondaggio
Quali sono i benefici maggiori che deriverebbero da una politica e una pubblica amministrazione più aperta e trasparente ai cittadini?
I giornalisti potrebbero informarsi più facilmente sulle attività di politici e amministratori e l'informazione al pubblico sarebbe più ampia e dettagliata.
Politici e amministratori renderebbero maggiormente conto ai cittadini del loro operato.
La qualità dei servizi in generale migliorerebbe.
L'opinione pubblica avrebbe più peso nelle decisioni amministrative e politiche.
In generale i nostri rappresentanti avrebbero elementi per prendere decisioni più appropriate.

Mostra i risultati (856 voti)
Leggi i commenti (2)

«Per riflettere tutto ciò nelle icone abbiamo rimosso un confine visivo: il tradizionale strumento di formattazione. Mentre le precedenti icone di Office mostravano il profilo di un documento per Word e quello di un foglio di calcolo per Excel, ora mostriamo linee di testo per Word e celle singole per Excel. Concentrandoci sul contenuto anziché su uno specifico formato, le icone incarnano la natura collaborativa delle app che rappresentano».

Qui sotto, il video di presentazione e alcune immagini.

office nuove icone 02
office nuove icone 03
office nuove icone 04
office nuove icone 05
office nuove icone 06

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Microsoft ritira due aggiornamenti per Office: mandano in crash le applicazioni
Office 2019 è pronto per il download in versione Windows e macOS
Microsoft inizia a rimuovere le app desktop da Office, partendo da OneNote
Office 2019 sarà l'ultima versione e non funzionerà su Windows 7 e 8.1
LibreOffice 6.0 supporta anche OpenPGP: ecco tutte le novità
OpenOffice rischia di sparire
Microsoft Office 2016 blocca le macro per fermare il ransomware
Microsoft Office 2016: la parola d'ordine è condivisione
Arriva Office 2016 per Windows 10
Microsoft Office 2016 è pronto al debutto
Microsoft svela i prezzi di Office 2013 e Office 365
Office 2007, un manuale per immagini
Office al capolinea, il futuro è online
Office 2007 senza nastri
Microsoft presenta Office XP

Commenti all'articolo (4)

Togliessero invece i ribbon e tornassero a chiamare le funzioni con nomi più adeguati al loro uso e le mettessero in posti più facilmente raggiungibili... Purtroppo al lavoro mi tocca ancora usarlo Office... :incupito:
8-12-2018 14:46

{utente anonimo}
Purtroppo sono costretto a usare questi applicativi; certo che l'unica cosa che potevano fare era cambiare l'aspetto delle icone. Per il resto rimane sempre la solita minestra. Sigh!!
4-12-2018 08:57

{viavai}
Bla bla, puro estratto di marketing, nient'altro che questo. Quanto al cloud, credo bene che M$ ci stia pompando sopra, è la gallina dalle uova d'oro ed ha portato la sua capitalizzazione di borsa vicino a quella di Apple. Lo psicopatico indiano sta facendo le mosse giuste...
3-12-2018 19:31

Per fortuna che hanno cambiato le icone! La notte non riuscivo a dormire pensando alle icone di Office... :twisted: Ps Sono anni che al lavoro non uso più Office, a casa mai installato...
3-12-2018 19:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La discriminazione è più difficile da vedere rispetto al passato, ma c'è sempre. Quale di queste affermazioni ti senti di condividere maggiormente?
Le donne spesso sono additate come più pettegole degli uomini e ritenute meno simpatiche.
Le donne hanno più difficoltà degli uomini a ricevere il giusto credito quando partecipano a progetti di gruppo.
Le donne sono giudicate più severamente degli uomini per il loro aspetto.
Le donne in genere ricevono delle proposte economiche più basse degli uomini, a parità di posizione.
Le donne sono ritenute non qualificate fino a quando non hanno dato prova di esserlo, agli uomini accade meno spesso.
Le donne vengono promosse in base ai risultati, gli uomini (anche) in base al potenziale.
Le donne spesso non vengono invitate tanto quanto gli uomini a eventi di socializzazione come le uscite al pub o a vedere le partite.

Mostra i risultati (1173 voti)
Luglio 2021
Nuovo digitale terrestre, tutto rimandato
Rinunciare allo smartphone
Windows 10, svelato l'aggiornamento 21H2
Zitto zitto, il Parlamento Europeo vara la sorveglianza di massa di tutte le email
La UE ci riprova col caricabatterie unico
Stuxnet, il virus informatico più distruttivo della storia
Windows 11, niente update da Windows 7 e 8.1
Falla critica nel sistema di stampa di Windows, e la patch ancora non c'è
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Giugno 2021
Windows 11, il mio PC riuscirà a eseguirlo?
Windows 11, non abbiate fretta di installarlo
Un blackout informatico molto, molto canadese
Windows 11 sarà più veloce di Windows 10
Windows 11, l'update da Windows 7 e 8 sarà gratis
Windows 11, l'ISO del sistema finisce in Rete
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 2 agosto


web metrics