Lo spazzolino eterno, con manico di alluminio e testina biodegradabile

Tooth aiuterà a ridurre il problema dei rifiuti in plastica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-10-2019]

tooth 2

Perché un'idea sia innovativa e cambi le nostre abitudini non c'è bisogno che riguardi un apparecchio elettronico, che sia guidata da un'intelligenza artificiale o che richieda elettricità.

Tooth è un semplice spazzolino e, come tale, non ha nessuna di quelle caratteristiche. Ha però una missione importante: ridurre drasticamente il quantitativo di rifiuti plastici.

Chi preferisce usare uno spazzolino normale (e non un modello elettrico) banalmente di solito va al supermercato, o in farmacia, e acquista quello più adatto alle proprie esigenze. Torna a casa, lo usa per qualche mese (spesso più di quanto consigliato dal dentista) e lo getta. Quindi il ciclo ricomincia, e la plastica si accumula nelle discariche.

Tooth vuole spezzare quel ciclo. Nato nelle menti di alcuni designer londinesi, si presenta come alternativa sostenibile al classico spazzolino di plastica e tutto d'un pezzo.

Tooth è composto innanzitutto da un manico realizzato in alluminio riciclato, proprietà che da un lato lo rende quasi eterno e dall'altro fa sì che, qualora proprio debba essere buttato, sia nuovamente riciclabile.

Poi c'è la testina, completamente biodegradabile: il corpo è fatto di Floreon, un materiale ricavato dalle barbabietole da zucchero, e le setole sono in Nylon 4.

Tooth è al momento oggetto di una campagna su Kickstarter che ha già superato l'obiettivo. I designer intendono vendere Tooth (nella versione completa di manico e testina) a 8 sterline (quasi 9 euro), mentre una testina di ricambio costerà 5 sterline (circa 5,60 euro).

Partecipando alla raccolta fondi si può avere, oltre allo spazzolino disponibile in quattro colori (cenere, carbone, rosa o oro), anche un supporto per evitare di dover appoggiare Tooth e lasciarlo a contatto con i germi presenti nel bagno e una confezione da viaggio, abbastanza spaziosa da poter contenere tre testine di ricambio.

Dopo il lancio di Tooth (previsto per il prossimo mese di aprile) sarà avviato un programma a sottoscrizione, cui ogni acquirente potrà aderire volontariamente, che includerà la garanzia a vita per il manico e l'invio a domicilio, ogni tre mesi, di una testina di ricambio, in linea con le raccomandazioni dei dentisti.

Qui sotto, il video di presentazione e alcune immagini.

tooth 1
tooth 3
tooth 4
tooth 5

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

Mi sa che dietro c'è qualche furbone del marketing che approfitta dello scompiglio generale sul tema green per rilanciare una vecchia idea caduta in disuso col tempo.
7-10-2019 18:56

{Ictuscano}
Ai commenti già fatti, aggiungo: lo spazzolino con la testina che si cambia, lo faceva già vedere Grillo decenni fa. Il risparmio di plastica è modestissimo, appunto la sola testina ogni 3 mesi, non è questo che inquina. Infine: da qui ad aprile per metterlo in vendita?? Manco fosse un aereo. La cosa mi puzza... Leggi tutto
7-10-2019 14:08

Verissimo e costa anche meno. Leggi tutto
6-10-2019 11:32

{Somaro 1}
Ogni tanto un'idea intelligente
4-10-2019 16:17

{Fatina dei denti}
Io sono anni che utilizzo uno spazzolino di cui cambio solo la testina. Non ci vedo nulla di innovativo, solo utilizzo di materiali diversi.
4-10-2019 16:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Fidanzati sospettosi o inguaribili diffidenti, qual è la vostra arma preferita tra quelle che Facebook mette a disposizione di voi gelosoni per controllare il vostro partner?
I cuoricini in bacheca: un segno per far sentire sempre e dovunque la propria presenza, nonché un espediente per marcare il territorio del partner.
L'applicazione "Chi ti segue di più?": bisogna convincere il partner a usare questa applicazione (apparentemente innocua) per scovare eventuali vittime da annotare sulla propria black list.
Facebook Places: permette di taggare compulsivamente il partner e rendere noto al mondo intero il fatto che lei e il suo lui si trovano sempre insieme.
L'auto tag nelle foto: indispensabile strumento per essere certi di ricevere notifiche qualora un'altra persona osasse commentare o piazzare "Mi piace" alle foto del/della partner.
I commenti minatori: il simpatico approccio ossessivo-compulsivo verso chi tagga il partner o ne invade la bacheca. Di solito consiste in un discreto: "Che bello il MIO amore!"
Il profilo Facebook in comune: un unico profilo scoraggia anche il più audace dei rivali dal tentare un approccio.
La password nota al partner: Della serie: "Amore, se non mi nascondi niente allora posso avere la tua password?". Nessun messaggio di posta, commento o notifica è al sicuro.
Il tasto "Rimuovi dagli amici": una volta in possesso della password del partner, qualsiasi rivale dalla foto profilo provocante o la cui identità è sconosciuta verrà subito rimosso dagli amici.
La trappola: spacciandosi per il partner (password nota), si inizia a contattare i presunti rivali e testare le loro intenzioni con domande e allusioni per far cadere in trappola anche i più astuti.
Il Mi piace minatorio: post, foto, tag, nuove amicizie sono regolarmente marchiati da un Mi piace del partner. Dietro una parvenza di apprezzamento, dimostrano quanto in realtà NON piaccia l'elemento.

Mostra i risultati (402 voti)
Agosto 2022
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 agosto


web metrics