App di calcio ufficiale usa i tifosi come spie



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-08-2019]

spie

Da un'app scaricata da chissà dove o diffusa da chissà chi ti puoi aspettare che possa essere ficcanaso. Ma che lo faccia un'app realizzata da un'organizzazione sportiva no.

Eppure è quello che è successo con La Liga, l'app ufficiale del campionato spagnolo di calcio, che è stata colta a usare il microfono e la geolocalizzazione degli smartphone per trasformare milioni di utenti in spie, come spiega bene Punto Informatico.

L'app LaLiga, infatti, accende il microfono degli smartphone sui quali è installata e ascolta l'audio ambientale, alla ricerca dell'audio di una partita di calcio. Poi comunica ai suoi proprietari, la Liga de Fútbol Profesional, la localizzazione dello smartphone, per sapere se l'audio proviene da un locale non autorizzato a diffondere la partita.

La Liga è stata sanzionata con 250.000 euro per questa funzione dall'agenzia spagnola per la protezione dei dati (AEDP) perché gli utenti non venivano avvisati chiaramente dell'esistenza di questa forma di sorveglianza di massa. L'app dovrà inoltre essere eliminata entro la fine di questo mese.

I gestori dell'app si sono difesi dicendo che agli utenti veniva chiesto il permesso di attivare il microfono e la geolocalizzazione, e questa modalità spiona era indicata nelle condizioni di servizio. La diffusione abusiva delle partite, secondo La Liga, causa mancati introiti per circa 400 milioni di euro l'anno.

Sondaggio
Sei favorevole a tassare l'uso del denaro contante per diffondere l'uso della moneta elettronica?
Totalmente favorevole.
Favorevole, ma timoroso della sicurezza delle transazioni.
Favorevole, ma bisogna tutelare chi non vuole o non sa usare la moneta elettronica.
Totalmente contrario.
Basterebbe abolire i costi bancari sulle transazioni elettroniche.

Mostra i risultati (5613 voti)
Leggi i commenti (93)

Qualcuno, probabilmente, ha visto Batman - Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan, nel quale altoparlanti e microfoni degli smartphone vengono usati per localizzare i criminali a Gotham, e si è fatto venire un'idea senza ricordarsi che nel film questo comportamento era chiaramente descritto come un inaccettabile abuso di potere.

È impensabile chiedere a tutti di leggere le interminabili condizioni di servizio di ogni singola app, ma è ragionevole almeno consigliare di fare attenzione prima di concedere a un'app accesso a funzioni come la localizzazione o il microfono senza motivi più che trasparenti.

Fonti aggiuntive: El Diario, Graham Cluley, Reuters, El Pais.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Commenti all'articolo (2)

Storia attuale e frequente invece... purtroppo. :cry:
17-8-2019 14:33

{arturo}
La solita ammenda da burletta, nessuna conseguenza legale per chi ha commissionato l'app, né per chi l'ha realizzata. Cittadini presi per i fondelli e nemmeno risarciti... Preistoria
14-8-2019 16:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Controlli su Facebook le tue (o i tuoi) ex?
No, non ci penso proprio.
A volte guardo il loro profilo o i loro gli aggiornamenti di stato.
S, controllo ogni loro mossa.
Le ex (o gli ex) in genere non sono miei amici di Facebook.
Ma quale Facebook! Io uso Twitter (o Google+ o altro social media).

Mostra i risultati (1685 voti)
Settembre 2019
Gli utenti hanno il diritto di rivendere i giochi comprati su Steam?
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Il bug di Windows 10 che tinge di rosso gli screenshot
Antibufala: le foto di raggi spaziali che causano incendi nei boschi
Lo smartphone etico attento alle persone e al pianeta
Storie di hacker, campeggi e libertà
USB 4 è ufficiale e raggiunge i 40 Gbit/s
5 consigli (più uno) per non farsi lasciare a piedi dal PC
La lotta al ransomware procede silenziosa ma con successo
La maledizione dei connettori USB
Agosto 2019
GIMP è un insulto: sviluppatori ribelli fondano il fork Glimpse
Sextortion, il malware che registra davvero chi guarda video a luci rosse
Misteriosa malattia colpisce i fumatori di sigarette elettroniche
Tutti gli Arretrati


web metrics