Le Gpu di nVidia dei MacBook Pro sono difettose

Per più di un anno nVidia ha fornito a Apple chip grafici che potrebbero creare problemi di visualizzazione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-10-2008]

Chip nvidia difettosi Apple Macbook Pro

A breve distanza dalla diffusione delle voci che indicano un prossimo abbandono di Apple in favore di nVidia per quanto riguarda i chipset, la Casa di Cupertino è costretta a rilasciare una nota con la quale informa di problemi video in alcuni modelli di MacBook Pro.

Il problema riguara "alcuni computer MacBook Pro con processore grafico nVidia GeForce 8600M GT": gli utenti potrebbero notare immagini a video distorte, oppure nessuna immagine del tutto se hanno dei modelli costruiti tra maggio 2007 e settembre 2008.

La colpa, secondo le informazioni di Apple, ricadrebbe interamente su nVidia, che "ha ammesso pubblicamente una percentuale di difetti superiore alla norma per alcuni dei suoi processori grafici dovuti a un difetto di confezione" ma "ha garantito ad Apple che tale problema non riguardava i computer Mac". In sostanza, Apple accusa nVidia di averle mentito.

Gli utenti, dal canto loro, possono stare tranquilli: qualora notassero problemi "nell'arco di due anni dalla data di acquisto originale" potranno richiedere una riparazione gratuita, anche se il loro Mac non sarà più in garanza.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (1)

{siggy2}
c'e` un tool che individua le GPU "fallate"? Leggi tutto
13-10-2008 13:41

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quali di questi dati ti spiacerebbe perdere di più?
Dati finanziari e di pagamento
Documenti relativi al lavoro
Email personali
Email di lavoro
Messaggi personali (SMS, Whatsapp ecc.)
Foto dei miei bambini
Foto dei viaggi
Foto private o particolari o sensibili di me stesso
Foto private o particolari o sensibili del mio partner
Altre foto (non sensibili)
Note e documenti personali
Password
Rubrica degli indirizzi o dei contatti telefonici
Scansioni di passaporti, patenti, assicurazioni e altri documenti personali

Mostra i risultati (1523 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics