Padiglioni auricolari... con una stampante 3D

Realizzati in cartilagine, aprono la strada per la stampa di interi organi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-03-2013]

orecchio stampa 3d

L'utilizzo delle stampanti 3D per produrre protesi sta ultimamente diventando sempre più diffuso, come dimostrano i casi della cartilagine del ginocchio e quello della mandibola realizzate proprio in questo modo.

Alla Cornell University (USA) un gruppo di ricercatori è riuscito ad adoperare una stampante 3D per realizzare un padiglione auricolare fatto con un gel a base di cellule viventi. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Recenti scoperte genetiche affermano che l'invecchiamento è controllabile e quindi potremo vivere tutti più a lungo. Cosa ne pensi?
E' una grande scoperta, sono contento di vivere più a lungo.
L'importante è poter vivere bene e in salute.
Trovo che la genetica si stia spingendo oltre i limiti umani.
Significa che dovremo tutti lavorare più a lungo e andare in pensione più tardi.
Questo contribuirà al sovraffollamento del pianeta.

Mostra i risultati (5611 voti)
Leggi i commenti (12)
In tre mesi l'orecchio è stato in grado di far crescere la cartilagine che ha rimpiazzato il materiale a base di collagene utilizzato per crearlo.

Si tratta di un traguardo importante perché la cartilagine è il tessuto ideale per le biostrutture stampate in 3D, considerato il fatto che sussiste anche in assenza di vascolarizzazione.

orecchio

Il padiglione auricolare non è soltanto "decorativo": aiuta nella localizzazione delle fonti sonore, lavorando insieme al condotto uditivo per realizzare una sorta di "filtro".

Secondo i ricercatori, il momento migliore per impiantare la protesi in un bambino che ne avesse necessità si verifica quando il paziente ha sei anni: a quel punto, infatti, l'orecchio ha già raggiunto l'80% delle dimensioni che avrà da adulto ma l'apparato uditivo è ancora sufficientemente flessibile da adattarsi al nuovo padiglione.

Mentre le ricerche e i test sull'uso delle stampanti 3D in ambiente medico proseguono, c'è già chi vede un futuro in cui sarà possibile stampare interi organi a costi contenuti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
L'orecchio umano (funzionante) stampato 3D
Vasi sanguigni negli organi stampati 3D, problema risolto
Gli organi per i trapianti? Si stampano in 3D
Un cuore artificiale stampato 3D
OpenReflex, la fotocamera stampata in 3D
Un fegato artificiale creato con la stampante 3D
Pistola da stampante 3D, Kim Dotcom ritira i progetti
Biostampante 3D per la cartilagine del ginocchio
La prima mandibola prodotta da una stampante 3D

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1708 voti)
Luglio 2020
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Tutti gli Arretrati


web metrics