Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo

Con Alexagate gli smart speaker non possono più spiare in casa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-07-2020]

alexagate01

Anche se di recente se ne sta parlando poco, dopo tutte le polemiche che hanno tenuto banco mesi fa circa la privacy, gli smart speaker sono sempre (e sempre più) presenti nelle case, e anche sempre in ascolto.

Ormai dovrebbe essere chiaro che un avere un assistente vocale in casa significa porre in salotto (o in soggiorno, o dovunque lo si sia messo) un microfono sempre aperto, e la soluzione più pratica per chi non voglia far sapere ad altri i fatti propri sia non acquistarne uno.

Chi invece ne ha già uno per casa ma voglia mettersi al riparo da orecchie indiscrete può provare a fargli indossare un Alexagate.

Si tratta di una sorta di "cappuccio" creato per i dispositivi Amazon (l'elenco dei modelli con cui è compatibile si trova tra le Faq presenti sul sito ufficiale) e che, a comando, disturba il funzionamento del microfono emettendo degli ultrasuoni.

Una volta installato e attivato, basta battere le mani per tre volte e gli ultrasuoni si attiveranno, impedendo ai vari Echo di ascoltare ciò che viene detto; toccando poi Alexagate per tre volte la funzionalità viene disattivata, e l'assistente torna a sentire.

Gli ultrasuoni, pur interferendo con il funzionamento del microfono, sono inudibili dall'orecchio umano: pertanto i proprietari non avranno alcun fastidio. Il produttore non dà invece indicazioni circa gli eventuali effetti che possano avere sugli animali in grado di udire gli ultrasuoni, come i cani.

Il sito spiega inoltre che, anche se l'ascolto viene disattivato tramite Alexagate, è ancora possibile usare l'assistente come altoparlante, per esempio per ascoltare musica.

Alexagate è in vendita sul sito ufficiale a 99 dollari, anche se al momento la disponibilità pare limitata ai soli Stati Uniti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Fidarsi di webcam e microfono sempre accesi
e-privacy: lasciateci la faccia
Clubhouse, il social network della voce spopola: adesso preferiamo parlare?
Data Privacy Day: 5 consigli per gestire e proteggere i dati
Lavori da casa? Sarà meglio spegnere Alexa
Facebook ti paga per registrare la tua voce
Cancellare la cronologia di un assistente vocale
Smart speaker comandabili a distanza con un puntatore laser da pochi euro
Amazon, ecco come impedire l'ascolto delle conversazioni captate da Alexa

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 9)

Non comprare un aggeggio spione costa meno e funziona ancora meglio... :wink: Leggi tutto
30-8-2020 16:49

Senza "smart" speakers anche... :roll: Leggi tutto
2-8-2020 01:25

{ninomastro}
Quello che non capisco è chi mai dovrebbe o potrebbe ascoltare questi speakers nelle case private. Un hacker o l'ente che ha prodotto il device?
1-8-2020 20:17

[img:5b1bb79220]http://www.moveonmi.com/academy/wp-content/uploads/2015/07/shut-up-and-take-my-money.jpg[/img:5b1bb79220]
1-8-2020 16:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (2483 voti)
Maggio 2021
TIM, parte da Trento l'addio al rame in favore della fibra
Bye bye, Emotet
Bambini e smartphone, 1.500 euro di multa ai genitori che non li sorvegliano
Aprile 2021
Office manda in pensione Calibri: quale nuovo font preferite?
Windows 10, arriva l'Eco Mode per far tornare scattante il Pc
Microsoft pronta a lanciare Cloud PC, il desktop in streaming
Aggiornamento Windows 10, problemi di tutti i tipi
Se l'FBI, zitta zitta, si mette a patchare i server altrui
Colpevoli di ransomware
Tutti gli home banking sono a rischio, se usi Facebook
Windows 10 rileverà la presenza dell'utente davanti al computer
Yahoo Answers chiude i battenti per sempre
Aggiornamento urgente per iPhone e iPad
Marzo 2021
La macchina di Anticitera
Hacker contro Richard Stallman, la macchina del fango
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 maggio


web metrics