Windows 7 è già tra noi grazie ai torrent

Chi ha provato la beta del successore di Vista ha scoperto un sistema "stabile e veloce".



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-12-2008]

Windows 7 beta 1 BitTorrent Ces Las Vegas taskbar

L'attesa per la presentazione della beta 1 di Windows 7, che dovrebbe essere fatta da Steve Ballmer in persona al Ces di Las Vegas, diventa sempre più alta man mano che la data si avvicina ma a rovinare la sorpresa ci pensa, ancora un volta, il peer to peer.

Non che sia colpa dei sistemi di condivisione in sé: piuttosto, qualcuno è riuscito a mettere le mani su una copia del successore di Windows Vista e l'ha condivisa tramite torrent.

Anche Adrian Kingsley-Hughes, di ZDNet, è riuscito a provarla in anteprima e a ricavarne qualche prima impressione.

Inizialmente, la differenza tra le versioni pre-beta rilasciate agli sviluppatori non si fa notare: apparentemente Microsoft ha voluto includere fin da subito tutte le nuove funzioni per poi procedere, nelle release successive, al loro progressivo raffinamento.

L'installazione, rispetto a quella di Windows Xp o Vista, è stata semplificata ed è ora anche più veloce, mentre la modifica più visibile riguarda la nuova taskbar, che secondo il blogger di ZDNet è sì interessante, ma non esattamente intuitiva.

Per esempio Kingsley-Hughes lamenta la difficoltà di distinguere le icone che rappresentano le applicazioni in esecuzione e quelle che invece sono semplicemente delle scorciatoie per avviare i programmi.

L'interfaccia ha subito alcuni milioramenti, rendendo attivi alcuni angoli dello schermo: spostandovi il puntatore del mouse si può vedere il desktop senza dover minimizzare le applicazioni, oppure trascinare un'applicazione nella parte alta del display massimizzerà la finestra.

Windows 7 presenta meno applicazioni dei predecessori: sono spariti Mail, Messenger e Movie Maker insieme ad altri programmi, proprio come ci si aspettava, mentre quelli rimasti (come Paint e WordPad) hanno acquisito l'interfaccia a ribbon propria di Office 2007.

I pochi problemi presentatisi durante le prove sono da imputare allo stadio di beta in cui ancora si trova Windows 7 e al fatto che i produttori di hardware ancora non hanno rilasciato driver compatibili con il nuovo sistema operativo.

Nel complesso Adrian Kingsley-Hughes valuta in maniera decisamente positiva gli sforzi di Microsoft, che sembra riuscita a creare un sistema operativo "solido e veloce", che potrebbe addirittura già essere utilizzabile quotidianamente e che, a questo punto, fa ben sperare per la release definitiva.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 24)

Partendo da un hardware per Vista, o paertendo da un hardware per XP (di cui poi parli)? Leggi tutto
4-1-2009 17:56

però, le impressioni sembrano buone! e soprattutto, non costringe a cambiare il proprio hardware. solo i driver , ma quelli ovviamente arriveranno col tempo. se in 6 mesi si sbrigano a sviluppare i maggiori driver, potrei anche fare il salto da XP ... anche se so che le piccole periferiche saranno destinate a morire comunque (produttori... Leggi tutto
4-1-2009 16:44

Beh, facciamo 520... ;-) ma alquanto sgarrupati Leggi tutto
4-1-2009 13:16

Pare proprio di sì, forse stavolta l'hanno azzeccata. E se hanno scopiazzato idee qua e là, è un peccato da cui nessuno è completamente immune; nei SS.OO. poi... Leggi tutto
4-1-2009 13:13

Un magliale è un produttore di maglie? Leggi tutto
3-1-2009 17:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In che anno hai comprato il tuo primo tablet?
2010
2011
2012
2013
2014
Non ho mai comprato un tablet.
Lo comprerò quest'anno.

Mostra i risultati (2471 voti)
Settembre 2020
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tim e Wind Tre, crescono le tariffe
Il chip nel cervello di Elon Musk
Tutti gli Arretrati


web metrics