CentOS, c'è un successore

Lo sviluppatore originale di CentOS ha lanciato Rocky Linux.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-12-2020]

centos rocky linux

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Addio a CentOS Linux, apprezzata distribuzione per server

Tra i pregi migliori del software open source c'è il fatto che, se qualche progetto tradisce la propria visione iniziale, chiunque abbia le capacità necessarie può prendere il codice sorgente, avviare un proprio progetto, e ripartire dal punto in cui l'originale ha perso la via.

Un esempio evidente di quanto questa possibilità sia importante si può riscontrare in ciò che sta succedendo in questi giorni nel panorama aziendale a seguito dell'annuncio, da parte di Red Hat, di cessare il supporto a CentOS 8 a partire dalla fine del prossimo anno.

La notizia è stata subito accolta come un tradimento da parte degli utenti, in particolar modo da quanti ancora ricordano che, quando nel 2014 acquisì il progetto CentOS, Red Hat promise che non ne avrebbe mai cambiato la natura.

Dato che la trasformazione di CentOS da distribuzione stabile a "banco di prova" per Red Hat Enterprise Linux (RHEL) si può certamente definire come un cambio di natura, qualcuno ha deciso di ribellarsi e di ricreare da capo una nuova distribuzione che garantisca la stabilità e allo stesso tempo sia completamente compatibile con RHEL.

Questo qualcuno è Gref Kurtzer, che è stato il fondatore di CentOS nel 2004. Ripartendo un po' come fece allora, Kurtzer ha dato il via al progetto Rocky Linux insieme ad alcuni degli sviluppatori già attivi su CentOS.

Come si può immaginare, al momento Rocky Linux sta attraversando una fase di intenso sviluppo. L'obiettivo è diventare ciò che CentOS è stata sinora, ossia «un sistema operativo di livello enterprise e sviluppato da una comunità, progettato per essere compatibile al 100% con la più usata distribuzione Linux di livello enterprise».

Poiché i lavori sono in pieno svolgimento, non c'è ancora una data di rilascio perla prima versione stabile. D'altra parte, non è indispensabile che Rocky Linux sia pronto nel brevissimo periodo: CentOS 8 può godere ancora di un anno di supporto, e CentOS 7 di tre.

Ciò che gli orfani di CentOS sperano, quindi, è che il sostituto per la loro distribuzione preferita sia pronto nel corso del 2021.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Beh, sul sito qualcosa di pi c', non un "miracolo" ma almeno sembra una buona intenzione....
30-12-2020 14:26

Per adesso su github c'e' solo il README. E' un po' presto per "gridare al miracolo" Leggi tutto
13-12-2020 09:14

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali tra questi tuoi dati personali sono pubblici sui social network (chiunque pu vederli e non solo i tuoi amici)?
Solo il mio nome per intero e la foto del profilo
In teoria tutto, non mi preoccupo delle impostazioni per la privacy
Nome completo, foto e post
Nome completo, foto, status, geolocalizzazioni e check-in
Non ci ho mai pensato

Mostra i risultati (1040 voti)
Marzo 2023
Hyundai: i touchscreen nelle auto sono pericolosi
Windows 11, ancora SSD lenti dopo l'ultimo aggiornamento
La IA entra in Gmail e nei Documenti di Google
Samsung beccata a barare sulle foto della Luna
Perché c'è una fotocamera negli scanner dei supermercati?
Il primo datacenter lunare sta per aprire i battenti
Amazon chiude 8 negozi “senza commessi”
Meta inietterà la IA in WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram
Febbraio 2023
Intelligenza artificiale: il programmatore pericoloso
SPID a rischio, due mesi per deciderne il futuro
L'UE vara il Portafoglio per l'Identità Digitale
Sfida su TikTok costringe ad aggiornare 8 milioni di auto
Windows 11 è praticamente uno spyware
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 24 marzo


web metrics