Falla nei router D-Link, l'unica soluzione è sostituirli

L'azienda non rilascerà mai patch per i firmware vulnerabili, perché i prodotti sono ormai considerati obsoleti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-04-2022]

router d link falle

Se possedete e utilizzate certi modelli di router D-Link, fareste bene a pensare di sostituirli.

Come segnala MalwareBytes, in quei router sono presenti delle falle piuttosto serie che però non saranno mai corrette poiché il ciclo di vita dei prodotti è terminato lo scorso dicembre: pertanto l'unica soluzione, come raccomanda anche l'americana Cybersecurity & Infrastructure Security Agency, è sostituirli.

A essere interessati dal problema sono i modelli D-Link DIR-810L, DIR-820L/LW, DIR-826L, DIR-830L, e DIR-836L: tutti soffrono di una falla che consente di eseguire comandi da remoto e prendere il controllo dei router stessi.

La possibilità che la vulnerabilità venga sfruttata non è soltanto teorica: GitHub ospita già una dimostrazione del metodo che si può utilizzare per farlo e, pertanto, i rischi non sono poi così remoti.

Ovviamente si potrebbe, a questo punto, discutere sulla serietà della decisione di D-Link di abbandonare prodotti la cui vita utile, salvo incidenti, è molto superiore a quella prevista dall'azienda: mentre una patch sarebbe probabilmente sufficiente a mantenere in funzione i router fallati, si chiede di abbandonarli per acquistarne di nuovi.

Non sembra difficile immaginare, d'altra parte, perché proprio la sostituzione sia la soluzione indicata da D-Link stessa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'inventario della vostra IoT
Da Samsung un telecomando che si ricarica con il Wi-Fi
Western Digital, l'attacco che ha cancellato tutti i dati da dischi e NAS
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
La gabbia per il router che elimina le radiazioni elettromagnetiche
Studio rivela: tutti i router sono fallati
Router D-Link fallati, la patch non arriverà mai
Il ransomware che prende di mira i NAS D-Link (e presto i PC con Windows)
Backdoor vecchia di anni nei Nas di Western Digital
Wikileaks: la Cia entra nei router D-Link, Belkin e Linksys dal 2007
Il malware che attacca i router Linux

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Volendo una falla si può sempre sistemare lasciando una back door ancora più nascosta e che determini un maggiore falsa sicurezza negli utenti, se lo scopo è quello di avere una back door sempre disponibile. Leggi tutto
18-4-2022 14:37

Arguisco un tono sarcastico, perché se fosse vero l'azione migliore sarebbe stata predisporre un firmware aggiornato che anziché semplicemente rimuoverla la sostituisce con una nuova, e così via. Leggi tutto
18-4-2022 08:14

{Raffaele Ferro}
periodicamente, negli anni, sono state trovate back doors in questi dispositivi e sono state corrette. Evidentemente, questa e'l'unica rimasta. Ecco perche' non possono eliminarla.
17-4-2022 02:21

Quindi la ovvia scelta da parte dell'utilizzatore deve essere quella di sostituire il router D-Link con quello di altro produttore più serio che garantisce almeno gli update di sicurezza per tempi più lunghi e coerenti con la vita utile di un dispositivo di questo genere. Leggi tutto
16-4-2022 15:07

In base alla mia esperienza personale direi che questo esiste già ma dipende dalla serietà del produttore. Io ho un NAS che ha già i suoi annetti ma viene ancora regolarmente aggiornato dal produttore e mi propone automaticamente gli update FW, stesso discorso per il router che purtroppo ho dovuto smettere di utilizzare perché quando ha... Leggi tutto
16-4-2022 15:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la strategia ''mobile'' per il tuo web business?
Nessuna, spero che il traffico mobile diminuisca.
La versione mobile del mio sito.
Sto studiando il mobile proprio in questo periodo.
Non ho ancora piani o strategie.
Offrire app gratuite.
Sviluppare app da vendere.

Mostra i risultati (488 voti)
Maggio 2022
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Apple, Google e Microsoft svelano il sistema che eliminerà le password
Una storia di phishing bancario diversa dal solito: il ladro beffato
Aprile 2022
Una dura lezione dall'Internet delle Cose
Bug nell'app Messaggi, e la batteria si scarica in fretta
Gli USA ottengono l'estradizione di Assange
L'utility che ripulisce Windows 11 è in realtà un trojan
Hacker cinesi sfruttano VLC per diffondere malware
Quando l'intelligenza artificiale bara: l'aneddoto degli husky scambiati per lupi
Che si fa con Telegram? È russo
Lapsus$, arrestati due hacker: sono adolescenti
Registro delle Opposizioni e cellulari, la norma è in Gazzetta Ufficiale
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 maggio


web metrics