Il motore di ricerca a pagamento e senza pubblicità

In cambio di una quota mensile, Neeva offre la massima privacy e un'esperienza completamente priva di spot.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-07-2021]

neeva

In un web come quello di oggi c'è spazio per un motore di ricerca a pagamento, quand'anche ciò consentisse di fare completamente a meno della pubblicità?

Secondo Sridhar Ramaswamy e Vivek Raghunathan, due ex dipendenti di Google, la risposta è un chiaro «Sì»: sono convinti che gli utenti, in cambio di privacy e della liberazione da spot invasivi, siano disposti a sborsare una piccola cifra ogni mese.

Così i due hanno fondato Neeva, un motore di ricerca del tutto privo di pubblicità e che, per questo, per essere usato richiede di sottoscrivere un canone mensile.

Neeva non solo fa a meno degli spot, chiudendo quindi sul nascere ogni eventuale questione circa la profilazione degli utenti, ma blocca anche ogni tracker e consente a ciascun utente di scegliere la propria fonte preferita da cui attingere per le notizie.

Chi dovesse utilizzare Neeva per cercare informazioni su un dato prodotto avrà a disposizione una serie di consigli - radunati in un unico posto e non disseminati tra i risultati come i banner pubblicitari - ricavati dalle recensioni pescate da «siti dalla buona reputazione» e «acquirenti certificati».

Se poi un particolare contenuto offrirà la risposta diretta alla domanda posta da un utente al motore di ricerca, Neeva promette di versare una quota dei propri ricavi; il piano è di arrivare a spartire «almeno il 20%» del totale con i creatori di contenuti.

«Mi piace dire alla gente che Neeva è tanto un esperimento sociale quanto un esperimento tecnologico» spiega Sridhar Ramaswamy, CEO dell'azienda dietro a Neeva. «Ci darà la risposta alla domanda "Se ci fosse un prodotto di alta qualità che offre dei chiari benefici sotto diversi punti di vista, sareste disposti a pagare anziché averlo a disposizione gratuitamente ma finanziato dalla pubblicità?"».

Chi si registra a Neeva ha a disposizione tre mesi di utilizzo gratuito. Il costo poi è di 4,95 dollari al mese (poco più di 4 euro).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Ehi Google, come si dice in inglese “salsicce e friarielli”?
Google Earth offre i timelapse per capire meglio come cambia il mondo
Dottor Google: 4 miliardi di ricerche l'anno legate alla salute
Pirati che usano satelliti militari per comunicare e come ascoltarli
Google, i disservizi mostrano tutta la fragilità della tecnologia
Stampanti in pericolo, proprietari non raggiungibili
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
Il browser per navigare sempre in incognito
OneSearch, il motore di ricerca per gli amanti della privacy
DuckDuckGo sotto accusa: profilerebbe di nascosto gli utenti
Google regala il dominio duck.com a DuckDuckGo
Google personalizza i risultati anche se si naviga in incognito
Il motore di ricerca che non si fa i fatti vostri

Commenti all'articolo (4)

Certo che lo è e in quel caso, come in questo, hai la scelta di non comprare il prodotto/servizio per evitare l'esborso.
10-7-2021 14:06

Ma che differenza fa?In ambedue i casi sempre un pagamento è;forse che qualcuno pensa ancora che la pubblicità 'gratuita' non sia addebitata al fruitore/consumatore sul prezzo del 'pubblicato'?
9-7-2021 08:23

In effetti una cinquantina di euro all'anno non mi sembrano pochi per quanto il servizio possa essere di qualità... cosa ancora tutta da dimostrare.
4-7-2021 13:58

Dubito riesca ad avere successo a quelle cifre. Fossero 10-15 euro all'anno potrebbero avere una qualche possibilità, IMHO. Anche perché non è difficile eseguire ricerche senza essere profilati (vedi duckduckgo), e per la pubblicità è sufficiente ... ... ... [non è ammesso parlarne su ZN]
3-7-2021 18:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1875 voti)
Settembre 2021
Microsoft cede: Windows 11 si installa anche su hardware incompatibile
Windows 10, l'update di settembre impedisce di stampare
Truffatori scavalcano le difese informatiche nella maniera più semplice
Apple svela gli iPhone “più Pro” di sempre
Ripristinare il vecchio menu Start in Windows 11
Uno spot mette Windows 11 KO
L'auto elettrica di Apple
Microsoft non bloccherà Windows 11 sui PC non supportati
Windows 11, svelata la data di lancio
Agosto 2021
La barra di Windows 11 è di proposito peggiore di quella di Windows 10
Violati i server TIM, password degli utenti a rischio
Windows 11, disponibile la prima ISO ufficiale
Microsoft: disabilitate il sistema di stampa di Windows (di nuovo)
Google taglia gli stipendi a chi sceglie il telelavoro
Gli iPhone scansioneranno tutte le foto alla ricerca di pedopornografia
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 27 settembre


web metrics