Microsoft rilascia il Gw-Basic del 1983 come open source

Grazie a questo interprete una generazione di informatici ha imparato le basi della programmazione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-05-2020]

microsoft gw basic open source

Per chi negli anni '80 si interessava di informatica, l'ultima mossa di Microsoft contiene un carico di nostalgia.

Il gigante di Redmond ha infatti reso open source il codice sorgente di GW-Basic, l'interprete Basic da lei stessa creato e rilasciato nel 1983.

Per molti, GW-Basic è stato il primo contatto con un linguaggio di programmazione. Era nato come evoluzione del Basica Ibm, incluso con i primi Pc, che a sua volta era derivato dal Microsoft Basic, primo prodotto dell'azienda.

Il codice, come spiega il relativo post nel blog ufficiale, è disponibile su GitHub ed è tutto in assembly, anziché in un linguaggio ad alto livello come il C.

Il motivo è spiegato nello stesso post: «Come la maggior parte del software degli anni '70 e '80, e come i sorgenti di Ms-Dos, il codice sorgente è al 100% in assembly. Quando si scriveva il software per i primi Pc, ogni singolo byte e ogni singola istruzione erano importanti, e così gli sviluppatori spesso scrivevano il codice completamente in assembly semplicemente per essere in grado di farlo stare fisicamente nella memoria disponibile, e per essere in grado di accedere alle risorse e al funzionamento interno del computer».

Il rilascio del Gw-Basic sotto licenza open source è stato deciso «per ragioni storiche» e non sarà mai più modificato: nonostante sia ospitato da GitHub, a Microsoft non interessa apportarvi cambiamenti e migliorie suggeriti da altri programmatori, per motivi che dovrebbero essere evidenti.

Inoltre, Nel codice non sono compresi i makefile o gli script per generare gli eseguibili, né eseguibili già pronti da poter utilizzare sui moderni Pc.

Infine, ricordiamo che Microsoft non è nuova a queste operazioni nostalgiche: verso la fine del 2018 ha infatti rilasciato allo stesso modo il codice di Ms-Dos 1.25 e 2.0, che tuttora si possono trovare su GitHub.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Il ritorno del Commodore 64 in versione Mini, completo di Basic e 64 giochi
Bill Gates spiega ai bambini come funzionano i computer
Cinquant'anni di BASIC
Il Basic compie 40 anni

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Queste operazioni nostalgia non fanno altro che continuare a ricordarmi quanto sono vecchio... :cry:
6-6-2020 14:46

{Piero}
Non in GW basic che era oggettivamente limitato, ma in Turbo Basic (all'epoca distribuito dalla Borland) ho fatto dei SW di gestione di attrezzature da laboratorio, che hanno girato fino a pochi anni fa: nel 2011 ho ricevuto una chiamata da un'azienda dall'altra parte dell'Italia, che ne aveva una copia nonsocome, che... Leggi tutto
26-5-2020 12:56

Io invece ho cominciato con una macchina Olivetti, con la memoria di massa su schedine magnetiche da 256 byte. Ogni scheda conteneva l'anagrafica di un cliente. Non aveva nessun dipo di display o monitor. Si faceva tutto con la stampante. Il linguaggio si chiamava PCL o qualcosa di simile EDIT: linguaggio BAL, eccola: link Leggi tutto
26-5-2020 10:55

{Luigi}
Che tempi !!! oggi con visual studio su un altro pianeta ma ... i primi amori non si dimenticano mai !!!
25-5-2020 21:57

{pelato}
Amarcord... E devo dire che, pur capendo che la complessità dei sistemi informatici è in costante aumento e quindi non si può più usare l'assembly senza avere alle spalle una organizzazione discretamente importante, l'efficienza dei programmi scritti in qualsivoglia linguaggio di alto livello... Leggi tutto
24-5-2020 17:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La televisione in tre dimensioni... (completa la frase)
è la nuova frontiera dell'intrattenimento domestico.
è inutile e in più fa male alla vista.
serve solo a vendere nuovi televisori e decoder.

Mostra i risultati (4898 voti)
Agosto 2020
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Tutti gli Arretrati


web metrics