La settimana lavorativa di quattro giorni è un successo

Uno studio durato sei mesi dimostra che lavorare dal lunedì al giovedì non solo fa bene alla salute, ma non danneggia la produttività.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 03-12-2022]

settimana quattro giorni

Le restrizioni applicate durante il periodo della pandemia da Covid-19 hanno cambiato in molte persone la percezione del mondo del lavoro.

Se prima erano in pochi a mettere in discussione il ritmo composto da sveglia - viaggio verso il posto di lavoro - giornata lavorativa - ritorno a casa, molti ora si sono resi conto che un miglior equilibrio tra la vita personale e quella lavorativa porta non solo a vivere meglio (anche per quanto riguarda i rapporti familiari e sociali) ma anche a una produttività maggiore.

Quanti per mesi hanno lavorato da casa si sono ritrovati meno stressati, hanno potuto godere di un numero maggiore di ore di sonno, hanno potuto curare i rapporti con parenti e amici e hanno avuto tempo per sé stessi e per quelle commissioni e quei lavori domestici che generalmente vengono rimandati al fine settimana.

Non tutti i lavori, però, possono essere eseguiti da remoto. Per valutare la possibilità di regolare meglio l'equilibrio tra lavoro e vita privata, dallo scorso febbraio e per sei mesi Four Day Week Global ha condotto un esperimento in collaborazione con 33 aziende in diverse parti del mondo e, ora, i risultati sono arrivati.

L'esperimento è stato condotto in collaborazione con ricercatori del Boston College, della Cambridge University e dello University College di Dublino, ed è consistito nell'adottare una settimana lavorativa di sole 32 ore in luogo delle tipiche 40, pur mantenendo il medesimo stipendio.

Le aziende coinvolte hanno deciso di organizzare le 32 ore nella maniera forse più ovvia, ossia riducendo la settimana lavorativa a quattro giorni e lasciando libero il venerdì, pur continuando a pagarlo.

Dopo sei mesi, le stesse aziende sono state chiamate a compilare un questionario con il quale hanno valutato i vari aspetti del test; in 27 hanno risposto e i risultati appaiono tutti positivi.

Valutando su una scala da 1 a 10 (dove 1 è «molto negativo» e 10 è «molto positivo»), l'esperimento è stato ritenuto sostanzialmente un successo con una media pari a 9,1.

Non a caso, 18 delle aziende coinvolte hanno deciso di mantenere la "settimana corta"; sette intendono farlo ma non hanno ancora elaborato piani precisi per implementare la decisione; una pensa di farlo; e una, infine, non è sicura. Nessuna, però, è certa di voler tornare alla settimana lavorativa di cinque giorni.

Per quanto riguarda le prestazioni complessive registrate nel periodo del test, la valutazione media - sempre su una scala da 1 a 10 - è di 7,6, mentre per quanto riguarda la produttività nello specifico il valore è 7,7.

Anche i dipendenti sono soddisfatti. Il 96,9% vorrebbe continuare a lavorare per quattro giorni la settimana, affermando che ciò ha portato a una riduzione dello stress, dell'esaurimento, della fatica e dei conflitti riguardanti il bilanciamento lavoro/famiglia; sono migliorate invece la salute sia mentale che fisica e la soddisfazione raggiunta in diversi aspetti della vita sia sociale sia lavorativa.

Il giorno libero in più è stato usato per coltivare hobby, svolgere le faccende di casa e per occuparsi di sé: in generale, ne ha giovato il bilanciamento tra vita personale e vita lavorativa.

«L'uscita dalla pandemia ha mostrato che lo stress dovuto al luogo di lavoro, gli orari lunghi e la pressione della vita quotidiana sono tutti problemi urgenti» nota Four Day Week Global; affrontarli riducendo i giorni di lavoro aiuta può essere la soluzione dal punto di vista sociale, economico e, secondo l'organizzazione, anche ambientale.

Il rapporto che riassume lo studio, disponibile in versione completa e ridotta, è liberamente scaricabile dal sito di Four Day Week Global, previa registrazione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 16)

Bisognerebbe sapere esattamente di che tipo di lavoro si tratta. In alcuni casi gli introiti del datore di lavoro potrebbero essere gli stessi.
11-12-2022 16:08

Sono d'accordo, mi lascia anzi molto perplesso il fatto che l'esperimento sia stato fatto a parità di stipendio diminuendo del 20% le ore lavorate il che equivale a dire che hanno aumentato del 20% lo stipendio dei dipendenti coinvolti. Francamente faccio proprio fatica crederlo a meno che non si tratti di fondazioni filantropiche... Leggi tutto
11-12-2022 10:40

Allora siamo in due, appena dato il via libera non ho più fatto un giorno di remote working se non comandato e da fine 2020 proprio zero... Leggi tutto
11-12-2022 10:37

Tutti i problemi sopra citati si risolverebbero assumendo gente in più, per i cosiddetti servizi. Ma le aziende non credo sarebbero d'accordo. Si tratta di pagare uguale chi fa meno ore e assumere ancora. È fattibile se il lavoro diventa part-time.
9-12-2022 16:44

C'è sempre il metodo Foxconn... Leggi tutto
6-12-2022 16:18

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la cosa peggiore per un programmatore?
La modifica delle specifiche
I clienti
Debuggare
Scrivere documentazione
Il codice scritto da altri
La fase di test

Mostra i risultati (3861 voti)
Febbraio 2023
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Facebook e Messenger scaricano intenzionalmente la batteria dello smartphone
Gennaio 2023
Windows 11, tre metodi per aggirare l'account Microsoft
Libero e Virgilio Mail offline da giorni, verso la risoluzione
Pesci da compagnia fanno acquisti sulla Switch all'insaputa del padrone
Il ritorno del Walkman
Invecchiare al tempo della Rete
Apache contro Apache
Cessa il supporto a Windows 7. Microsoft: “Non passate a Windows 10”
Lo smartphone con schermo e-ink da 6,1 pollici
Dicembre 2022
WhatsApp dal nuovo anno non funzionerà più su 47 smartphone
LastPass, la violazione è molto più grave del previsto
Netflix, giro di vite sulla condivisione delle password
Digitale terrestre: si spegne la TV in definizione standard
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 febbraio


web metrics