Microsoft, Google e Apple danno il loro contributo alla guerra

La guerra è sempre più informatica /2



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-04-2022]

war2

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
La guerra è sempre più informatica

Microsoft non è l'unica grande azienda entrata in guerra: Google ha bloccato le modifiche a Google Maps in Ucraina, Russia e Bielorussia, e sta cancellando tutte le informazioni, le foto e i video geolocalizzati, riferiti a questi paesi, che sono stati aggiunti dal 24 febbraio scorso. Google ha anche disattivato le informazioni in tempo reale sul traffico in Google Maps per l'Ucraina, lasciandole a disposizione esclusivamente dei conducenti che si trovano sul posto.

La ragione di questi blocchi, decisamente poco intuitiva, è il forte sospetto che i militari russi stiano usando queste informazioni di Google Maps per coordinare gli attacchi aerei sull'Ucraina, osservando dove si trovano le maggiori concentrazioni di abitanti (per esempio nei pressi dei rifugi) o le colonne di persone e veicoli in fuga, tracciabili tramite i loro smartphone. Anche Apple ha disabilitato i dati sul traffico su richiesta esplicita del vice primo ministro ucraino Fedorov.

Ebbene sì, il tracciamento commerciale di massa della localizzazione delle persone ha un valore militare estremamente reale. Lo ha dimostrato benissimo il fatto che Google Maps segnalava grandi "ingorghi" al confine russo con l'Ucraina nelle ore precedenti l'invasione: i dati non arrivavano dagli smartphone dei soldati russi, ma da quelli dei civili bloccati dalle colonne militari russe.

Per esempio, il 23 febbraio scorso Jeffrey Lewis, professore presso il Middlebury Institute of International Studies in California, insieme ai suoi studenti aveva notato che il traffico era particolarmente caotico al confine ucraino, alle tre e un quarto del mattino locali, appena prima dell'inizio dell'invasione, e lo aveva segnalato su Twitter con parole profetiche: "Qualcuno si sta muovendo".

Questo è il potere dei metadati: quelli che disseminiamo continuamente tramite i nostri dispositivi digitali e che vengono raccolti massicciamente dalle grandi aziende informatiche, e sono in grado di rivelare i movimenti degli eserciti. Il professor Lewis è cauto e avvisa che il sistema non è infallibile, ma l'idea che Google Maps possa mettere sullo schermo di chiunque indicazioni degli spostamenti dei militari di un paese storicamente ossessionato dalla segretezza illustra chiaramente quanto è cambiata la guerra per via dell'informatica.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Notizie nelle recensioni dei ristoranti, per eludere la censura

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
 

Paolo Attivissimo

(C) by Paolo Attivissimo - www.attivissimo.net.
Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura.

Approfondimenti
Log4j, stavolta ci è andata bene

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 44)

No, non l'ho scelto io ma forse è anche un po colpa mia se c'è finito... :roll:
12-6-2022 19:04

Non esagerare, mica lo hai scelto tu Di Maio come Ministro degli Esteri :twisted:
12-6-2022 18:30

Ognuno ha ciò che si merita direi... se vede che noi ce meritiamo i cretini reali anzi Reali! :wink:
11-6-2022 15:21

quanto è indietro la propaganda russa, da noi altro che intelligenze artificiali, abbiamo fior di cretini reali pronti a spacciare per scoop giornalistici immagini di videogiochi, film, guerre di altri luoghi e altri tempi e tutto il pattume che riescono a raccattare in rete :rolling: :rolling: :rolling:
9-6-2022 17:55

Ci sono ancora trasmissioni, quelle in onde lunghe la notte, ancora radioamatori, quelli ucraini stanno acquisendo popolarità, per i russi che usano i walkie talkie, coprendosi di ridicolo. la banda di emergenza degli aerei, oppure quella della capitaneria di porto, oppure le comunicazioni radio tra navi, esiste ancora un mondo, piccolo... Leggi tutto
25-5-2022 12:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei a cena fuori e decidi di pagare con la carta di credito/debito. Quale tra queste situazioni preferisci?
Il cameriere porta la carta di credito/debito alla cassa e poi, dopo il pagamento, torna con la carta e lo scontrino
Il cameriere porta il terminale al tavolo dove viene effettuata la transazione
Il cameriere copia le informazioni della carta di credito/debito ed effettua il pagamento successivamente così non c'è bisogno di aspettare

Mostra i risultati (2636 voti)
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Disorganizzazione informatica fa desistere i cybercriminali
Windows 7 e Windows 8: Microsoft annuncia la fine del supporto
Telefonia, inizia l'era degli aumenti infiniti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 31 gennaio


web metrics