Windows, l'ultimo aggiornamento impedisce di avviare i browser

Dopo l'update di aprile, Edge, Chrome e Firefox si rifiutano di partire.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-04-2022]

windows aggiornamento aprile errore avvio browser

Sono i più usati browser le vittime dell'aggiornamento di aprile di Windows, rilasciato lo scorso martedì, in occasione del Patch Tuesday di questo mese.

Diversi utenti stanno segnalando che, a seguito dell'installazione dell'aggiornamento KB5012599 (sia in Windows 10 che in Windows 11), Chrome, Edge e Firefox vanno in crash immediatamente dopo il lancio; all'utente viene presentato un messaggio che segnala come non sia stato possibile «avviare correttamente l'applicazione» e che contiene il codice d'errore 0xc0000022.

Altri browser, come Brave e Vivaldi, continuano invece a funzionare senza problemi nonostante la presenza dell'aggiornamento, che però deve essere rimosso se si desidera utilizzare Chrome, Edge o Firefox.

Il problema non si presenta su tutti i PC che hanno installato l'update, ma al momento non è noto quali siano le condizioni che lo causano; alcuni esperti ipotizzano che ci siano delle incompatibilità con certi software antivirus (in particolare con i prodotti di ESET) ma da Microsoft non ci sono ancora indicazioni ufficiali.

Se rientrate nel numero di sfortunati utenti per i quali l'installazione di KB5012599 causa l'impossibilità di avviare il browser preferito, l'unica possibilità al momento per far tornare le cose alla normalità consiste nel disinstallare l'aggiornamento.

Per farlo è necessario aprire la schermata delle Impostazioni per poi selezionare Aggiornamento e sicurezza -> Windows Update -> Visualizza cronologia degli aggiornamenti -> Disinstallare gli aggiornamenti.

Si aprirà una nuova finestra, nella quale sarà possibile cercare e selezionare con un clic l'update KB5012599, che potrà infine essere disinstallato premendo il pulsante Disinstalla.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Almeno non si può dire lo abbiano fatto in malafede dal momento che il problema colpisce anche Edge... :lol:
23-4-2022 11:43

A me apriva una pagina vuota col messaggio del tipo questo sito non è raggiungibile. In qualche caso però funzionava. Opera browser funzionava sempre. Ho disinstallato l'aggiornamento
19-4-2022 18:06

{remo}
Sempre di più è evidente di come queste aziende usino i clienti come beta tester. Ed è anche evidente come i clienti ne siano felici. Sono tempi così.
19-4-2022 14:09

Forse volevano fare il pesce d'aprile, e come al solito sono in ritardo.. :twisted:
19-4-2022 10:06

Avevano promesso "Cambiare il browser predefinito sara' piu' facile". Si vede che adesso ci stanno lavorando... :)
18-4-2022 11:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A inizio millennio per lavorare nella new economy bisognava trasferirsi nelle grandi città, soprattutto Milano. Oggi la banda larga si è diffusa, ci sono nuove piattaforme di collaborazione ed è cambiato l'approccio al lavoro. Alla luce di questo...
Abito in una grande città e qui rimarrò.
Abito in una grande città ma sto valutando di trasferirmi in provincia.
Abito in provincia e non mi sposterò di certo.
Abito in provincia ma sto valutando di trasferirmi in una grande città.
Abitavo in una grande città ma mi sono trasferito in provincia.
Abitavo in provincia ma mi sono trasferito in una grande città.
Città o provincia non fa grande differenza, ma mi sono trasferito (o sto valutando di trasferirmi) all'estero.

Mostra i risultati (1616 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 19 agosto


web metrics