KDE compie 25 anni

Il popolare ambiente desktop per Linux festeggia l'anniversario con una versione speciale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-10-2021]

kde 25 anni

È con il rilascio di Plasma 5.23 che KDE, uno dei più popolari ambienti desktop per Linux, festeggia il proprio venticinquesimo anniversario.

Nacque infatti il 14 ottobre 1996 a opera di Matthias Ettrich, all'epoca studente dell'Università di Tubinga, il quale non era soddisfatto degli ambienti desktop per i sistemi UNIX esistenti all'epoca, e decise così di scrivere il proprio basandolo sul toolkit Qt.

Come molti progetti open source, KDE acquisì popolarità quando Ettrich annunciò l'esistenza del proprio progetto sul newsgroup de.comp.os.linux.misc, scatenando allo stesso tempo una polemica a proposito della licenza delle librerie Qt, al tempo esclusivamente proprietaria, che portò come reazione alla nascita di Gnome.

Oggi KDE - che oggi indica la comunità riunita intorno al progetto, mentre l'ambiente desktop in sé è chiamato Plasma, ed è usato anche dalla console Steam Deck - festeggia dunque il proprio compleanno con il rilascio di una versione che include novità importanti.

In Plasma 5.23 troviamo infatti un supporto a Wayland (il protocollo nato per costituire un'alternativa al venerabile X Window System) molto migliorato, una revisione completa di Kickoff, l'avviatore di applicazioni, vari miglioramenti nell'applicazione di gestione delle impostazioni di sistema e molto altro ancora.

KDE è d'altra parte più di un semplice ambiente desktop, ma contiene anche una vasta raccolta di applicazioni che spaziano dalla suite per ufficio Calligra (elaboratore di testi, foglio di calcolo, gestione della posta elettronica e via di seguito) all'editing video con Kdenlive, passando per l'IDE Kdevelop e il programma di disegno ed elaborazione delle immagini Krita.

Qui sotto, il video celebrativo del venticinquesimo anniversario di KDE.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Una nuova interfaccia per Windows
Da Windows a Linux in pochi secondi
Finalmente kde 2

Commenti all'articolo (1)

Non vorrei apparire blasfemo ma... solo a me l'immagine dell'articolo e alcune immagini del filmato lasciano un certo retrogusto di look & feel stile W11??? :shock:
23-10-2021 14:43

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'app che permette di noleggiare un'autovettura direttamente dallo smartphone è molto contestata dai tassisti.
Non è necessario introdurre nuove regole per l'app. I tassisti hanno torto, perché il mondo si evolve ma loro ragionano come se Internet non esistesse, difendendo ciecamente la loro casta (che ha goduto di fin troppi privilegi negli ultimi anni).
I tassisti dovranno adeguarsi e mandare giù il boccone amaro, anche se un minimo di regolamentazione per l'app è necessaria.
L'app non va vietata del tutto, ma va limitata in modo pesante così da poter salvaguardare le esigenze dei tassisti.
L'app va completamente vietata: i tassisti hanno ragione a protestare, perché Uber minaccia il loro lavoro e viola leggi e regolamenti.
Non saprei.

Mostra i risultati (2128 voti)
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Windows 11, inizia la seconda fase degli update
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 novembre


web metrics