Microsoft Defender conquista anche macOS, iOS e Android

L'antimalware di Windows si allarga alle piattaforme concorrenti, ma richiede un abbonamento a Microsoft 365.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-06-2022]

Microsoft Defender for Individuals

Sin dai tempi del Microsoft Anti-Virus, il gigante di Redmond ha avuto l'idea di dotare i propri sistemi operativi di un software di sicurezza integrato che, nella sua ultima incarnazione, prende il nome di Microsoft Defender.

Ora Microsoft Defender s'è evoluto: è diventato un'applicazione a sé stante (battezzata Microsoft Defender for Individuals) e disponibile non soltanto per Windows ma anche per macOS, Android e iOS.

Defender for Individuals offre protezione dai malware implementando sia la scansione delle app cjhe quella del traffico di rete, appoggiandosi al servizio SmartScreen, ed è pensato - dice Microsoft - per garantire la protezione di «tutta la famiglia».

Queste parole già dovrebbero far capire quali siano le condizioni necessarie per poter usare questa nuova incarnazione di Defender: è infatti necessario aver sottoscritto un abbonamento a Microsoft 365 (Personal o Family), la suite di applicazioni cloud verso la quale l'azienda cerca con sempre maggiore insistenza di spingere gli utenti.

Chi accetta di abbonarsi all'offerta Family ottiene una dashboard dalla quale controllare la protezione di tutti i dispositivi, con la possibilità di gestire anche gli eventuali software concorrenti già installati (come Norton, McAfee, Bitdefender e via di seguito).

Ciò vale naturalmente per tutte le piattaforme supportate: l'idea è che da un solo dispositivo si possa avere un quadro sintetico e chiaro della situazione di PC, Mac e smartphone, proteggendoli dalle possibili minacce.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Microsoft Defender sbarca su Linux
La chiavetta che manda in crash Windows appena la si inserisce
Windows Defender fa piazza pulita della concorrenza
La falla in Windows Defender che a Microsoft non interessa
Microsoft: ''Sì, disabilitiamo gli antivirus. Per il bene degli utenti''
Kaspersky: Windows 10 boicotta il nostro antivirus
Antivirus Microsoft era sfruttabile per installare virus

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

M$ tenta di imporre sempre di più il suo recinto anche con mezzi decisamente poco efficaci (IMHO).
26-6-2022 14:54

L'intrusione in Linux non si concretizza se gli utenti non lo usano.
23-6-2022 08:16

{fasotutomi}
Microsoft si Appleizza sempre più. Piano piano ci troveremo con un sistema integrato, pur con componenti diverse, in perfetto stile Apple, ed anche più, vista l'intrusione in Linux.
22-6-2022 11:49

Guerra tra cosche dove la lupara è il sw!
21-6-2022 13:52

Gia citare Antivirus dell'era dos/win3.11 che per cercare un virus ,che caricava in memoria tutto virus compreso... :shock: iOs e MacOs che vengano conquistati da Defender con una pletora d concorrenti presenti che fare una lista diventa oscenamente lungo, mi fa sganasciare dalle risate :rolling: :rolling: :rolling: Anche gli... Leggi tutto
20-6-2022 17:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
A quali condizioni lavoreresti da casa anziché in ufficio?
Accetterei uno stipendio inferiore perché risparmierei sui trasporti e in tempo.
Vorrei uno stipendio maggiore perché l'azienda risparmierebbe su locali, strumenti, sicurezza.
Allo stesso stipendio.
Non rinuncerei al lavoro in ufficio per nulla al mondo.

Mostra i risultati (2603 voti)
Dicembre 2022
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 dicembre


web metrics