Microsoft Office, nuova interfaccia senza ribbon e sensibile al contesto

La suite si evolve per un mondo multipiattaforma e multidispositivo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-07-2020]

nuovo office

L'interfaccia di Microsoft Office è più o meno sempre uguale a sé stessa da oltre 10 anni, ossia da quel 2007 in cui vennero introdotti i ribbon in luogo dei menu.

Da allora, però, molte cose sono cambiate, e tra queste c'è la decisa virata verso il cloud computing intrapresa da Microsoft: da Redmond arrivano segnali chiari secondo i quali l'era delle grandi applicazioni desktop sarebbe ormai prossima al termine, per lasciare il posto all'uso delle app online.

È da questa convinzione che nascono progetti come Office 365 - recentemente ribattezzato Microsoft 365 - da utilizzare attraverso il browser (se da Pc) o tramite le app dedicate (da smartphone e tablet).

Per questa incarnazione di Office Microsoft ritiene che la vecchia interfaccia non sia più adatta e così, per bocca del vicepresidente John Friedman, ha illustrato quali saranno le novità che prossimamente gli utenti incontreranno.

Da quanto si può evincere dal video e dagli screenshot, Microsoft sta puntando su un'interfaccia sempre più minimale e "a scomparsa"; le barre degli strumenti fisse sono sostituite da barre che appaiono e scompaiono a seconda della necessità, e che si possono spostare in base al bisogno del momento.

Inoltre, il contenuto della barra stessa cambia a seconda della porzione di documento su cui si sta operando, presentando di volta in volta i comandi più utili e appropriati al contesto.

«Sin dall'inizio» - spiega Friedman - «i ribbon hanno rappresentato un modo peculiare di unire le intenzioni dell'utente e i comandi disponibili. Sono nati sui desktop, ma dato che ormai il mondo e le vite della gente sono ormai multipiattaforma e multidispositivo, stiamo ripensando l'aspetto che le intenzioni e i comandi sensibili al contesto avranno in futuro».

L'idea è che non ci sia bisogno di imparare a memoria la struttura dei menu per trovare quella particolare funzione tra le centinaia disponibili, visualizzate tutte insieme; invece, il programma offrirà immediatamente quelle necessarie, semplificando quindi il lavoro dell'utente e lo sforzo necessario ad apprendere e utilizzare il software.

Quanto potremo vedere queste novità all'opera? Alcune di esse sono da classificare come esperimenti, e forse non arriveranno mai agli utenti finali. Per la maggior parte di esse, però, Friedman prevede un debutto entro uno o due anni al massimo.

Qui sotto, il video creato da Microsoft per illustrare la propria visione riguardante l'Office di domani e alcune immagini.

nuovo office 2
nuovo office 3
nuovo office 4

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft Money ritorna in vita come plugin di Excel
Office 365 cambia nome e punta alle famiglie

Commenti all'articolo (2)

Scusa scusa !!! Spostare il ribbon di lato, ho capito bene??? O stai parlando della barra di windows, dove sono le ic one?
30-7-2020 13:25

{pagalavora}
Venditori di fumo eccellenti, direi. Insieme a Windows, la chiarissima direzione è quella di sottrarre all'utente il possesso di software e dati, questo anche grazie ad amministratori che si fanno abbindolare dai furbisismi emissari M$. Il ribbon è stata un'altra strategia di marketing per differenziarsi dai... Leggi tutto
23-7-2020 17:27

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ť secondo te la peggiore invenzione della storia?
Le sigarette
I fast food
Le armi
Il nucleare
La Chiesa
La televisione
L'automobile
I telefoni cellulari
Gli autovelox

Mostra i risultati (7826 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics