Il caso delle telecamere di sicurezza che lasciano sbirciare nelle case altrui

Durante un disservizio, le telecamere di Wyze hanno iniziato a mostrare agli utenti anteprime delle case di sconosciuti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 20-02-2024]

Se possedete un prodotto smart creato da Wyze Labs, come per esempio qualche videocamera di sicurezza, dovreste sapere che è stato individuato un importante e un po' inquietante problema di sicurezza.

I prodotti Wyze - creati da un gruppo di ex dipendenti di Amazon - si appoggiano, come praticamente tutti i concorrenti, a una serie di servizi di cloud computing che, nel caso dei dispositivi Wyze, vengono elargiti tramite la piattaforma Amazon AWS.

A seguito di un disservizio con la piattaforma, a seguito del quale le videocamere sono andate offline, alcuni utenti delle telecamere Wyze hanno notato un comportamento molto strano del software di controllo: questo ha infatti iniziato a mostrare, nella scheda Eventi, anteprime (thumbnail) non delle stanze messe sotto sorveglianza dagli utenti stessi, ma delle stanze di altri utenti.

Al ripristino delle funzionalità di AWS la situazione è tornata alla normalità, ma certo non è stato tranquillizzante scoprire che esiste il modo di sbirciare nelle case altrui.

Wyze afferma di aver ricevuto 14 segnalazioni di questo anomalo comportamento e che, in seguito a ciò. ha informato tutti i propri clienti dell'esistenza del problema di sicurezza, e ha messo offline temporaneamente la scheda Eventi.

Nel corso di alcune ore, Wyze ha confermato che sono stati circa 13.000 gli utenti a vedere anteprime non corrette, fenomeno che a quanto pare è da attribuirsi al sovraccarico di una libreria di caching di terze parti recentemente integrata nel software delle videocamere e causato dal mancanto funzionamento di AWS.

Al momento la situazione dovrebbe essere tornata alla normalità: l'azienda afferma infatti di aver migliorato le misure di sicurezza al fine di evitare che una situazione del genere si ripeta.

Bisogna ammettere che, negli ultimi anni, Wyze è stata al centro di altri problemi di tipo analogo: per esempio nel 2019 da un server sono stati sottratti i dati di 2,4 milioni di utenti, e nella primavera del 2022, l'azienda venne aspramente criticata quando divenne noto che era a conoscenza di diversi problemi di sicurezza presenti nei prodotti, ai quali però non aveva mai messo mano di proposito.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Telecamere nei bagni dell'aeroporto?
Rapinatore scovato grazie a MySpace

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

Non ho telecamere in casa in quanto c'è ben poco da rubare :wink:, per cui non ho esperienze in merito, in ogni caso credo che questo suggerimento indichi il comportamento più sensata da tenere avendole. Leggi tutto
24-2-2024 15:37

:lol: :lol: :lol: Leggi tutto
24-2-2024 15:34

Guarda che siamo in Italia, il ladro potrebbe cogliere l'occasione di denunciarti perché con il tuo comportamento gli hai provocato turbe psichiche, che ora gli impediscono di portare avanti onestamente la sua professione di svaligiatore di case altrui :ipno: Nel mio caso invece morirebbero sul colpo :bum: :eew: :fulminato: Leggi tutto
23-2-2024 10:57

In certi casi (incluso me) vedere il tizio nudo, sarebbe un deterrente per i ladri :) Leggi tutto
22-2-2024 19:15

Consiglio sempre a tutti i conoscenti che hanno delle telecamere in casa (soprattutto le cinesate, ma vale anche per quelle professionali), di accenderle solo quando serve, ovvero quando escono e vogliono registrare/controllare l'ambiente da remoto. Lasciarle accese quando si gira per casa, magari appena usciti dalla doccia, è da pazzi...
22-2-2024 09:45

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In quale modo la Rete ti assiste di più per risparmiare?
Trovare gli stessi prodotti disponibili offline, ma a un prezzo inferiore
Accedere a beni introvabili nei negozi solitamente frequentati
Acquistare prodotti altrimenti inaccessibili senza sconti e promozioni online

Mostra i risultati (1987 voti)
Maggio 2024
Google infila la IA dappertutto
Dentro la sede dei criminali
Windows 11 24H2 cripta tutti i drive all'insaputa dell'utente
L'app per snellire Windows 11 rimuove anche la pubblicità
Netflix, utenti obbligati a passare agli abbonamenti più costosi
Aprile 2024
MS-DOS 4.00 diventa open source
Enel nel mirino dell'Antitrust per le bollette esagerate
TIM, altre ''rimodulazioni'' in arrivo
L'algoritmo di ricarica che raddoppia la vita utile delle batterie
Hype e Banca Sella, disservizi a profusione
Falla nei NAS D-Link, ma la patch non arriverà mai
La navigazione in incognito non è in incognito
Le tre stimmate della posta elettronica
Amazon abbandona i negozi coi cassieri a distanza
Marzo 2024
Buone azioni e serrature ridicole
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 18 maggio


web metrics