Lasciate Facebook per un mese: vi farà bene

Lo afferma un recente studio americano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-02-2019]

facebook benessere

Abbandonate Facebook per un mese e sarete più felici. Non si tratta dell'opinione di qualche persona avversa ai social network ma della conclusione di uno studio condotto dalla New York University e dalla Stanford University.

La ricerca è stata condotta negli Stati Uniti, durante la parte finale della campagna elettorale per le elezioni presidenziali del 2016, reclutando 2.488 persone proprio attraverso Facebook, selezionando coloro che in media trascorrevano ogni giorno un'ora sul social network.

A costoro è stato chiesto - dopo averne valutato la forza di volontà nel mantenere il proposito - di non accedere a Facebook per un mese (avendo però la possibilità di usare Messenger), disattivando il profilo per quel lasso di tempo e stabilendo poi un gruppo di controllo.

Ognuno doveva poi riferire periodicamente il proprio stato di benessere, con riguardo anche alla felicità e alla solitudine percepite.

Dopo aver raccolto i dati e averli analizzati, i ricercatori sono giunti alla conclusione che l'abbandono di Facebook è correlato a sensibili miglioramenti nello stato di benessere percepito da ciascuno.

Chi per quei 30 giorni ha accettato di lasciare Facebook ha finito per trascorrere meno tempo anche sulle altre reti sociali, preferendo invece attività come passare più tempo con gli amici e i familiari oppure guardando la televisione. In generale, però, è stato registrato un calo verso il "consumo" di notizie.

Anche dopo la fine dell'esperimento, l'utilizzo di Facebook è risultato ridotto. Ciò - spiegano i ricercatori - «conferma i risultati secondo i quali la disattivazione dell'account migliora il benessere soggettivo, e si conforma all'ipotesi secondo la quale Facebook provoca dipendenza... o che le persone hanno imparato che possono godersi la vita senza Facebook più di quanto pensassero».

Inoltre i partecipanti hanno dichiarato non solo di sentirsi meno informati rispetto a quando potevano consultare Facebook in ogni momento, ma anche meno «polarizzati» dal punto di vista politico. Sempre secondo i ricercatori, ciò «è coerente con la preoccupazione circa la possibilità che i social network abbiano giocato un ruolo nel recente aumento della polarizzazione negli Stati Uniti».

Sondaggio
Per quale motivo NON sei (più) sul social network più famoso?
Facebook mi ha stufato. Preferisco godermi Internet.
Non voglio che gli altri si facciano i fatti miei.
Ho da fare. Facebook mi fa perdere tempo.
Amo di più la vita reale.
Non voglio che si sappiano in giro i miei segreti.
Non ho testa per Facebook in questo momento.
A mia moglie (marito, fidanzat*, ragazz*) dà fastidio che io sia su Facebook.
Facebook vende i nostri dati e non rispetta la privacy.
Mi sono accorto che iniziavo a farmi sempre di più i fatti degli altri.
Facebook è morto. Io adesso uso Twitter (o Google+, Pinterest ecc.)

Mostra i risultati (3807 voti)
Leggi i commenti (46)

Ci sono alcuni punti, tuttavia, da tenere in considerazione. Il primo è la possibilità, concessa ai partecipanti, di continuare ad adoperare Facebook Messenger, sebbene si tratti di una funzione della piattaforma più affine a un'app di instant messaging che alle funzionalità di social network.

Il secondo è che le sensazioni provate dai partecipanti erano da essi stesse riferite: lo stato di benessere non è stato valutato in maniera oggettiva dai ricercatori (ammesso che ce ne sia il modo).

Infine, resta una domanda: viene infatti da chiedersi che cosa succederebbe se lo stacco dal social network fosse più lungo.

In ogni caso, lo studio sembra indicare che prendersi una pausa, almeno di tanto, in tanto, sia d'aiuto: fa stare meglio e smussa le spigolosità generate dalle opinioni politiche.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Passi troppo tempo su Facebook? Ti avviserà... Facebook!
Pubblica su Facebook un tutorial per suicidi e si butta dalla finestra
I 4 motivi per cui Facebook crea dipendenza
Dipendenza da Facebook? Ecco chi la cura
Facebook fa regredire il cervello all'infanzia

Commenti all'articolo (5)

E non solo negli Stati Uniti. I SN sono in grado di manipolare le masse in modo assai più capillare ed efficace rispetto alla TV e, ritengo, anche con sforzi economici minori e maggiormente mirati. Leggi tutto
9-2-2019 14:35

Si vabbè... ma se poi c'è Twitter, WhatsApp, ... ecc ? Bisognerebbe completare quello studio. Comunque se invece di cancelarmi io si cancellassero politici, attori, cantanti, giornalisti ... sarebbe meglio
6-2-2019 14:21

A me invece ha proprio fatto meglio, cancellarmi a suo tempo. Il continuo vedere e leggere cavolate mi provocava stati d'animo negativi. Oltre alla perdita di tempo.
5-2-2019 19:40

D'oh! Mi sono appena cancellato! (dieci giorni fa) Però io ho proprio eliminato l'account, compreso messenger (che peraltro non usavo). Quindi dopo un mese di sospensione dovrebbero piallare completamente il mio account. Mi sento comunque uguale a prima, ma con un'ora al giorno in più =)
5-2-2019 09:00

{ice}
il mio uso di FB si limita alla chat privata e alle comunicazioni coi vari centri assistenza
4-2-2019 12:52

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il peggior difetto del tuo smartphone?
Ha il display troppo piccolo per navigare comodamente.
Le app che vorrei utilizzare non sono disponibili il mio OS.
La tastiera virtuale è scomoda.
E' troppo lento e le app girano a fatica.
Non è dual Sim.
La batteria dura troppo poco.
E' troppo pesante da portare in giro.
Altro (spiegalo nel forum)

Mostra i risultati (3845 voti)
Aprile 2019
Aspen, il browser per navigare in sicurezza secondo Avast
Ex studente distrugge i computer della scuola con un USB killer
Galaxy Fold, lo schermo pieghevole si rompe quasi subito
È possibile rilevare telecamere nascoste in una camera d'albergo?
La falla in IE che vi ruba i dati anche se non lo usate
Windows, gli aggiornamenti di aprile bloccano i PC con Avast e Sophos
Arrestato Assange, il commento di Paolo Attivissimo
Assange arrestato: ecco cosa rischia
Windows XP, anche l'ultima versione supportata getta la spugna
Nessuno usa la rimozione sicura USB: cambia la policy di Windows
La VPN per chi non sa che cosa sia una VPN
Facebook, i dati di mezzo miliardo di utenti accessibili pubblicamente
Anche Nokia ha il suo smartphone col buco
Asus, utenti attaccati tramite aggiornamenti di sistema
Marzo 2019
L'estensione che ripristina i risultati censurati da Google
Tutti gli Arretrati


web metrics