Svezia, via libera alla "legge Orwell"

Il Parlamento svedese ha approvato una legge che permetterà di passare al setaccio tutto il traffico telefonico, VoIP e Internet.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-06-2008]

La Svezia approva la legge Orwell

Se finora i cittadini più sorvegliati sembravano essere quelli del Regno Unito, è tempo che il trofeo Orwell attraversi il mare e approdi in Svezia: la temuta legge che istituisce il sistema di controllo di tutte le comunicazioni internazionali è stata approvata dal Parlamento e dunque presto verrà applicata.

Sembra strano che proprio in un Paese come la Svezia sia passata una normativa del genere senza che le associazioni dei diritti civili riuscissero a farsi ascoltare in modo significativo: certo ci sono stati esponenti politici che si sono duramente espressi contro questa legge, ma se la maggioranza si è pronunciata a favore sembra davvero che qualcosa sia cambiato.

Non appena il sistema entrerà a regime, tutte le comunicazioni in entrata e in uscita dal Paese verranno passate al vaglio del quinto computer più potente al mondo: dalle telefonate tradizionali ai cellulare, dai VoIP alle email, tutto verrà controllato in nome della sicurezza nazionale.

L'unica speranza per chi ha osteggiato e tuttora osteggia la sorveglianza globale risiede nelle elezioni del 2010: l'attuale opposizione ha già dichiarato che, se vincerà, farà di tutto per abolire la normativa.

Nel frattempo a essere preoccupata è The Pirate Bay, che da tempo si è sta muovendo per far conoscere nel mondo quanto avviene nel Paese in cui ha sede e che potrebbe cancellarla dal Web.

"Siamo un Paese piccolo", dicono i pirati: tenere sotto controllo i dati che oltrepassano i confini significa tenere sotto controllo tutto il traffico, anche perché Internet è globale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Ma in Italia il regime di destra invece vuole mettere tanti paletti alle intercettazioni. A me sembrano esagerate tutte e due le posizioni.
13-7-2008 15:29

Dopo un bel po' di tempo, son tornato a leggere l' articolo che parla della decisione del governo svedese (mi pare) circa il controllo delle comunicazioni sia telefoniche tradizionali che VoIp. Facendo un (lo riconosco) pesante raffronto storico, e se fosse ancora ' attivo' , di fronte a questa legge del governo svedese, mi sentirei pi... Leggi tutto
13-7-2008 14:32

Andremo a cercare se esiste un testo della norma pubblicato online da qualche parte, ma suppongo che sia in lingua svedese ;-) e quindi di dubbia utilita' per il lettore italiano. Comunque la legge dice proprio questo: intercettare TUTTE le telecomunicazioni che attraversano i confini nazionali.
23-6-2008 09:36

{salvatore}
Spiare tutte le comunicazioni non facile Leggi tutto
23-6-2008 09:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Un collaboratore di Zeus News ci ha posto il quesito: "Mio figlio ha ormai 8 anni, che grosso modo l'et in cui io ho ricevuto il Commodore 16 (avevo 9 anni). Lui per Natale vorrebbe un tablet. Che cosa gli regalo?" Secondo voi, meglio regalare...
Un tablet
Un notebook
Un Pc
Un Commodore 16
Qualcos'altro

Mostra i risultati (2233 voti)
Marzo 2020
Windows 10, l'aggiornamento causa problemi di connessione
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics