Cartuccia di Super Mario Bros venduta all'asta per 100.000 dollari

È la cifra più alta mai raggiunta da un videogioco.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-02-2019]

super mario bros record

Per chi soffre di nostalgia videoludica oggigiorno c'è solo l'imbarazzo della scelta: dalle riedizioni delle vecchie console all'uso degli emulatori (sorvolando sulla difficoltà di reperire legalmente le ROM), praticamente non c'è gioco pubblicato negli ultimi 40 anni che non possa rivivere.

Eppure, il possesso della copia fisica di un videogioco d'altri tempi è, per un collezionista, un piacere che quasi non ha prezzo.

Ecco quindi che una cartuccia originale di Super Mario Bros. per NES, pubblicata nel 1985, può essere battuta all'asta per la cifra record di 100.150 dollari (oltre 88.600 euro).

A renderla tanto speciale non c'è soltanto il fatto che i sigilli sono ancora intatti e, in generale, la cartuccia è come nuova: fa anche parte della prima ondata di giochi per NES prodotti in America, 17 titoli rilasciati tra il 1985 e il 1986 in alcuni mercati selezionati in qualità di test per verificare quale potesse essere la popolarità della console.

Sono tre i compratori che si sono aggiudicati la cartuccia che ha stracciato il record precedente stabilito sempre da Super Mario Bros nel 2017 ma pari a soli 30.000 dollari (circa 26.500 euro): Jim Halperin, fondatore di Heritage Auctions, il collezionista di giochi Rich Lecce, e Zac Gieg, proprietario di un negozio di videogiochi.

Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (704 voti)
Leggi i commenti (5)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Nintendo, indennizzo da 12 milioni di dollari dai gestori di due siti di ROM
L'emulatore che converte i vecchi giochi per NES in widescreen
Nintendo ci riprova con lo Snes Classic Mini
Il NES torna nei negozi in versione mini
Super Mario compie 30 anni
Super Mario compie 25 anni

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Certo, la stupidità umana è no limits... :umpf:
23-2-2019 18:03

Non essere scioccato. E' notorio che non c'è limite alla stupidità. :roll: Leggi tutto
23-2-2019 16:06

Cioè sono in tre che ne pagano un terzo a testa... - e che fanno se la tengono 4 mesi all'anno a testa? - oppure tre che hanno pagato ognuno 100 k$ per una cassetta ciascuno??? :shock: :shock: :shock: Leggi tutto
23-2-2019 14:31

Sì, se resterà senza mangiare potrà sempre metterla in un panino al posto dell'hamburger così inventa pure il "Panino del Nerd" lo brevetta e ci fa soldi. Se non muore di fame prima o per ingestione dei componenti tossici della cartuccia. :roll: Leggi tutto
21-2-2019 10:10

{Paolo}
...eeeee però fa nerd!! xD Leggi tutto
20-2-2019 15:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale mezzo di trasporto pubblico sostituirà quelli attuali nel giro dei prossimi 50 anni?
Evacuated Tube Transport: l'evoluzione dei treni a levitazione magnetica; questi veicoli sono in grado di raggiungere i 6.500 km/h perché viaggiano all'interno di tunnel in cui è creato il vuoto.
String Transport System: cabine sospese fino a 30 metri dal suolo che corrono su binari di acciaio e cemento a oltre 500 km/h.
Tubular Rails: i treni viaggiano a 240 km/h all'interno di anelli sollevati dal suolo che contengono i motori e le ruote, mentre le carrozze ospitano i binari.
I bus viaggiano al di sopra del traffico automobilistico, il quale scorre sotto di loro, usando piccole rotaie poste ai lati della strada.
Shweeb: monorotaia monoposto sospesa e a pedali che permette di raggiungere i 45 km/h.
SolarBullet: il treno ad alta velocità (354 km/h) alimentato a energia solare attualmente allo studio in Arizona (USA).
Treni elettrici che non necessitano di binari perché viaggiano su strada e ricevono l'energia dal sistema contactless installato al di sotto dell'asfalto.
SARTRE: le automobili viaggiano in convogli gestiti dall'intelligenza artificiale; si uniscono i vantaggi del trasporto pubblico alla flessibilità del trasporto privato.
Startram, il maglev orbitale: gli ultimi 20 chilometri del tracciato (di oltre 1.600 km) puntano verso l'alto per portare in orbita i treni.
Ascensore spaziale: una stazione posta a quasi 100.000 km da terra e collegata al suolo da cavi costituiti da nanotubi di carbonio, per portare in orbita uomini e materiali con costi relativamente contenuti.

Mostra i risultati (2703 voti)
Dicembre 2019
Il motorino elettrico di Xiaomi che costa come uno smartphone
Il ransomware che riavvia il PC in modalità provvisoria
Il malware fileless che attacca i Mac
Il software per ricevere gli update di Windows 7 senza pagare
Plex sfida Netflix con migliaia di film e serie TV gratis per tutti
Aggiornare gratis a Windows 10 si può ancora, ecco come
Scovare il Product Key di Windows usando solo il sistema operativo
Novembre 2019
WhatsApp, arrivano i messaggi che si autodistruggono
Skimmer virtuali sempre più diffusi, a rischio i dati delle carte di credito
Il pickup elettrico di Tesla debutta con una figuraccia
Falla nell'app fotocamera di Android, milioni di smartphone a rischio
Windows 10, iniziano gli aggiornamenti forzati
Facebook attiva di nascosto la fotocamera dell'iPhone
Apple, deciso in una riunione segreta il dispositivo che sostituirà l'iPhone
Bug in Firefox, truffatori già all'opera
Tutti gli Arretrati


web metrics