I Ds, Telecom Italia e Colaninno

Tavaroli accusa i Ds di avere avuto tangenti da Colaninno per favorire l'Opa su Telecom. Fassino e Colaninno querelano Tavaroli. Ma quali furono i rapporti tra questi soggetti?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-07-2008]

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
Travaglio critica D'Alema per Telecom Italia

Piero Fassino parla di "vigliaccata" e querela Tavaroli, colpevole di aver parlato di prove da lui acquisite su tangenti corrisposte da Colaninno, oggi proprietario di una Piaggio che vende sempre più Vespe, grazie all'aumento del petrolio, e anche Piero Colaninno, padre del neodeputato del Pd, erede dei Ds, Matteo, querela Tavaroli.

Ora a Tavaroli spetterà di dimostrare con prove, se le possiede, se sono vere le accuse a Colaninno di aver pagato i Ds per favorire la sua scalata, origine di tutti i guai Telecom Italia, per averle lasciato sul groppone 30 miliardi di euro di debiti.

L'accusa di tangenti pagate da Colaninno aveva fatto parlare molto ai tempi del "caso Consorte": Giovanni Consorte, amministratore delegato di Unipol, che ha presso 50 milioni di euro a titolo di "consulenza" per aver supportato Colaninno ai tempi dell'Opa.

E' un fatto ampiamente documentato e ammesso: Consorte, amministratore dell'assicurazione delle Coop, molto vicino a Fassino e al gruppo dirigente dei Ds di allora, ha preso 50 milioni di euro (oggi congelati dalla magistratura) come consulenza di un'Opa in cui a guadagnarci molto furono l'Unipol e il Monte dei Paschi di Siena, da sempre amministrati da dirigenti vicini ai Ds, nominati come nel caso della banca senese da amministratori locali diessini. L'altro protagonista dell'affare fu Capitalia di Geronzi che, nello stesso periodo, aiutò ufficialmente a risanare un bilancio dei Ds pieno di debiti.

Anche senza parlare di tangenti illegali, quindi, il ruolo di manager vicini ai Ds è ormai acclarato e scontato. Senza il via libera di D'Alema (che fece saltare il piano di Bernabè alternativo all'Opa, scrivendo a Draghi, allora direttore generale del Tesoro, di non andare all'assemblea degli azionisti Telecom), senza il via libera alla vendita di Omnitel alla Vodafone, Colaninno non avrebbe mai potuto scalare Telecom Italia.

Successivamente all'Opa, le aziende del Gruppo Telecom Italia furono molto generose nell'investire in pubblicità sull'Unità mentre, in chiaro e registrando legalmente il proprio contributo, alcuni manager Telecom Italia donarono cifre molto consistenti per la campagna elettorale dei Ds del 2001.

Senza pensare a tangenti, proibite dalla legge, il rapporto tra Colaninno e i Ds è stato molto stretto e assolutamente alla luce del sole. Questo spiega perché né Fassino né Bersan né D'Alema hanno mai fatto una sincera autocritica su un'operazione come l'Opa di Colaninno, che oggi lascia sul terreno 5.000 posti di lavoro per cui Fassino non si è mai indignato.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Quella Telecom di mezzo fra Grillo e Bersani

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (3)

naturalmente gli azionisti di maggioranza guadagnarono, guadagano sempre altrimenti l'operazione non va in porto. Anche i piccoli azionisti nell'immediato poterono guadagnare visto che si era nel pieno del boom di borsa del 2000 (le famose "bolle blu dell'era internet") e il titolo corse parecchio (ma avrebbe corso altrettanto... Leggi tutto
27-7-2008 11:45

{M.C.}
Autocritica? Leggi tutto
24-7-2008 20:20

{Alessandro}
Il PDS e la Olivetti analogia con DS e Telecom ??? Leggi tutto
24-7-2008 06:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I tuoi sogni sono a colori o in bianco e nero?
A colori
In bianco e nero
In 3d, anche senza occhialini
Un po' come capita

Mostra i risultati (1600 voti)
Aprile 2020
Violata Email.it: sottratti dati di 600.000 utenti, password comprese
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Tutti gli Arretrati


web metrics