Bill Gates: WordPerfect era inferiore a Word

Chiamato a testimoniare in tribunale, il fondatore di Microsoft spiega che Word ha battuto WordPerfect perché era migliore.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-11-2011]

gates word wordperfect novell

Se WordPerfect non è più un nome importante tra gli elaboratori di testi, la colpa è tutta di Windows 95.

È questa l'opinione di Novell (azienda attualmente parte di Attachmate), che all'epoca di Windows 95 era la proprietaria di WordPerfect (in seguito venduto a Corel).

Non si tratta però soltanto di un'opinione personale: Novell crede tanto nella propria teoria da aver intentato su questa base, già nel 2004, una causa per risarcimento contro l'azienda di Redmond, causa che è in corso tuttora.

In sintesi, la situazione - vista da Novell - è questa: al tempo di Windows 95, WordPerfect dominava il mercato dei word processor, ma Microsoft voleva imporre a tutti i costi il proprio Word.

Non riuscendo a superare la qualità del concorrente, nel 1994 a Redmond decisero di uscirsene con un nuovo sistema operativo, con il quale WordPerfect non riuscì a diventare compatibile sino al 1996 perché Microsoft non lasciava libero accesso alle API di sistema; ma, a quel punto, Word aveva già imboccato la strada del successo, e il marchio WordPerfect aveva già perso valore per 1,2 miliardi di dollari.

Per capire se la ricostruzione propugnata da Novell sia credibile, i giudici hanno voluto sentire la testimonianza dell'uomo che a metà degli anni '90 guidava Microsoft, ossia Bill Gates.

Gates ha fornito una versione piuttosto diversa, che si può riassumere così: Word vinse perché era migliore, non perché venne avvantaggiato.

«Abbiamo lavorato durissimo» ha dichiarato il fondatore di Microsoft in tribunale, parlando della creazione di Microsoft Word. «È stato il progetto più stimolante e impegnativo che abbiamo mai affrontato».

Tanta energia spesa - sostiene Gates - sarebbe stata ben presto ripagata: gli utenti avrebbero riconosciuto la superiorità di Word e avrebbero deciso di adottarlo ben prima che Windows 95 arrivasse sul mercato.

In effetti, l'analisi delle quote di mercato condotta da Stan Liebowitz dell'Università del Texas sembra dar ragione a Bill Gates: sembra infatti che Word abbia iniziato a guadagnare terreno sin da subito, e WordPerfect si mostra già in calo a partire dal 1990, per poi iniziare il tracollo nel 1992.

Tuttavia è anche vero che in quegli anni Novell non ha mai avuto accesso pieno alle API di Windows: finché il DOS dominava, WordPerfect dominava con lui.

Ma quando apparvero Windows 3.0 e Windows 3.1 e gli utenti iniziarono ad abbracciare in massa l'ambiente grafico Novell non riuscì a creare una versione di WordPerfect pienamente soddisfacente e in seguito, come già detto, quella per Windows 95 uscì con molto ritardo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Word sotto attacco, non aprite quel .RTF

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

a metà degli anni '80 i soloni sentenziavano che gli standard di pubblico dominio avrebbero allargato il mercato e abbassato i prezzi dell'informatica. Per quanto riguarda il ferro ciò si è effettivamente verificato, in parte, a spese dei poveri assemblatori che lavorano negli scantinati asiatici. Per quanto riguarda il software ciò... Leggi tutto
28-11-2011 17:10

Concordo anch'io con la tesi di Novell, ho usato WP fino a che ho potuto in azienda poi, con Win 95 fu deciso di passare a Word che, a quel tempo, era ancora molto inferiore. Comunque la più bella è quella di chiedere la testimonianza di Gates persona notoriamente imparziale e di specchiata integrità morale su questi argomenti. #-o
26-11-2011 14:25

Ho lavorato per una sw house che inglobava wordperfect nel proprio prodotto per agevolare l'editazione di documenti anche complessi. Era infinitamente superiore a Word. Fino al Win95 e poi al 98. A quel punto ogni tanto c'erano dei problemini mai risolti. Non so perchè, ma non penso fossero problemi di WP. Dopo un po' di anni quando... Leggi tutto
24-11-2011 11:55

{utente anonimo}
Ha ragione Novell. Il sistema operativo è sempre stato usato da Microsoft come ariete per eliminare i concorrenti e imporre i loro software.
24-11-2011 09:59

:malol: Leggi tutto
24-11-2011 04:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è la più grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si è lì da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa è troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (981 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics