Microsoft offre 100.000 dollari a chi riuscirà a bucare Linux



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-05-2020]

microsoft ricompensa azure sphere linux

Siamo ormai abituati ai premi (anche parecchio consistenti) che le grandi aziende informatiche offrono a chi riesca a scovare vulnerabilità nei loro prodotti e alle competizioni - come la popolare Pwn2Own - con lo stesso scopo.

La sfida appena lanciata da Microsoft ha però un sapore particolare a causa del suo oggetto: una versione personalizzata di Linux assemblata lo scorso anno dal gigante di Redmond per la piattaforma Azure Sphere OS, dedicata alla Internet of Things.

Microsoft vuole sapere se la sua soluzione sia sicura, e perciò ha offerto un premio che può arrivare a 100.000 dollari a quanti riuscissero a "bucare" il sottosistema di sicurezza Pluton o la sandbox in cui gira il sistema.

La sfida prevede una durata di tre mesi e prenderà il via il prossimo 1 giugno, come spiega Sylvie Liu nel post dedicato sul blog ufficiale di Microsoft.

Per partecipare è necessario iscriversi compilando il modulo

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Un assaggio del nuovo Office, riprogettato per Windows 11
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

A chi riesce a bucare Windows invece quanto danno? Anzi quanto si fanno dare da chi riesce a bucare Windows a titolo di royalty?
31-5-2020 15:23

{ice}
MS ha fatto un buon prodotto e sfida la comunità hacker a dimostrare il contrario. esattamente come da sempre i grandi dell'opensource pagano chi trova falle. Anche perchè l'alternativa è che li trovi un mercanario e spari lui sul prezzo la cifras che preferisce, minacciando di renderla pubblica o peggio
11-5-2020 00:04

probabilmente sanno 1. che è un colabrodo, anche perché se fosse meno colabrodo non ci sarebbe quel sottobosco di software house che guadagla sulle manchevolezze di ms 2. che è un pò troppo pesante per ferraglia varia.. magari così succederebbero meno problemi... Leggi tutto
10-5-2020 23:08

Infatti, dovrebbero dire in questo caso GNU-Linux Azure Sphere OS per essere precisi perche' la sfida si riferisce a questa "distro" come si dice in genere. Poi in realta' e' possibile far girare come macchina virtuale un OS sopra l'altro (per esempio in Ubuntu posso far girare la Virtual machine di MS Windows 10 o viceversa)... Leggi tutto
10-5-2020 20:08

Lo si chiama solo Linux, un po' per pigrizia e un po' per più facile comprensione per l'utente medio. Se si volesse essere pignoli si chiamerebbe GNU Linux seguito dal nome della distribuzione. Invece chissà perchè se citiamo Ubuntu lo chiamiamo solo così, oppure Debian, OpenSuse, ecc.., e non GNU Linux Ubuntu, e così via. Il gergo Linux... Leggi tutto
10-5-2020 18:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1579 voti)
Gennaio 2022
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Il nuovo, vecchio e doppio laptop di Cassandra
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 gennaio


web metrics