La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo

Uno studio durato sei mesi dimostra che lavorare dal lunedì al giovedì non solo fa bene alla salute, ma non danneggia la produttività.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-12-2022]

settimana quattro giorni

Le restrizioni applicate durante il periodo della pandemia da Covid-19 hanno cambiato in molte persone la percezione del mondo del lavoro.

Se prima erano in pochi a mettere in discussione il ritmo composto da sveglia - viaggio verso il posto di lavoro - giornata lavorativa - ritorno a casa, molti ora si sono resi conto che un miglior equilibrio tra la vita personale e quella lavorativa porta non solo a vivere meglio (anche per quanto riguarda i rapporti familiari e sociali) ma anche a una produttività maggiore.

Quanti per mesi hanno lavorato da casa si sono ritrovati meno stressati, hanno potuto godere di un numero maggiore di ore di sonno, hanno potuto curare i rapporti con parenti e amici e hanno avuto tempo per sé stessi e per quelle commissioni e quei lavori domestici che generalmente vengono rimandati al fine settimana.

Non tutti i lavori, però, possono essere eseguiti da remoto. Per valutare la possibilità di regolare meglio l'equilibrio tra lavoro e vita privata, dallo scorso febbraio e per sei mesi Four Day Week Global ha condotto un esperimento in collaborazione con 33 aziende in diverse parti del mondo e, ora, i risultati sono arrivati.

L'esperimento è stato condotto in collaborazione con ricercatori del Boston College, della Cambridge University e dello University College di Dublino, ed è consistito nell'adottare una settimana lavorativa di sole 32 ore in luogo delle tipiche 40, pur mantenendo il medesimo stipendio.

Le aziende coinvolte hanno deciso di organizzare le 32 ore nella maniera forse più ovvia, ossia riducendo la settimana lavorativa a quattro giorni e lasciando libero il venerdì, pur continuando a pagarlo.

Dopo sei mesi, le stesse aziende sono state chiamate a compilare un questionario con il quale hanno valutato i vari aspetti del test; in 27 hanno risposto e i risultati appaiono tutti positivi.

Valutando su una scala da 1 a 10 (dove 1 è «molto negativo» e 10 è «molto positivo»), l'esperimento è stato ritenuto sostanzialmente un successo con una media pari a 9,1.

Non a caso, 18 delle aziende coinvolte hanno deciso di mantenere la "settimana corta"; sette intendono farlo ma non hanno ancora elaborato piani precisi per implementare la decisione; una pensa di farlo; e una, infine, non è sicura. Nessuna, però, è certa di voler tornare alla settimana lavorativa di cinque giorni.

Per quanto riguarda le prestazioni complessive registrate nel periodo del test, la valutazione media - sempre su una scala da 1 a 10 - è di 7,6, mentre per quanto riguarda la produttività nello specifico il valore è 7,7.

Anche i dipendenti sono soddisfatti. Il 96,9% vorrebbe continuare a lavorare per quattro giorni la settimana, affermando che ciò ha portato a una riduzione dello stress, dell'esaurimento, della fatica e dei conflitti riguardanti il bilanciamento lavoro/famiglia; sono migliorate invece la salute sia mentale che fisica e la soddisfazione raggiunta in diversi aspetti della vita sia sociale sia lavorativa.

Il giorno libero in più è stato usato per coltivare hobby, svolgere le faccende di casa e per occuparsi di sé: in generale, ne ha giovato il bilanciamento tra vita personale e vita lavorativa.

«L'uscita dalla pandemia ha mostrato che lo stress dovuto al luogo di lavoro, gli orari lunghi e la pressione della vita quotidiana sono tutti problemi urgenti» nota Four Day Week Global; affrontarli riducendo i giorni di lavoro aiuta può essere la soluzione dal punto di vista sociale, economico e, secondo l'organizzazione, anche ambientale.

Il rapporto che riassume lo studio, disponibile in versione completa e ridotta, è liberamente scaricabile dal sito di Four Day Week Global, previa registrazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Parliamo di un campione statistico troppo limitato, e quasi certamente ridotto a settori in cui la presenza fisica (come nel caso citato sopra) non prerequisito fondamentale. In Italia una cosa simile attirerebbe solo quelle aziende che gi ora vorrebbero ridurre le presenze con meccanismi assistenziali come i contratti di... Leggi tutto
4-12-2022 07:48

{utente anonimo}
mah, sicuramente giova all'umore, ma se sei un operaio in catena di montaggio vorrei proprio capire come si recuperano le ore/la produzione perse (a parità di stipendio).
3-12-2022 17:56

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'amazonite ...
Una pietra (semi)preziosa.
La spasmodica ammirazione per un popolo di donne guerriere.
Lo shopping compulsivo e la dipendenza patologica da un noto negozio online.
Nessuna di queste. In italiano si scrive amazzonite ;)

Mostra i risultati (1480 voti)
Dicembre 2022
L'app open source per vedere YouTube senza seccature
Novembre 2022
L'app per scaricare l'intera Wikipedia (e non solo)
La scorciatoia che sblocca Windows
Amazon Drive chiude i battenti
Le cinque migliori alternative a Z Library
Il visore VR che uccide i giocatori quando perdono
Gli Stati Uniti oscurano Z Library
Vodafone, sottratti oltre 300 GB di dati degli utenti
Pochi o tanti, ma contanti
Ottobre 2022
Chrome si prepara ad abbandonare i Windows ''vecchi''
iPhone 14, nessuno lo vuole?
Windows 11, in arrivo il primo "Momento"
TikTok, arrivano i contenuti per soli adulti
Addio Office, benvenuta Microsoft 365
La truffa del cosmonauta bloccato nello spazio
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 dicembre


web metrics