Da Meta il censore automatico open source per contrastare il terrorismo

Messo a disposizione gratuitamente, Individua e blocca foto e video con contenuti considerati discutibili.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-12-2022]

meta hma terrorismo giftc

A partire dal prossimo mese Meta, l'azienda che controlla Facebook, Instagram e WhatsApp, assumerà la presidenza del Global Internet Forum to Counter Terrorism (GIFTC), gruppo formato insieme a Twitter, Microsoft e YouTube nel 2017 con lo scopo di combattere i contenuti online che propagando il terrorismo, ma anche lo sfruttamento minorile e in generale il materiale che ritragga "abusi".

Per l'occasione, porterà in dono uno strumento open source sviluppato per individuare sulle varie piattaforme online che lo vogliano implementare (forum, siti di condivisione di video e immagini, e via di seguito) tutto il materiale che offra contenuti classificabili come terrorismo e censurarli automaticamente.

Questo censore automatico si chiama Hasher-Matcher-Actioner (o HMA, in breve), il suo codice è disponibile su GitHub ed è stato realizzato a partire dai software di riconoscimento di immagini e video già realizzati in passato da Meta, dettaglio che non sembra esattamente una garanzia.

Per ogni contenuto in violazione, HMA crea un hash che funge da impronta digitale del contenuto stesso, in modo che possa in seguito essere facilmente riconosciuto, e lo salva in un database.

Poiché si tratta di uno strumento open source, è liberamente utilizzabile e, ai fini dell'individuazione del materiale terroristico, i gestori di ogni piattaforma possono sfruttare il database esistente di hash relativi a contenuti proibiti graziosamente messo a disposizione dal GIFCT, oppure ciascuno può creare il proprio.

Ovviamente, Meta preferirebbe che tutti si appoggiassero allo stesso database e contribuissero ad arricchirlo: «più aziende parteciperanno al database di hash, migliore e più vasto diventerà, e noi diventeremo più bravi nel tenere i contenuti terroristici lontani da Internet, sopratutto poiché gli utenti spesso si spostano spesso da una piattaforma all'altra per condividere i contenuti».

L'offerta è certamente allettante per chi gestisce piattaforme online, soprattutto se di portata limitata: se anche mancano le risorse per la moderazione dei contenuti, si può sfruttare lo strumento gratuito di Meta confidando che ciò eviti di veni trascinati in tribunale per aver ospitato contenuti illegali; e il GIFTC può così censurare anche ciò su cui non ha diretto controllo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Ex CEO di Google: tra dieci anni ci saranno due Internet
L'Europarlamento approva la riforma del diritto d'autore, il web teme la censura
PeerTube: come YouTube, ma senza censura e basato su BitTorrent

Commenti all'articolo (2)

Il Grande Fratello controllato dalle maggiori compagnie del pianeta - e dai loro CEO psicopatici - si espande con un altro importante strumento.
27-12-2022 14:10

{Giulgiulio}
Ottimo, così non si sentirà più parlare di restrizioni covid o di religione
17-12-2022 08:29

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Saresti favorevole a una "tassa sull'ADSL" per poter scaricare film e musica liberamente?
S
No
Non lo so.

Mostra i risultati (13474 voti)
Marzo 2023
Hyundai: i touchscreen nelle auto sono pericolosi
Windows 11, ancora SSD lenti dopo l'ultimo aggiornamento
La IA entra in Gmail e nei Documenti di Google
Samsung beccata a barare sulle foto della Luna
Perché c'è una fotocamera negli scanner dei supermercati?
Il primo datacenter lunare sta per aprire i battenti
Amazon chiude 8 negozi “senza commessi”
Meta inietterà la IA in WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram
Febbraio 2023
Intelligenza artificiale: il programmatore pericoloso
SPID a rischio, due mesi per deciderne il futuro
L'UE vara il Portafoglio per l'Identità Digitale
Sfida su TikTok costringe ad aggiornare 8 milioni di auto
Windows 11 è praticamente uno spyware
La verità sul “massiccio attacco hacker” di cui tutti parlano
L'Internet Archive adesso ospita anche le calcolatrici scientifiche
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 marzo


web metrics