Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-10-2020]

microsoft office online app riavvio pc

Microsoft non è mai particolarmente sottile quando si tratta di promuovere il proprio software o preinstallarlo, e sotto questo punto di vista nel corso degli anni non è mai cambiata.

Anzi, l'ultima mossa partorita dalle menti in quel di Redmond sembra andare oltre la solita invadenza.

Da più parti si segnala che in Windows Update è stato inserito un aggiornamento, scaricato automaticamente, che installa nel menu Start i collegamenti alle versioni web di Word, PowerPoint, Excel e Outlook, che l'utente lo voglia o no.

Ciò sarebbe già abbastanza seccante, ma a peggiorare la situazione c'è il fatto che dopo l'installazione delle app il computer viene riavviato senza nemmeno una notifica: numerosi utenti in tutto il mondo testimoniano di aver ritrovato il proprio Pc, lasciato incustodito per un certo tempo, reduce da un riavvio e più ricco - se così si può dire - delle web app di Office.

D'accordo, i collegamenti alle web app praticamente non occupano spazio su disco, ma chiunque - se lo volesse - potrebbe semplicemente già raggiungere dette app dal proprio browser, senza che Windows Update le faccia apparire a forza nel menu Start come se questo fosse un cartellone pubblicitario.

Ancora una volta, insomma, Microsoft dimostra di non considerare i Pc una vera proprietà dei rispettivi utenti, quanto piuttosto campo libero su cui installare tutto il bloatware che desideri.

Non c'è da meravigliarsi se poi molti sospendono gli aggiornamenti o cercano di impedirli, rischiando così di mancare anche quelli relativi alla sicurezza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

L'avranno fatto gli stessi che fanno gli aggiornamenti di windows e quindi hanno applicato la stessa modalità: ad cazzum. Va già bene che dopo il riavvio il PC funziona ancora... :wink: Leggi tutto
7-12-2020 16:24

Anche un alloggio in affitto non è di proprietà dell'inquilino ma il proprietario, anche se è tenuto ad effettuare le riparazioni strutturali, non può entrare per appendere poster pubblicitari. Leggi tutto
20-10-2020 11:53

Ti fa specie che lo faccia nel peggiore dei modi ? è normale amministrazione M$. In quanto al reboot è una simpatica nota di nostalgia per ricordare i bei tempi andati in cui per ogni pisciata bisognava riavviare la macchina. :twisted: Leggi tutto
20-10-2020 11:21

Ma quello che fa specie non è tanto l'installazione automatica di app, tutti i sistemi hanno app preinstallate, ma che lo faccia nel peggior modo possibile. Sembra un virus che per finire di installarsi riavvia il pc... :shock:
19-10-2020 19:47

La cosa e' descritta in maniera abbastanza confusionaria. Se ho capito bene, crea un link (collegamento) nel menu, e quindi non installa nessuna app. . Leggi tutto
19-10-2020 18:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2880 voti)
Giugno 2024
Il viaggio verso Marte rischia di devastare i reni degli astronauti
2030, Mastercard elimina il numero della carta di credito.
HP, un BIOS difettoso rende inutilizzabili i ProBook
Adobe, utenti in rivolta contro i nuovi Termini d'Uso
Napster compie 25 anni
Tre libri
Maggio 2024
Chatbot, fallimenti a ripetizione
Imparare l'hacking
Il passaporto elettronico si farà alle Poste, anche nei comuni più grandi
Google infila la IA dappertutto
Il reddito universale di base secondo OpenAI
Windows 11 24H2 cripta tutti i drive all'insaputa dell'utente
L'app per snellire Windows 11 rimuove anche la pubblicità
Netflix, utenti obbligati a passare agli abbonamenti più costosi
Aprile 2024
La fine del mondo, di silicio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 giugno


web metrics