La macchina di Anticitera

È come trovare un jet sepolto in una piramide.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-03-2021]

anticitera

A quando risale il primo computer? Se includiamo quelli analogici, forse dovremmo rispondere che risale a circa duemila anni fa.

C'è infatti un reperto archeologico di provenienza indiscussa che è a tutti gli effetti un calcolatore astronomico portatile risalente a due millenni fa. È noto come la macchina di Anticitera, dal nome dell'isola greca presso la quale fu trovata nel 1900 fra i resti sommersi di un relitto.

L'archeologo che lo esamina, Valerios Stais, si accorge che si tratta di un meccanismo complesso fortemente incrostato, incompleto, corroso e danneggiato, ma chiaramente composto da una serie di ruote dentate ricoperte di iscrizioni. Già questo è notevole: immaginare gli antichi greci che fabbricano ingranaggi sovverte moltissimi luoghi comuni sulla competenza tecnologica nell'antichità.

L'oggetto rimane trascurato in un museo per cinquant'anni, fino a che il professor Derek de Solla Price lo studia e, nel corso di vent'anni di ricerca, riesce a decifrarne il funzionamento: è un calcolatore meccanico per il calendario solare e lunare, capace di prevedere le eclissi e le fasi lunari.

Per chi sospetta che si tratti di un artefatto alieno o di un meccanismo proveniente da un'epoca successiva: no. La macchina di Anticitera descrive soltanto i cinque pianeti visibili a occhio nudo e conosciuti all'epoca, è fatta di un metallo assolutamente normale e facilmente lavorabile (bronzo), e la letteratura dell'epoca descrive questi meccanismi (ne parla anche Cicerone), per cui si integra nelle conoscenze storiche assodate. Ma lo shock di vedere che gli antichi greci avevano dei calcolatori astronomici portatili resta notevole. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Science ha pubblicato una classifica di 10 grandi scoperte avvenute nel 2011. Quale ritieni che sia la più significativa?
Nuovi metodi per la lotta all'AIDS. I trattamenti somministrati alle persone infette da HIV riducono il tasso di trasmissione: si potranno elaborare nuove strategie.
L'origine delle meteoriti. La missione giapponese Hayabusa ha scoperto che le meteoriti che più comunemente cadono sulla Terra provengono da un unico gruppo di asteroidi.
Luce sull'origine dell'uomo. Molte persone hanno ancora tracce di DNA arcaico, frutto di incroci avvenuti nella preistoria.
I meccanismi della fotosintesi. Scienziati giapponesi hanno scoperto la proteina usata dalle piante per separare acqua e ossigeno. Potrebbe aprire la strada per produrre energia pulita.
Gas primordiale. Sono state scoperte delle nubi di gas primordiale, rimaste nelle condizioni in cui si trovavano poco dopo il Big Bang.
Microbioma. I microbi che abitano nel nostro corpo non sono casuali ma appartengono a tre enterotipi, uno dei quali dominante. Conoscerli può aiutare a elaborare strategie personalizzate contro le malattie.
Vaccino contro la malaria. La sperimentazione ha fornito i primi risultati promettenti dopo anni infruttuosi.
Esopianeti. Le scoperte di Kepler hanno scovato dei "fratelli" della Terra che li costringeranno a rivedere le teorie sulla formazione dei pianeti.
Zeoliti sempre più efficienti ed economiche. Le zeoliti sintetiche sono minerali usati come "setacci molecolari" per ottenere la benzina dal petrolio, per purificare l'acqua o l'aria.
Prevenire l'invecchiamento. Eliminare le celle più vecchie, non più in grado di dividersi, si è rivelato un buon metodo per mantenerci sani più a lungo.

Mostra i risultati (5206 voti)
Leggi i commenti (30)
Questo capolavoro di meccanica di precisione è stato esaminato ulteriormente e pochi giorni fa è stato pubblicato un nuovo lavoro scientifico dell‘University College di Londra (UCL) che tenta di ricostruirne la parte frontale, rimasta irrisolta dagli studi precedenti che avevano decifrato il funzionamento della parte posteriore.

Queste due illustrazioni, tratte dal lavoro dell'UCL, mostrano parte del meccanismo interno ricostruito e il frontale (stavo per scrivere display) e sono un assaggio dell'affascinante complessità di quest'oggetto che ha due millenni sulle spalle.

anticitera1

anticitera2

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Tracker nelle app: cosa sta succedendo in Rete?
Mobilità elettrica, la Lombardia è la regione più avanti
Hacking di quotidiani, occasioni perse e guadagnate
''Tutti noi zombie'' reloaded
Cassandra Crossing/ Storie di aerei caduti e del loro software
Uscire dall'emergenza acqua: gli esempi più ingegnosi
Ti insegno l'economia circolare: come si ricicla e si riducono gli sprechi
Auto, in arrivo la panacea elettrica
L'epica del tergicristalli a intermittenza
Polo Nord sciolto prima dell'autunno
Torna l'Ecobufala della Eolo
Proprietà intellettuale, è guerra ai tamarri
Energia infinita dai campi magnetici
Disabili due volte
Le vendite online in Italia non decollano
La bufala del biodiesel
Petrolio addio, ecco le Transition Town
Scrocchi la connessione? In galera
Il cellulare uccide le api
L'automobile opensource debutta ad Amsterdam
La vita (del formaggio) in diretta

Commenti all'articolo (5)

Ma c'è veramente gente che ci crede o ci ha creduto? Leggi tutto
3-4-2021 15:22

@zero - nell'accezione di 'calcolatore' direi di sì. Se un oggetto serve per calcolare qualcosa, lo si può chiamare calcolatore, vedi il famoso regolo.
31-3-2021 17:49

Un computer e' una macchina che puo' elaborare (e risolvere) molti differenti problemi, tramite l'uso di programmi. Esegui un programma e la macchina si trasforma. La macchina di Anticitera e' strabiliante. Ma ha un'unico scopo. Quindi NON lo si puo' definire un computer. .
31-3-2021 12:56

{Luigi Spagnolo}
Tra i reperti "storici" segnalo anche un simulatore del meccanismo di Anticitera fatto in VRML, fatto una ventina di anni fa...molto molto bello : si chiamava YAAS (Yet Another Antikythera Simulator). Ho appena visto che c'è ancora (leggermente aggiornato) : link da qui si capisce veramente come funzionava.
31-3-2021 11:41

{Daniele Pons}
Caro Paolo (posso? ti seguo da anni), il tuo articolo sul meccanismo di Antikythera è corretto, ma tralascia quindici anni di litigi accademici tra Freeth e Michael Wright, proprio sul quadrante frontale del meccanismo. Premesso che conosco personalmente entrambi, quindi non parlo per sentito dire, sino ad ora Freeth ha sempre negato che... Leggi tutto
31-3-2021 11:16

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Utilizzi le licenze Creative Commons per i tuoi lavori?
Sì: le Creative Commons mi aiutano a diffondere il mio lavoro gratuitamente e ottenendone il credito.
No: non ho motivo di utilizzarle perché esiste già una legge sul copyright.
Sì: le Creative Commons mi consentono di diffondere il mio lavoro e di ottenere dei guadagni.
No: necessito di ricavare dei soldi dal mio lavoro, e le Creative Commons non mi aiutano in tal senso.

Mostra i risultati (381 voti)
Settembre 2021
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Due parole sull’attacco informatico “terroristico” alla Regione Lazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 22 settembre


web metrics