Il forno che si comanda dal telefonino e col Wi-Fi

Si accende e si spegne via SMS, tramite un'interfaccia web o con l'app dedicata.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-07-2012]

aga itotal control

I forni che si possono controllare dallo smartphone grazie a una connessione Wi-Fi non sono più una rarità, come per esempio la proposta di Samsung dimostra.

È però un prodotto più unico che raro il forno (anzi, il forno triplo) realizzato da AGA: si chiama AGA iTotal Control e dispone non solo del Wi-Fi, ma anche di una propria SIM card e un proprio numero di telefono.

Diventa così possibile accenderlo, spegnelo e controllarlo semplicemente inviandogli un SMS, potendo selezionare anche individualmente quale dei tre forni vada utilizzato.

In alternativa c'è sempre un'interfaccia web - accessibile da smartphone, laptop, tablet o PC - per eseguire tutte le operazioni, ed esiste pure un'app per iOS e Android.

Se si decide di usare la modalità SMS, il forno risponderà con un messaggio che confermerà l'esecuzione del comando o segnalerà la presenza di problemi: in questo modo si può iniziare la cottura di un piatto prima ancora di tornare a casa.

Sondaggio
Qual è il genere di applicazioni che utilizzi di più sul tuo smartphone (o sul tuo tablet)?
Calendari
Giochi
Grafica
Informazioni
Internet (accesso, condivisione, ecc.)
Messaggistica
Social network
Utilità (viaggi, cucina, ecc.)

Mostra i risultati (1749 voti)
Leggi i commenti (8)

Tutte queste funzionalità hanno ovviamente un prezzo da pagare: iTotal Control è in vendita nel Regno Unito a 10.090 sterline (circa 12.700 euro), ai quali bisogna aggiungere 5,95 sterline (circa 7,5 euro) mensili per coprire i costi del traffico telefonico.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Da Whirlpool il forno smart che scarica le ricette col Wi-Fi
La macchina del pane con le capsule predosate di farina
Da Belkin la macchina per il caffè connessa col Wi-Fi
Il forno solare che raggiunge i 300 gradi in pochi minuti

Commenti all'articolo (5)

Che, immagino, saranno elettrici. Normalmente i forni elettrici hanno resistenze da oltre 2kW, moltiplicato 3 sono piu' di 6kW! Per farlo funzionare occorre un contratto con l'ENEL tutt'altro che "basic", oltre a considerare il fatto che l'impianto in cucina deve essere adeguatamente dimensionato! Leggi tutto
20-7-2012 20:45

Adoro le robe tecnologiche, ma questa mi pare proprio una vaccata...
20-7-2012 16:27

Appunto, io di forni in casa ne ho e mi basta tranquillamente. Un forno da 12.700 € per comandarlo con il telefonino, ma siamo pazzi. :shock:
19-7-2012 19:17

{corederoma}
E' vero, costa tantissimo, ma sono 3 forni!!!
17-7-2012 16:34

{for_nothing}
Veramente geniale. Pensate, alle 7 del mattino metto le lasagne in forno, esco e vado al lavoro. Alle 18, mando un SMS per accendere il forno in modo da arrivare a casa e trovare delle lasagne fumanti. Peccato che nel frattempo la besciamella ha preso vita ed ha acceso il forno da sola. Senza contare che, uno che può permettersi... Leggi tutto
16-7-2012 17:07

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (1630 voti)
Dicembre 2017
HP, un altro keylogger nei portatili
Falla critica in Windows, Microsoft rilascia una patch di emergenza
Windows 7, bug impedisce aggiornamenti: come ecco risolverlo
UE, giro di vite sui Bitcoin: la fine dell'anonimato è vicina
Come rubare un'auto senza usare la chiave
Il sito che vi ruba risorse per i Bitcoin, anche a browser chiuso
Novembre 2017
Una legge inutile e dannosa contro le fake news
Session replay, così i siti ci spiano
Falle nelle Cpu Intel, milioni di Pc a rischio
Attenzione: il set-top box con Kodi può ucciderti
Monaco abbandona Linux e LibreOffice e torna a Windows
iPhone X paralizzato dal freddo: lo schermo smette di funzionare
In prova: Amazon Fire Tv Stick - Basic Edition
iPhone X, campione di fragilità
Licenziato per aver detto la verità
Tutti gli Arretrati


web metrics